Pyotr Wrangel

Pyotr Wrangel

Pyotr Wrangel (1878-1928) era un ufficiale militare russo che prestò servizio nel Guerra russo-giapponese e prima guerra mondiale. In seguito ha comandato il Esercito bianco nella Russia meridionale durante il Guerra civile.

Wrangel è nato nella città lituana di Novalexandrovsk da una nobile famiglia di origine tedesca. Ha studiato estrazione mineraria e ingegneria a San Pietroburgo. Dopo la laurea nel 1901, si unì all'esercito imperiale russo e ottenne un incarico da ufficiale.

Wrangel prestò servizio con distinzione in Manciuria durante la guerra russo-giapponese (1904-5) e nella Prussia orientale durante le settimane di apertura della prima guerra mondiale (1914). Per 1917, era un maggiore generale comandante di una divisione di cavalleria cosacca in Ucraina e Russia meridionale. 

Un elitario aristocratico e uno zarista devoto, Wrangel si oppose al Rivoluzione di febbraio e disprezzava i sovietici, i socialisti e i progressisti. Ha accettato a malincuore di continuare il suo servizio militare sotto la Governo provvisorio - ma quando il bolscevichi preso il potere in ottobre 1917, Wrangel si dimise e si trasferì in Crimea.

All'inizio di 1919, Wrangel stava guidando le forze bianche nel Caucaso sotto il comando supremo di Anton Denikin. Wrangel e Denikin avevano una relazione difficile, in parte a causa del loro ego e in parte a causa dei loro contesti conflittuali (Wrangel era un aristocratico altero, Denikin figlio di un contadino).

I due si ritrovarono presto a disboscare sulla strategia. Denikin favorì un progresso nella capitale bolscevica, Mosca, ma Wrangel, che voleva unirsi Ammiraglio KolchakL'esercito di creare una forza bianca più forte, gli si è opposto. Ciò ha portato al licenziamento e all'esilio di Wrangel a Costantinopoli.

Quando l'assalto di Denikin a Mosca fallì e fu costretto a ritirarsi, Wrangel fu convocato in Crimea per rimpiazzarlo. Wrangel divenne ora il comandante delle forze bianche nella Russia meridionale.

Con le forze bolsceviche ora in ascesa, c'era poco che Wrangel potesse fare militarmente, quindi stabilì un governo bianco basato sui principi liberal-democratici in Crimea. Tra le politiche da lui autorizzate c'erano radicali riforme della terra, un tentativo di ottenere il sostegno dei contadini locali.

Alla fine di 1920, quando i bolscevichi si trasferirono in Crimea, Wrangel supervisionò il ritiro delle sue forze nella Turchia controllata dagli Alleati. Rimase nella regione per diversi anni, cercando senza successo di riunire un'altra forza anti-bolscevica.

Wrangel alla fine fuggì in Belgio a 1927 e morì lì per tubercolosi l'anno successivo.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Pytor Wrangel"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/pyotr-wrangel/
Data di pubblicazione: Giugno 16, 2019
Data di accesso: Luglio 27, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.