1916 Easter Rising

Pasqua in aumento
L'ufficio postale di Dublino, catturato durante l'1916 Easter Rising

The Easter Rising è stata un'insurrezione armata a Dublino da parte di nazionalisti irlandesi, che cercavano di rovesciare il dominio britannico e creare una repubblica indipendente. Fu lanciato nell'aprile 1916 in un momento in cui la Gran Bretagna era occupata dalla prima guerra mondiale. Controversamente, i ribelli irlandesi ricevettero supporto dagli agenti tedeschi, comprese le armi.

L'Irlanda aveva visto molte ribellioni anti-britanniche prima del 1916 e la maggior parte si era rivelata infruttuosa. La ribellione di Wolfe Tone, un tentativo del 1798 di abbandonare il dominio britannico e creare uno stato irlandese indipendente, crollò dopo pochi mesi. Anche la ribellione della Giovane Irlanda del 1848 fu sconfitta, così come la rivolta feniana del 1867.

Nonostante questi fallimenti, i nazionalisti irlandesi rimasero determinati a liberarsi dall'influenza britannica. La rivolta dell'aprile 1916 non si dimostrò più efficace delle precedenti ribellioni: fu schiacciata dai soldati britannici in pochi giorni, i suoi leader radunati e giustiziati o imprigionati. Sebbene fallì rapidamente, molti storici considerano la Rivolta di Pasqua un momento cruciale per il nazionalismo e l'indipendenza irlandesi.

Regola domestica e prima guerra mondiale

Il contesto per la Rivolta di Pasqua era una spinta crescente per l'Home Rule: la formazione di una nazione irlandese autonoma nel Regno Unito. L'Home Rule è stato per decenni un problema urgente nella politica britannica. Dopo due tentativi falliti alla fine del 1800, il parlamento britannico approvò l'Home Rule Act nel maggio 1914.

Questa iterazione di Home Rule fu messa da parte dopo lo scoppio della prima guerra mondiale. Come altri in Europa, i nazionalisti irlandesi credevano che la guerra sarebbe finita rapidamente, quindi erano disposti a mettere temporaneamente da parte le loro preoccupazioni politiche interne. Invece, la prima guerra mondiale divenne un lungo conflitto con un numero impressionante di vittime. Nel 1916, la fine della guerra non era ancora in vista e sembrava che l'attuazione dell'Home Rule potesse essere ritardata indefinitamente.

La guerra ha anche aperto divisioni politiche all'interno del movimento nazionalista irlandese. Alcuni pensavano che la causa degli alleati fosse giusta e che gli irlandesi dovessero sostenerla. Altri credevano che l'Irlanda non avesse posto a sostenere la Gran Bretagna in un conflitto con poco significato diretto per l'Irlanda. Questi sentimenti sono stati espressi da nazionalisti come James Connolly, leader dell'Irish Citizen Army (ICA):

"Se questi uomini devono morire, non sarebbe meglio morire nel loro stesso paese combattendo per la libertà per la loro classe ... piuttosto che andare in paesi stranieri e morire massacrati e massacrati dai loro fratelli ... che i profittatori possano vivere?"

IRB e Roger Casement

Pasqua in aumento
Roger Casement, il diplomatico irlandese giustiziato per aver fornito armi ai ribelli

I nazionalisti irlandesi radicali si rifiutarono di attendere la fine della guerra. Già nel 1914, i membri della Irish Republican Brotherhood (IRB) stavano tramando per ribellarsi e prendere il controllo dell'Irlanda mentre la Gran Bretagna e le sue forze militari erano impegnate in Europa. Impostando Easter 1916 come data della loro ribellione, hanno lavorato con sostenitori nazionalisti come il diplomatico britannico di origini irlandesi, Sir Roger Casement.

Poco dopo lo scoppio della guerra, Casement si recò in Europa alla ricerca del sostegno tedesco per una rivolta nazionalista in Irlanda. Il governo tedesco ha accettato di fornire ai nazionalisti armi e munizioni, sperando che una rivolta irlandese distrasse gli inglesi. Casement fu intercettato e arrestato dagli inglesi all'inizio di aprile 1916, giorni prima della rivolta in programma. Fu spedito alla Torre di Londra, processato per tradimento e giustiziato nell'agosto dello stesso anno. 

