La campagna continentale dell'IRA

campagna continentale
Le conseguenze di un attentato dell'IRA nell'area dei Docklands di Londra, 1996

La violenza dei Troubles non si è limitata all'Irlanda del Nord. Negli 1970, il Esercito repubblicano irlandese provvisorio (IRA) ha iniziato a bombardare obiettivi selezionati in Inghilterra. Questa strategia divenne nota come la "campagna continentale". Questi attacchi avevano obiettivi politici e militari, tuttavia, il bombardamento di città britanniche e l'uccisione di civili si sono rivelati controversi. Storici e commentatori rimangono divisi sul fatto che la campagna continentale fosse necessaria o efficace.

Obiettivi

La campagna continentale dell'IRA provvisoria aveva diversi obiettivi. Ha esportato le sofferenze dei Troubles nel cuore inglese, fornendo una tregua agli irlandesi del Nord. Facendo sentire i britannici insicuri, l'IRA provvisoria sperava di aumentare la pressione dell'opinione pubblica e dei media sul governo britannico. La maggior parte degli attacchi in Inghilterra ha colpito obiettivi militari o luoghi di alto profilo, come le Houses of Parliament, 10 Downing Street, Oxford Street, Harrod's, Hyde Park e Regent's Park.

campagna continentale
Le conseguenze di una bomba dell'IRA a Londra, marzo 1973

Volontari repubblicani hanno anche assassinato importanti personalità britanniche, in particolare Lord Louis Mountbatten e politici conservatori Airey Neave , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Ian Gow.

In sintesi, la campagna continentale della Provisional IRA ha causato la morte di 175 persone, ferito più di 10,000 e causato danni alla proprietà superiori a un miliardo di sterline.

Terrorismo storico dell'IRA

La campagna continentale ha avuto precedenti storici risalenti a generazioni. Già nel 1880, i repubblicani irlandesi soprannominati "feniani" bombardarono diversi obiettivi in ​​tutta la Gran Bretagna, comprese le Houses of Parliament.

Negli anni '1930, un gruppo di militanti radicali ottenne il controllo del IRA Consiglio dell'esercito. Nel gennaio 1939, hanno rilasciato un breve ultimatum al governo britannico, chiedendo il ritiro di tutto il personale militare britannico dall'Irlanda. Il loro ultimatum è stato ignorato e i leader dell'IRA hanno risposto con una dichiarazione di guerra.

I militanti hanno risposto avviando il loro piano S: un'operazione per sabotare le infrastrutture inglesi con esplosivi rubati e improvvisati. Tra gennaio e dicembre 1939, le cellule IRA hanno piazzato un totale di bombe 290 in Inghilterra. L'S-Plan ha cercato di creare disgregazione, panico e paura piuttosto che morti o vittime. I bombardieri hanno preso di mira stazioni elettriche, stazioni ferroviarie, infrastrutture di comunicazione, strade, ponti ed edifici governativi.

La campagna è terminata nel mese di agosto 1939 dopo che una bomba dell'IRA destinata a una stazione elettrica è esplosa in una strada commerciale di Coventry, uccidendo cinque civili. Questo bombardamento ha causato indignazione diffusa e crescita del sentimento anti-irlandese. Successivamente è emerso che i comandanti dell'IRA erano in contatto con agenti nazisti e che il piano S aveva l'appoggio del Abwehr, l'agenzia di intelligence militare tedesca.

Risposta a "Bloody Sunday"

Il primo attacco significativo sul suolo inglese durante i Troubles fu effettuato dal IRA ufficiale, un atto di rappresaglia diretto per la sparatoria ai civili di Derry il Domenica di sangue.

Il 22 febbraio 1972, tre settimane dopo la sparatoria a Derry, i volontari ufficiali dell'IRA guidarono un'auto carica di esplosivo in una base militare non protetta ad Aldershot, 40 miglia a sud-ovest di Londra. La bomba è stata fatta esplodere vicino a una mensa degli ufficiali. Tuttavia, non c'erano ufficiali nelle vicinanze e l'esplosione ha ucciso sette lavoratori civili: cinque donne, un anziano giardiniere e un cappellano cattolico.

