Georgi Plekhanov

Georgi Plekhanov

Georgi Plekhanov (1856-1918) fu un importante rivoluzionario russo nei primi anni del 20 secolo. Fu uno dei primi filosofi politici ad applicare marxista teoria alla Russia. Soprannominato il "padre del marxismo russo", Plekhanov è stato un importante contributore sia dei socialdemocratici (SD) che dei menscevichi.

Plekhanov è nato nella provincia di Tambov in Russia. Era il maggiore dei figli di 12 di un nobile tartaro minore. Fu istruito a casa fino all'età di 10 quando entrò in un'accademia militare. In seguito si iscrisse al college di San Pietroburgo per studiare estrazione mineraria.

Nella sua tarda adolescenza, Plekhanov fu attratto dalla politica rivoluzionaria, unendosi al gruppo populista Zemlia e Volya ("Terra e libertà"). Il suo coinvolgimento in questo gruppo portò Plekhanov ad essere espulso dai suoi studi.

Plekhanov venne all'attenzione della polizia zarista e fuggì dalla Russia a 1880, rifugiandosi in Svizzera. Vive a Ginevra, ha studiato marxismo e ha formato il primo gruppo marxista russo, Osvobozdenie Truda ("Emancipazione del lavoro"). Ha anche prodotto alcune delle opere più significative della letteratura marxista.

Mentre a Ginevra, Plekhanov ha incontrato e lavorato a stretto contatto con diverse figure di spicco tra cui Julius Martov e Vladimir Lenin. In 1900, ha collaborato con loro per formare Iskra, un giornale progettato per coordinare e unire i diversi gruppi marxisti russi.

Plekhanov si schierò con Lenin al Secondo Congresso del partito nel 1903, ma in seguito rifiutò l'approccio tattico di Lenin. Per Plekhanov, qualsiasi rivoluzione doveva svilupparsi organicamente nella fertile disuguaglianza del capitalismo industriale. La Russia, a suo avviso, non era ancora in questa fase e il tentativo di Lenin di accelerare la rivoluzione era in contrasto con la teoria marxista.

Plekhanov ha sostenuto il coinvolgimento della Russia in prima guerra mondiale perché vedeva nel Kaiserismo un pericolo per i movimenti della classe operaia. Le critiche di Plekhanov a Lenin si intensificarono durante la guerra. Ha sostenuto che Lenin era un agente tedesco e ha esortato il Governo provvisorio e gli alleati per agire contro di lui.

The Rivoluzione d'ottobre vide Plekhanov fuggire dalla Russia. Morì in esilio in Finlandia a maggio 1918, all'età di 61.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Georgi Plekhanov"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/georgi-plekhanov/
Data di pubblicazione: 3 aprile 2019
Data di accesso: Giugno 25, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.