Nel nome del padre (1993)

Nel Nome del Padre è un film britannico-irlandese-americano, diretto da Jim Sheridan e distribuito in 1993. È interpretato da Daniel Day-Lewis nel ruolo di Gerry Conlon, Pete Postlethwaite come Giuseppe Conlon, Emma Thompson come Gareth Pierce e John Lynch come Paul Hill.

nel nome del padre

Nel Nome del Padre è basato sulla storia dei Guildford Four e dei Maguire Seven, civili dell'Irlanda del Nord che sono stati ingiustamente condannati e incarcerati per reati di terrorismo. Il film si concentra su Gerry Conlon, un piccolo criminale di Belfast senza affiliazioni politiche.

In 1974, Conlon e il suo amico Paul Hill viaggiano in Inghilterra in cerca di lavoro. Mentre sono a Londra membri del IRA provvisorio bombardano due pub a Guildford, uccidendo cinque persone e ferendone altre dozzine. Conlon torna a Belfast dopo aver rubato denaro a una prostituta. Diventa sospettato negli attentati al pub di Guildford e viene arrestato durante un'irruzione della polizia. Vengono arrestati anche i membri della famiglia di Conlon, tra cui suo padre Giuseppe e sua zia Anne Maguire.

Durante la custodia della polizia, Conlon e Hill sono sottoposti a giorni di feroci interrogatori, tra cui abusi fisici e minacce contro i familiari. Alla fine cedettero e firmarono confessioni agli attentati nei pub di Guildford. Conlon, Hill e altri due sono condannati e pronunciati ergastoli; il giudice dice ai quattro che li avrebbe inviati alla forca se l'opzione fosse disponibile per lui.

Il padre di Conlon e i Maguires (soprannominati Maguire Seven) vengono condannati per sostegno al terrorismo e condannati a pene detentive fino a 14 anni. Giuseppe Conlon si ammala terminale e muore in carcere nel gennaio 1980.

Più tardi, con l'aiuto dell'avvocato Gareth Pierce, Gerry Conlon riprende la missione di suo padre per forzare un nuovo processo. Mentre esamina i documenti della polizia, Pierce scopre che le prove critiche che hanno verificato l'alibi di Gerry Conlon la notte degli attentati sono state nascoste dalla polizia. Si tiene un nuovo processo ei Guildford Four vengono assolti dopo essere stati ingiustamente imprigionati per 14 anni.

Nel Nome del Padre è stato rilasciato per elogi e consensi. È stato nominato per sette Oscar, tra cui miglior film, miglior regista e tre premi di recitazione. È un film potente ea volte commovente che descrive discriminazione, ingiustizia, sofferenza e determinazione.

Il film non è privo di inesattezze o difetti storici. Gli elementi significativi della storia dei Conlon non vengono mostrati. Gli eventi importanti sono semplificati, condensati o pesantemente romanzati. Le scene finali dell'aula di tribunale scambiano l'accuratezza dei fatti con un effetto drammatico. Gareth Pierce era un avvocato, non un avvocato, quindi non si è rivolto al giudice né ha interrogato i testimoni. Non c'è stato alcun confronto intenso tra Pierce, il giudice e gli agenti di polizia sul banco degli imputati. Gerry Conlon non uscì trionfante dal campo in cima alle panchine. I membri del Provisional IRA vengono mostrati brevemente ma in modo semplicistico, minacciando la violenza o eseguendola. I guai forniscono un contesto per Nel Nome del Padre ma le questioni politiche non vengono discusse o esplorate.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "In the Name of the Father (1993)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/northernireland/in-the-name-of-the-father-1993/
Data di pubblicazione: Febbraio 16, 2018
Data di accesso: Giugno 29, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.