Queste morti civili sono state un disastro politico per l'IRA ufficiale, che ha riavviato la sua campagna militare tre mesi dopo.

campagna continentale
La mensa degli ufficiali di Aldershot, bombardata dall'Ira ufficiale nel 1972

La campagna dei provvisori

La più radicale Provisional IRA non ha avuto remore ad attaccare obiettivi in ​​Inghilterra. Era anche meno preoccupato per le vittime civili accidentali, sottolineando che si stavano verificando anche in Irlanda del Nord.

All'inizio del 1973, la Provisional IRA inviò 11 volontari per operare sotto copertura a Londra; questo gruppo includeva il futuro ministro dello Sinn Fein Gerry Kelly e sorelle Colori e prezzo mariano. Il marzo 8th, questi agenti hanno piazzato quattro autobombe in giro per la città. Due delle quattro bombe sono esplose, una fuori dai tribunali di Old Bailey, l'altra in un edificio governativo a Whitehall. Le esplosioni hanno ucciso una persona e ferito più di altre 180. Arrestati mentre cercavano di tornare in Irlanda, gli autori furono condannati e condannati a lunghe pene detentive.

All'inizio di 1974, l'IRA provvisoria stava pianificando ulteriori attacchi in Inghilterra. Ci sono stati diversi fattori alla base di questa decisione. In 1971, il Consiglio dell'esercito credeva che un'insurrezione armata avrebbe cacciato gli inglesi dall'Irlanda del Nord entro tre anni. Hanno tuttavia sottovalutato la risolutezza politica del governo britannico, che era ancora stabile all'inizio di 1974.

Motivi e strategie

La campagna continentale mirava ad aumentare la pressione su Westminster creando un clima di paura tra i cittadini britannici comuni. Ha anche esposto i civili britannici alle dolorose realtà dell'Irlanda del Nord (come ha detto un volontario dell'IRA, "dai ai britannici un assaggio dei guai"). 

Un altro fattore è stata la crescente inefficacia dell'IRA nell'Irlanda del Nord. Alla fine del 1973, le forze di sicurezza britanniche avevano il sopravvento nelle Sei Contee. L'esercito britannico, l'Ulster Defence Regiment (UDR) e il Royal Ulster Constabulary (RUC) erano più numerosi, armati di una migliore intelligenza e attenti alle tattiche dell'IRA. Per questo motivo, i provvisori trovarono l'attacco agli obiettivi militari britannici una proposta più difficile.

Anche i numeri provvisori dell'IRA erano stati impoveriti da morti, defezioni e arresti, mentre le scorte di armi e munizioni del gruppo si stavano riducendo. Ciò ha costretto i comandanti dell'IRA a cercare bersagli "più morbidi".

La maggior parte degli attacchi continentali della Provisional IRA sono stati effettuati utilizzando veicoli carichi di esplosivi. Queste autobombe sono state scaricate vicino a obiettivi militari, edifici governativi, infrastrutture o proprietà significative. Quando venivano piantati in aree frequentate da civili, i volontari dell'IRA provvisorio di solito telefonavano tramite avvertimenti, dando alla polizia un po 'di tempo per liberare l'area prima che la bomba esplodesse.

Questi avvertimenti non erano sempre efficaci. Alcuni non furono ricevuti dalle autorità competenti fino a pochi minuti prima della detonazione, mentre altri (come le bombe nei pub di Birmingham del novembre 1974) non riuscirono a fornire le posizioni esatte. L'uso degli avvisi telefonici da parte dell'IRA ha anche dato origine a migliaia di avvisi di bufala, alcuni fatti dalla stessa Provisional IRA. Di solito era impossibile per le autorità sapere quali avvertimenti fossero autentici e quali falsi allarmi. Alcuni degli attacchi più significativi della campagna continentale includono:

L'attentato all'autobus M62

Il 4 febbraio 1974, l'IRA provvisoria fece esplodere una piccola bomba su un pullman (autobus) che viaggiava sull'autostrada M62. L'allenatore trasportava soldati britannici fuori servizio e familiari, in viaggio da Manchester verso basi militari nel nord-est dell'Inghilterra. All'insaputa delle persone a bordo, una bomba di medie dimensioni era stata collocata nel bagagliaio da un volontario dell'IRA.

