Zar Alessandro III

alexander iii

Alessandro III (1845-1894) era il padre di Nicola II e il secondo ultimo zar di Romanov in Russia. Il suo regno fu di reazione conservatrice e repressione di gruppi rivoluzionari e riformatori.

Alexander Alexandrovich Romanov è nato nel Palazzo d'Inverno a San Pietroburgo, il secondo figlio di Zar Alessandro II. Durante la sua infanzia, Alexander è stato istruito da Konstantin Pobedonostsev, le cui lezioni gli hanno inculcato il giovane principe con pietà religiosa e conservatorismo politico.

Alexander divenne lo Tsarevitch della Russia nel 1865 in seguito alla morte di suo fratello, Nicholas, da meningite. Su richiesta di Nicholas, Alexander sposò la fidanzata del suo defunto fratello, Dagmar, una principessa danese. Il loro matrimonio era felice senza alcuna infedeltà nota. Ha prodotto sei figli tra cui il futuro Nicola II.

Il regno di Alessandro III iniziò con l'assassinio di Alessandro II nel marzo 1881. Il nuovo zar fu inorridito dall'omicidio di suo padre, ma non del tutto sorpreso. Aveva a lungo visto le riforme della metà del 19 secolo come troppo liberali e permissive. La crescita di violenti gruppi rivoluzionari e anarchici fu un inevitabile sottoprodotto di queste riforme.

Poco dopo essere diventato zar, Alessandro III emise una dichiarazione che afferma la sua fede nella "incrollabile autocrazia". In questo, ha affermato il suo impegno a mantenere l'autocrazia zarista e la supremazia della chiesa ortodossa. Il processo decisionale di Alessandro fu sostenuto dal suo vecchio tutore Pobedonoststev, che continuò a fornirgli consigli durante il suo regno.

Gran parte della sua regola degli anni 13 è stata spesa cercando di rafforzare l'autocrazia. Il Okhrana (la polizia segreta zarista) fu costituita, mentre ai funzionari del governo furono conferiti ampi poteri per arrestare ed esiliare i dissidenti politici. La lingua, la cultura e la religione russe furono imposte ai popoli di tutto l'impero ("russificazione"). L'esclusione e la persecuzione degli ebrei russi aumentarono, portando a numerosi pogrom negli anni 1880. Accanto a queste repressioni c'erano politiche economiche che incoraggiavano la costruzione di ferrovie e industrie pesanti.

Alexander è morto improvvisamente per un ictus nel novembre 1894. La corona passò a suo figlio Nicholas, che Alexander aveva espresso privatamente non era adatto per la leadership.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Zar Alessandro III"
Autori: Jennifer Llewellyn, Michael McConnell, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/alexander-iii/
Data di pubblicazione: 11 Marzo 2019
Data di accesso: Luglio 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.