John Major

John Major (1943-) è stato un politico del Partito conservatore britannico e primo ministro britannico tra 1990 di novembre e 1997 di maggio.

John Major

Major è nato nel marzo 1943 alla periferia meridionale di Londra. Suo padre Tom era un ex musicista che produceva e vendeva ornamenti da giardino. Nonostante il passato pittoresco di suo padre, John Major ha avuto un'infanzia tranquilla. Era uno studente mediocre che lasciò la scuola all'età di 16 anni dopo il fallimento dell'azienda di famiglia, prendendo una processione di lavori impiegatizi e laboriosi.

Major si è trasferito nel settore bancario negli anni '1960, si è unito al partito conservatore e ha partecipato alla politica del consiglio di Londra. Ha vinto un seggio alla Camera dei Comuni nel maggio 1979, nelle stesse elezioni che hanno spazzato via Margaret Thatcher per dare potenza. Major deteneva vari portafogli sotto la presidenza di Thatcher, inclusi sicurezza sociale, tesoreria e affari esteri. Nell'ottobre 1989 è stato nominato Cancelliere dello Scacchiere.

Major è diventato leader del partito conservatore e primo ministro nel novembre 1990, in seguito alle dimissioni di Thatcher. Ha definito la risoluzione dei guai come una priorità assoluta, dicendo ai giornalisti: "Ho sempre creduto che l'Irlanda del Nord avrebbe dovuto avere un profilo più alto, che non era accettabile che nessuna parte del Regno Unito fosse inghiottita in quel tipo di spargimento di sangue e trattata quasi come se era una cosa ovvia ”. Dichiarazioni come questa hanno fatto sperare in una pace negoziata nell'Irlanda del Nord.

Nel dicembre 1990, subito dopo l'elezione del maggiore, il IRA provvisorio ha annunciato un cessate il fuoco di tre giorni di Natale. All'inizio del 1993, il governo di Major stava tenendo colloqui segreti con lo Sinn Fein e l'IRA provvisoria, anche se diceva al parlamento che trattare con l'IRA mi avrebbe "rivoltato lo stomaco". Major ha minacciato di interrompere questi colloqui quando l'IRA ha bombardato una pescheria di Shankill Road in ottobre, uccidendo dieci persone.

A dicembre 1993 Major e Irish Taoiseach Albert Reynolds ha firmato la Dichiarazione di Downing Street, uno dei passi più importanti verso la pace nell'Irlanda del Nord. L'anno successivo l'IRA provvisoria annunciò il cessate il fuoco (agosto 1994) e il maggiore rispose revocando il divieto della Thatcher di trasmettere i leader dello Sinn Fein o dell'IRA (settembre 1994). C'erano anche dei singhiozzi. A differenza di altre parti interessate, Major ha insistito sul fatto che l'IRA provvisoria smantellasse le sue armi prima piuttosto che durante i colloqui di pace programmati. Ciò ha portato l'IRA a porre fine al cessate il fuoco e ad esplodere enormi bombe a camion a Londra e Manchester.

Questi sviluppi contribuirono all'impopolarità interna di Major e fu sconfitto alle elezioni dal Tony Blairlaburista a maggio 1997. Major rimase alla Camera dei Comuni fino a 2001, dopo di che si ritirò in pensione.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "John Major"
Autori: Rebekah Poole, Jennifer Llewellyn
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/northernireland/john-major/
Data di pubblicazione: 11 Marzo 2018
Data di accesso: 23 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.