La bomba è esplosa vicino a Hartshead, nello Yorkshire poco dopo mezzanotte, mentre la maggior parte a bordo del pullman dormiva. L'esplosione ha distrutto l'allenatore e ucciso persone 12, tra cui nove soldati e due bambini di cinque e due anni. Fu, all'epoca, l'attacco più mortale dell'IRA sul suolo britannico. L'attentato di M62 ha oltraggiato il pubblico britannico, i media e il governo, che si è precipitato attraverso le leggi antiterrorismo che consentono la detenzione e la deportazione di sospetti membri dell'IRA.

campagna continentale
I resti dell'allenatore bombardati dall'IRA sull'autostrada M62

Nessuna persona è stata consegnata alla giustizia con successo per l'attentato di M62. Judith Ward, una donna inglese con una storia di malattia mentale, ha confessato in 1974 ed è stata imprigionata per 18 anni. È stata rilasciata in 1992 dopo che una corte d'appello ha ritenuto la sua condanna non sicura.

Gli attentati di Londra

Il 17 di giugno 1974, una bomba provvisoria dell'IRA è esplosa nella Westminster Hall nelle Camere del Parlamento, rompendo un tubo del gas e provocando un incendio. Un volontario dell'IRA ha telefonato attraverso un avvertimento sei minuti prima dell'esplosione della bomba, permettendo all'area di essere sgombrata. L'avvertimento ha significato che nessuno è stato ucciso, anche se le persone 11 sono state gravemente ferite.

Esattamente un mese dopo, l'IRA fece esplodere due bombe a Londra. Il primo esplose vicino a un edificio governativo a Balham poco prima dell'alba; ci fu un considerevole danno alla proprietà ma nessuno rimase ferito. Nel corso della giornata, una bomba è esplosa alla Torre di Londra in una sala espositiva piena di turisti. Una persona è stata uccisa e 40 è rimasto ferito, alcuni hanno perso arti.

Questi attentati hanno portato a una maggiore sicurezza e sorveglianza nei punti di riferimento di Londra, nonché a una revisione dei protocolli di polizia, di emergenza e di smaltimento delle bombe. L'IRA provvisoria ha continuato a colpire obiettivi di alto profilo in 1975, bombardando Oxford Street (agosto 28, sette feriti), il London Hilton (settembre 5, due morti e 63 feriti) e Connaught Square (novembre 3, tre feriti).

Il "Guildford Four"

I pub frequentati dai soldati erano un altro obiettivo preferito per l'IRA provvisoria. Nel mese di ottobre 5th 1974 IRA volontari hanno fatto esplodere bombe di gelignite nel Cavallo e sposo , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Seven Stars, due pub a Guildford, a circa 25 miglia a sud-ovest di Londra. La prima di queste esplosioni uccise cinque persone, quattro delle quali militari, e ferì un altro 65.

Gli attentati di Guildford sono noti per l'aborto giudiziario che ne seguì. A dicembre 1974 la polizia britannica ha arrestato persone 11, tra cui Gerry Conlon e Paul Hill, due giovani in visita a Londra da Belfast. Il "Guildford Four" e il "Maguire Seven", come divennero noti, furono interrogati, accusati e condannati per gli attentati di Guildford. Sono stati condannati a pene detentive che vanno da quattro anni all'ergastolo.

Un'indagine alla fine degli anni '1980 ha rivelato che la polizia aveva usato violenza e intimidazione per estorcere confessioni, oltre a sopprimere prove cruciali. Conlon, Hill e altri ancora in prigione furono rilasciati nel 1989, dopo aver scontato 15 anni per un crimine che non avevano commesso. Il padre di Conlon, Patrick "Giuseppe" Conlon, è morto in prigione, cinque anni dopo essere stato condannato ingiustamente. Le loro storie sono state rappresentate nel film Nel Nome del Padre, con Daniel Day-Lewis nel ruolo di Conlon.

campagna continentale
Gerry Conlon, un membro dei Guildford Four, dopo il suo rilascio dalla prigione

L'attentato di Birmingham

Mentre la polizia dava la caccia agli autori dell'attentato di Guildford, un attacco dell'IRA ancora più mortale si è verificato a Birmingham, la seconda città dell'Inghilterra. Il 21 novembre 1974 bombe attivate dal timer furono collocate in due pub del centro di Birmingham, il Cespuglio di gelso e Taverna in città. Cespuglio di gelso bomba esplosa alle 8.17:XNUMX, uccidendo dieci persone.

