Pavel Milyukov

Pavel Milyukov

Pavel Milyukov (1859-1943) era uno storico russo, un ideologo liberale e il fondatore del Democratici o Kadets costituzionali. Ha servito come primo ministro degli esteri nel Governo provvisorio ma fu costretto a dimettersi in aprile 1917.

Milyukov è nato a Mosca, figlio di un accademico specializzato in design e architettura. È entrato all'Università di Mosca in 1877 per leggere la storia, servendo anche brevemente nella guerra russo-turca (1877-78) come consigliere.

Durante gli 1890, Milyukov ha lavorato come docente e insegnante-formatore, mentre completava il suo primo significativo lavoro storico, una storia di indagine sulla cultura russa. Il primo volume di questo lavoro è stato rilasciato in 1896 e gli ha dato un certo riconoscimento come storico.

Milyukov ha unito il suo lavoro alla scrittura politica e all'attivismo. Le sue opinioni erano fortemente liberali ed era una severa critica dell'autocrazia zarista, sostenendo spesso che stava bloccando il progresso sociale ed economico in Russia. Come altri rivoluzionari e riformisti della sua epoca, Milyukov fu incarcerato per aver espresso queste opinioni.

Fortemente filo-occidentale, Milyukov ha sostenuto l'adozione di un sistema costituzionale americano o britannico in Russia, insieme a protezioni per i diritti individuali. Ha viaggiato due volte negli Stati Uniti (1903 e 1905) per tenere conferenze I problemi della Russia e la necessità di riforme.

Milyukov ha partecipato al Rivoluzione 1905 come membro fondatore dell'Unione dei sindacati che, a sua volta, divenne il movimento di Kadets. Ha servito in tutti e quattro i Duma e è rimasto fortemente critico nei confronti dello zarismo.

Lo scoppio di prima guerra mondiale vide Milyukov dedicarsi allo sforzo bellico. Nel novembre 1916, al culmine dell'affare Rasputin, pronunciò un discorso alla Duma e accusò il governo di Nicola II di tradimento a causa della sua riluttanza e incapacità di sostenere gli alleati.

Con la rivoluzione di febbraio, Milyukov era ampiamente visto come un brillante intelletto e un potenziale leader. Queste qualità, unite ai forti legami di Milyukov con gli Stati Uniti, lo videro nominato primo ministro degli esteri del governo provvisorio.

Pavel Milyukov è noto per il suo telegramma 1917 di aprile agli Alleati che ha promesso di mantenere la Russia in guerra fino al suo completamento. Questo telegramma è trapelato alla stampa e il contraccolpo pubblico ha costretto le sue dimissioni dal ministero.

Dopo ottobre 1917, Milyukov fuggì nella Russia meridionale, dove lavorò come consigliere degli eserciti bianchi. In seguito si stabilì in Francia, dove visse in esilio fino alla sua morte nel marzo 1943.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Pavel Milyukov"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/pavel-milyukov/
Data di pubblicazione: 2 aprile 2019
Data di accesso: Giugno 29, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.