Ci fu un'ulteriore battuta d'arresto quando i leader dei Volontari irlandesi, l'ala militare dell'IRB, non riuscirono a concordare i tempi della ribellione. Diversi volontari irlandesi avevano combattuto a fianco degli inglesi in Europa e avevano accolto con favore i piani di Londra per una transizione pacifica all'Home Rule. Sentivano che orchestrare una rivolta quando la Gran Bretagna stava andando male in una violenta guerra europea era inappropriato.

Pearse e Connolly

Pasqua in aumento
Il proclama letto a Dublino durante il risveglio di Pasqua

Il leader dei volontari irlandesi, Patrick Pearse, ordinò alla ribellione di procedere come previsto. Pearse era un nazionalista convinto e un forte sostenitore dell'identità irlandese (in 1908 ha aperto la sua scuola, quella di St Enda per insegnare la lingua e la cultura irlandese). Voleva una repubblica irlandese indipendente piuttosto che la regola domestica. Il comandante dell'ICA James Connolly era un marxista con visioni repubblicane simili.

I ribelli hanno portato avanti il ​​loro piano, lanciando un'insurrezione il 24 aprile. Hanno sequestrato l'ufficio postale generale di Dublino subito dopo mezzogiorno. Patrick Pearse è apparso sui gradini dell'ufficio postale e ha letto un proclama che dichiara uno stato irlandese indipendente. Secondo i suoi termini, Pearse doveva servire come primo presidente della nuova repubblica e le libertà civili sarebbero state garantite a tutti i suoi cittadini. La proclamazione è stata firmata dal governo provvisorio autodichiarato, tra cui Thomas Clarke (che ha collaborato alla pianificazione della rivolta), Sean Mac Diarmada, Thomas MacDonagh, Eamonn Ceannt e Joseph Plunkett. I ribelli hanno issato il tricolore irlandese sopra l'ufficio postale, insieme a una seconda bandiera con la simbolica arpa dell'Irlanda.

Dopo aver preso l'ufficio postale, i ribelli hanno sequestrato altri luoghi importanti a Dublino, tra cui Jacob's Factory, Bolands Mill, i Four Courts e il College of Surgeons. Questi luoghi erano strategicamente importanti perché circondavano il centro della città.

Sono state avviate anche operazioni minori al di fuori della capitale, principalmente contro le postazioni della Royal Irish Constabulary (RIC). Ad Ashbourne, i volontari irlandesi hanno preso la sede del RIC e hanno catturato i luoghi chiave nei villaggi vicini. Ci furono tentativi simili in altri luoghi distanti, come Galway, dove furono uccisi due membri del RIC; e ad Enniscorthy, vicino a Wexford, dove fallì un tentativo di impossessarsi dei quartieri RIC locali. Queste brigate ribelli erano di piccolo numero e non avevano contatti radio, quindi non erano in grado di comunicare in modo efficace. Questa mancanza di coordinamento, insieme all'arrivo di rinforzi britannici, ha contribuito al fallimento della Rivolta di Pasqua.

La risposta britannica

Il punto di vista di uno storico:
"Lo svantaggio della legge marziale, a parte il fatto che i suoi poteri sono notoriamente difficili da definire, era che cedette un successo propagandistico ai ribelli in un momento in cui il governo [britannico] si stava sforzando di dipingere l'insurrezione come una rivolta locale ... altro sulla Rivolta, l'alacrità con cui il governo ha messo da parte lo stato di diritto riflette il suo contesto bellico ".
Fearghal McGarry, storico

Martedì 25 aprile, gli inglesi hanno dichiarato la legge marziale a Dublino e hanno dispiegato migliaia di truppe in giro per la città. I loro soldati presero posizioni strategiche e punti di accesso. Hanno stabilito barricate intorno a luoghi chiave, come l'ufficio postale, per impedire la fuga dei ribelli.

La violenza e le morti accidentali di civili, insieme al disagio della città che è stata chiusa per diversi giorni, hanno fatto sì che i ribelli godessero di scarso sostegno da parte dei locali di Dublino. Nel giro di un giorno, le unità dell'esercito britannico stavano avanzando per le strade della capitale. La cannoniera Helga fu spostato lungo il fiume Liffey per sparare su posizioni ribelli; le sue armi hanno demolito la roccaforte ribelle a Liberty Hall prima di prendere di mira l'ufficio postale. Questo attacco ha provocato la distruzione di diverse case.