Dieci minuti dopo il vicino Taverna in città fu fatto a pezzi da un'esplosione, uccidendo un altro 11. Più di 180 sono rimasti feriti, alcuni in modo critico. La maggior parte dei morti e dei feriti erano civili di età inferiore a 30. Le esplosioni furono così potenti che distrussero un autobus che guidava nelle vicinanze.

Il bombardamento di due pub nel centro della città, pieni di giovani civili non collegati ai militari, è stato accolto con indignazione. La leadership provvisoria dell'IRA ha negato ogni responsabilità per i bombardamenti nei pub di Birmingham, sostenendo che un attacco a un obiettivo civile con inadeguato avvertimento ha violato le sue linee guida operative. Indagini successive suggerirono che i bombardamenti di Birmingham furono eseguiti dai radicali nei ranghi inferiori dell'IRA provvisorio, senza la conoscenza o l'approvazione dei loro comandanti.

campagna continentale
L'interno del pub Mulberry Bush a Birmingham dopo il bombardamento 1974

Il 'Birmingham Six'

Come per Guildford, la polizia britannica è stata sottoposta a forti pressioni per assicurare alla giustizia gli attentatori di Birmingham. Questa pressione ha portato a una polizia pesante, a una cattiva gestione delle prove e a un errore giudiziario.

Sei uomini di origine irlandese sono stati arrestati mentre viaggiavano da Birmingham a Belfast per partecipare a un funerale dell'IRA. I "Birmingham Six", come furono successivamente chiamati, furono detenuti per diversi giorni, interrogati, minacciati, picchiati e costretti a firmare confessioni. Nonostante le prove scientifiche discutibili e le accuse di brutalità della polizia, i sei sono stati accusati, condannati e condannati a un totale di 126 ergastoli.

Come i Guildford Four, i Birmingham Six furono imprigionati ingiustamente per più di 15 anni. Un appello 1976 è stato negato da Lord Widgery, autore del rapporto ora screditato la Bloody Sunday. Nel 1980, gli uomini lanciarono un'azione civile per aggressione contro la polizia di Birmingham. Questo appello è stato respinto da Lord Denning, che ha suggerito che una rivendicazione civile accolta avrebbe reso insicure le condanne penali.

Una campagna mediatica alla fine degli anni '1980, seguita dal rilascio dei Guildford Four, ha visto i Birmingham Six concessa un nuovo appello nel 1991. I sei uomini sono stati infine rilasciati e in seguito hanno ricevuto diversi milioni di sterline a titolo di risarcimento.

Assassinations

Oltre agli attentati automobilistici, l'IRA provvisoria ha compiuto omicidi e tentativi di omicidio contro individui di alto profilo. A novembre gli uomini armati 1975 hanno sparato a Ross McWhirter fuori dalla sua casa del Middlesex. McWhirter, co-fondatore di Guinness dei primati, era un critico schietto dell'IRA. Ad un certo punto ha suggerito la registrazione obbligatoria di tutti gli irlandesi che vivono in Inghilterra.

Nel marzo 1979, Esercito di liberazione nazionale irlandese (INLA) volontari hanno intrappolato un'auto di proprietà di Airey Neave, un parlamentare conservatore e consigliere di Margaret Thatcher. La bomba esplose quando Neave uscì dagli edifici del parlamento di Westminster e morì poco dopo.

L'assassinio di più alto profilo dei Troubles avvenne cinque mesi dopo, quando l'IRA provvisoria uccise Lord Louis Mountbatten. Ex governatore generale dell'India, Mountbatten era zio del principe Filippo, duca di Edimburgo, lontano cugino della regina Elisabetta II e mentore di Carlo, principe di Galles. Mountbatten era in vacanza nella contea di Sligo, nella Repubblica d'Irlanda, quando è stato ucciso il 27 agosto da una bomba nascosta sul suo peschereccio. L'esplosione ha ucciso anche il nipote quattordicenne di Mountbatten, un'anziana passeggera e un membro dell'equipaggio di 14 anni.

