Zar Alessandro II

Alessandro II

Alessandro II (1818-1881) era lo zar della Russia tra 1855 e 1881, il padre di Alessandro III e il nonno di Nicola II. La sua regola era una riforma misurata, in particolare l'emancipazione del servo in 1861. Nonostante ciò, Alexander fu assassinato dai rivoluzionari a San Pietroburgo a marzo 1881.

Alexander è nato al Cremlino a Mosca nell'aprile 1818. Era il figlio maggiore di Nicola I, che divenne zar durante la rivolta dei Decembristi e combatté guerre e disordini durante il suo regno di 30.

Come tsarevich, Alexander ha ricevuto un'istruzione liberale e ha viaggiato molto in Russia e in Europa. È venuto ad ammirare il progresso industriale e le libertà sociali in paesi come la Gran Bretagna. La sconfitta nella guerra di Crimea non fece che rafforzare l'opinione di Alexander che parte di questa modernizzazione fosse necessaria in Russia.

Alexander divenne zar a marzo 1855, poco prima del suo 37 compleanno. Ha implementato una serie di politiche chiamate Grandi Riforme, che includevano la creazione di assemblee provinciali chiamate zemtsvos e modifiche ai militari e alla magistratura.

La riforma più notevole del nuovo zar, tuttavia, fu l'emancipazione dei servi. I contadini russi erano stati per generazioni legalmente legati alla terra, proprietà virtuale di potenti nobili e proprietari terrieri. L'editto di emancipazione di Alexander (febbraio 1861) diede a oltre 23 milioni di persone la libertà dalla schiavitù della terra. 

Mentre l'emancipazione della gleba da parte di Alessandro fu accolta in molti ambienti, la sua attuazione fu complicata e problematica e molti contadini non si trovarono in condizioni migliori. I fallimenti dell'emancipazione hanno alimentato un gruppo rivoluzionario chiamato Narodnaya Volya ('Volontà popolare') e un attentato alla vita di Alessandro nel 1866.

Alexander ha continuato il suo programma di riforma dopo questo, ma questi sono stati accompagnati dalla nomina di conservatori nel ministero e nella burocrazia, repressioni sui dissidenti politici e restrizioni sui programmi di studio liberali nelle università russe. 

Lo zar è sopravvissuto a un altro tentativo della sua vita nel febbraio 1880 quando il Narodnaya Volya bombardò una sala da pranzo nel palazzo d'inverno, uccidendo persone 11.

Il gruppo ha fatto un altro tentativo di assassinio a marzo 1881, questa volta con maggior successo. Ferito a morte da una bomba, Alessandro II fu trasportato in slitta dal Palazzo d'Inverno, dove fu frequentato da membri della sua famiglia e gli furono dati gli ultimi riti della chiesa.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Zar Alessandro II"
Autori: Jennifer Llewellyn, Michael McConnell, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/alexander-ii/
Data di pubblicazione: 11 Marzo 2019
Data di accesso: Luglio 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.