Il destino dei ribelli è stato cementato dall'arrivo di oltre 10,000 soldati dalla Gran Bretagna, la maggior parte sbarcati nel pomeriggio e la sera del 27 aprile. In quel pomeriggio il GPO era in fiamme ei repubblicani furono costretti a fuggire al negozio di pesce di Hanlon. Trovandosi rifugio lì, valutarono le loro opzioni. Consapevoli di essere stati sconfitti, i ribelli contattarono gli inglesi per discutere i termini della resa. Tuttavia, gli inglesi si rifiutarono di negoziare e chiesero la loro resa incondizionata. In nessuna posizione per discutere o continuare a combattere, i ribelli si arresero il 29 aprile.

Esecuzione dei capobanda

Patrick Pearse Kilmainham
Il muro nella prigione di Kilmainham dove furono giustiziati Patrick Pearse e altri ribelli

The Easter Rising è stato un ambizioso tentativo di innescare una ribellione in tutta l'Irlanda e porre fine al dominio britannico. Fallito in meno di una settimana. Coloro che erano coinvolti nell'Ascesa furono arrestati, molti locali scagliarono contro di loro mentre si allontanavano. 

Si ritiene che oltre 400 persone siano state uccise durante la rivolta. L'esercito britannico ha affermato di aver perso 116 uomini insieme a 16 membri del RIC. Le morti di ribelli e civili sono state 318 in totale, di cui 64 appartenevano a gruppi repubblicani come ICA e IRB. La maggior parte delle persone uccise erano membri del pubblico, colti nel fuoco delle armi leggere o nel bombardamento dell'artiglieria britannica. Più di 3,400 persone sono state arrestate all'indomani della Rivolta, sebbene la maggior parte sia stata infine rilasciata.

In totale, 90 persone sono state condannate a morte, comprese quelle indicate nella proclamazione di Pearse come membri del governo provvisorio. Questi ribelli furono giustiziati rapidamente, la maggior parte uccisi nelle prime due settimane di maggio 1916. L'esecuzione di James Connolly suscitò una certa simpatia pubblica; La caviglia di Connolly era stata distrutta da un proiettile britannico e gli hanno sparato mentre era legato a una sedia.

Una manciata di importanti repubblicani riuscì a sfuggire al boia. Éamon de Valera fu risparmiato perché suo padre era americano e il governo britannico era riluttante a offendere il suo partner commerciale in tempo di guerra. Michael Collins è stato internato al Frongoch Camp in Galles. Entrambi gli uomini hanno poi svolto ruoli importanti nella lotta per un'Irlanda indipendente. Ciò che i ribelli del 1916 non potevano ottenere nella vita, l'hanno aiutato a ottenere nella morte. La rapida e brutale esecuzione britannica dei repubblicani ha sollevato preoccupazioni sulla politica britannica in Irlanda. Ha anche generato una certa simpatia per la causa repubblicana. Molti dei ribelli internati dagli inglesi furono rilasciati già nel dicembre 1916.

punti chiave dell'Irlanda del Nord

1. L'aumento della Pasqua o Ribellione di Pasqua fu un tentativo di prendere il controllo di Dublino con la forza delle armi. Il suo obiettivo era quello di formare uno stato repubblicano d'Irlanda e incitare una ribellione anti-britannica.

2. L'aumento di Pasqua è stato realizzato da radicali repubblicani, guidati da Patrick Pearse, James Connolly e altri. La maggior parte dei partecipanti non era soddisfatta dei piani britannici per la regola interna in Irlanda.

3. Armati delle armi fornite dalla Germania, nemica della Gran Bretagna in tempo di guerra, i ribelli repubblicani iniziarono la loro azione il 24 aprile, prendendo il controllo dell'edificio dell'ufficio postale di Dublino.

4. L'aumento di Pasqua ha acquisito il controllo del centro di Dublino. È stato abbattuto in pochi giorni a causa della mancanza di numeri, della mancanza di sostegno pubblico e del rapido dispiegamento di rinforzi britannici.

5. Anche se senza successo, il sorgere di Pasqua è stato uno spartiacque nel repubblicanesimo irlandese. I ribelli furono arrestati e giustiziati rapidamente dagli inglesi. Il loro trattamento brutale ha suscitato una certa simpatia per il movimento repubblicano.

fonti 1916 nascenti di Pasqua

The Easter Rising Proclamation (1916)
Poesia WB Yeats: Pasqua, 1916 (1921)

Informazioni sulla citazione
Titolo: "The 1916 Easter Rising"
Autori: Rebekah Poole, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/northernireland/1916-easter-rising/
Data di pubblicazione: 30 Novembre 2017
Data di accesso: 18 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.