Mountbatten
Mountbatten e i suoi due nipoti, uno dei quali è stato ucciso al suo fianco

Lo stesso giorno in cui Mountbatten fu assassinato, la divisione South Armagh della Provisional IRA tese un'imboscata a un plotone dell'esercito britannico vicino a Warrenpoint, nella contea di Down, e uccise 18 uomini: il più letale attacco dell'IRA contro le forze britanniche dei Troubles.

Le 1980s

La Provisional IRA ha fatto esplodere diverse bombe a Londra all'inizio degli anni '1980. Nell'ottobre 1981, una bomba piena di chiodi da sei pollici esplose fuori Chelsea Barracks. L'esplosione e le schegge hanno ucciso due persone, entrambi civili, e ne hanno ferite altre 40, la maggior parte dei quali soldati.

Due settimane dopo, una bomba dell'IRA fu lasciata a Wimpy's, un famoso hamburger bar di Oxford Street. Un tecnico di esplosivi della polizia stava tentando di disinnescare la bomba quando è esplosa, uccidendolo all'istante.

Uno degli attacchi più devastanti della Provisional IRA avvenne il 20 luglio 1982, quando i suoi bombardieri presero di mira le parate militari a Hyde Park e Regent's Park. La bomba a schegge di Hyde Park è esplosa durante il cambio della guardia, uccidendo quattro membri della cavalleria domestica e sette dei loro cavalli. Due ore dopo, è esplosa anche una bomba nascosta sotto un palco dell'orchestra a Regent's Park, uccidendo sette membri di una banda militare e ferendone dozzine di altri. Entrambe le bombe erano programmate per esplodere durante le cerimonie, per garantire il massimo delle vittime.

L'IRA colpì di nuovo il 17 dicembre 1983, facendo esplodere un'autobomba fuori dai famosi grandi magazzini Harrod's durante il periodo dello shopping natalizio. L'esplosione ha ucciso sei persone (tre agenti di polizia, due civili e un giornalista), ne ha ferite altre 90 e ha causato ingenti danni alla proprietà.

L'attentato di Brighton Hotel

In ottobre 12 1984, l'IRA provvisoria ha fatto esplodere una bomba al Grand Hotel di Brighton. L'hotel ospitava una conferenza del Partito conservatore alla presenza del primo ministro Margaret Thatcher, di diversi ministri del governo e di dozzine di parlamentari.

La bomba, costruita con gelignite fatta esplodere da un timer anticipato, è stata collocata sotto una vasca da bagno da un volontario dell'IRA quasi un mese prima della conferenza. L'esplosione ha ucciso cinque persone - un parlamentare conservatore, due funzionari di partito e due mogli - e ne ha ferite altre 30.

Thatcher, l'obiettivo della bomba, era sveglio quando è esplosa poco prima delle 3 del mattino. Il suo bagno è stato gravemente danneggiato, ma non ha subito danni. Gran parte del Grand Hotel è stata distrutta. Non avrebbe riaperto completamente fino all'agosto 1986.

bombardamento di Brighton
Danni al bagno di Margaret Thatcher, causati dalla bomba di Brighton del 1984

La Thatcher ha affrontato i media la mattina seguente e ha dichiarato con aria di sfida che "tutti i tentativi di distruggere la democrazia con il terrorismo falliranno". Il Provisional IRA ha risposto affermando che "oggi siamo stati sfortunati, ma ricorda, dobbiamo essere fortunati solo una volta - devi essere sempre fortunato".

La risposta fredda e determinata della Thatcher all'attentato alla sua vita ha ottenuto il suo notevole sostegno da parte dei media e del pubblico britannici. Paragonando la campagna continentale dell'IRA provvisoria al blitz nazista del 1940-41, il governo della Thatcher rimase risoluto e rifiutò di aderire alle richieste dell'IRA.

Il bombardamento della caserma Deal

Dopo il bombardamento del Brighton Hotel, non ci furono significativi attacchi dell'IRA in Inghilterra per cinque anni. A settembre 22 e 1989, l'IRA provvisoria ha rilanciato la campagna sulla terraferma bombardando una scuola di musica dei Royal Marines a Deal, nel Kent. L'esplosione ha distrutto un edificio di tre piani, uccidendo uomini 11 e ferendo un altro 21. Tutti erano musicisti cerimoniali e molti erano tirocinanti adolescenti.

La Provisional IRA ha rivendicato la responsabilità dell'attacco, dichiarando la scuola di musica un legittimo obiettivo militare. L'omicidio di 11 giovani uomini - senza addestramento al combattimento o di fanteria e nessun ruolo militare se non quello di suonare musica - ha provocato indignazione e condanna. Ad oggi, nessuno è stato assicurato alla giustizia per il bombardamento della caserma dei Marines a Deal.

L'anno seguente, l'IRA ha effettuato attacchi contro il personale militare a Wembley (maggio 1990) e Lichfield (giugno 1990) che hanno ucciso due uomini. A luglio i volontari dell'IRA di 1990 hanno assassinato Ian Gow, un parlamentare conservatore che ha abbracciato una linea dura sull'Irlanda del Nord, attaccando abitualmente l'IRA provvisoria in parlamento e nei media.

bombardamento di Bishopsgate
Devastazione causata dalla massiccia bomba di camion a Bishopsgate, Londra

Le 1990s

L'IRA provvisoria ha continuato i suoi attacchi in Inghilterra durante gli 1990, effettuando più di attentati o operazioni di sabotaggio su 20. A febbraio 1991, i volontari hanno lanciato tre mortai a 10 Downing Street, la residenza ufficiale del primo ministro John Major. I mortai erano mal indirizzati e causarono alcuni danni alla proprietà ma nessuna ferita grave.

L'esplosione di una bomba di camion fuori dallo scambio baltico a Londra ad aprile 1992 ha ucciso tre persone, tra cui una bambina di 15. Due giovani ragazzi sono stati uccisi dalle bombe dell'IRA in una strada di Warrington a marzo 1993, un evento che ha ispirato Canzone di mirtilli rossi Zombie. Il mese successivo, gli agenti dell'IRA fecero esplodere una bomba al nitrato di ammonio da una tonnellata, nascosta in un camion ribaltabile, a Bishopsgate, il distretto finanziario di Londra; questa esplosione ha ucciso una persona e ha causato più di £ 300 di danni alla proprietà.

L'IRA provvisorio ha dichiarato a cessate il fuoco ad agosto 1994 ma ripresero le ostilità 18 mesi dopo, in seguito all'espulsione dello Sinn Fein dai colloqui di pace in corso. Nel febbraio 1996, due civili morirono quando un altro camion bomba dell'IRA esplose a Canary Wharf, un hub finanziario nei Docklands di Londra. L'IRA fece esplodere un altro camion bomba nella Corporation Street di Manchester nel giugno 1996.

Le bombe Docklands e Manchester contenevano fino a 1,500 chilogrammi di esplosivo. In entrambi i casi, gli avvisi telefonici anticipati hanno permesso alla polizia di liberare l'area e ridurre al minimo le vittime e solo una persona è stata uccisa. Il danno alla proprietà era enorme, tuttavia. Numerosi edifici furono completamente distrutti e il conto di pulizia e restauro delle due bombe per camion 1996 si sarebbe avvicinato a £ 1 miliardi.

punti chiave della campagna sulla terraferma ira

1. La campagna continentale era una serie di bombardamenti e attacchi provvisori dell'IRA, condotti su obiettivi in ​​Inghilterra. È stato progettato per creare paura e pressione politica lì.

2. Il primo attacco significativo in Inghilterra fu l'IRA ufficiale nel febbraio 1972, in rappresaglia per Bloody Sunday. Ciò si è rivelato disastroso, uccidendo solo impiegati civili.

3. In 1973 l'IRA provvisoria ha inviato agenti 11 per far esplodere diverse autobombe a Londra. In seguito furono catturati. I loro attacchi si intensificarono con diversi attentati nei pub in 1974.

4. La campagna sulla terraferma avrebbe causato la morte di 175 e includeva attentati dinamitardi su basi militari e aree commerciali, omicidi di personaggi politici e atti di sabotaggio.

5. Gli ultimi attacchi significativi si sono verificati in 1996, dopo il crollo del cessate il fuoco di 1994, quando agenti dell'IRA hanno fatto esplodere due grandi bombe di camion a Londra e Manchester.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "La campagna continentale dell'IRA provvisoria"
Autori: Rebekah Poole, Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/ira-mainland-campaign/
Data di pubblicazione: Luglio 20, 2020
Data di accesso: 22 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.