Storico: Robert Conquest

conquista di Robert

Nome: Robert Conquest

Vissuto: 1917-2015

Nazionalità: Americano-americano

Professione: Storico, autore, poeta

Libri: The Great Terror: Stalin's Purge of the 1930s (1968) Dove Marx è andato storto (1970) Lenin (1972) Stalin: Breaker of Nations (1991).

Prospettiva: Liberale-conservatore, anticomunista

Sinossi:

Robert Conquest è stato uno degli storici più noti del XX secolo specializzato in Russia. Sebbene il suo lavoro si concentri principalmente sul regno di Joseph Stalin, Conquest ha anche scritto ampiamente sulla rivoluzione russa e sulla prima repubblica sovietica, tra cui una biografia popolare di Vladimir Lenin.

Conquest nacque nel Worcestershire da madre inglese e militare americano che aveva incontrato durante la prima guerra mondiale. Fu cresciuto in Gran Bretagna e in Italia, diventando fluente in italiano e in francese.

Negli anni '1930 Conquest completò un dottorato in storia sovietica a Oxford. Era anche un membro del Partito Comunista, tuttavia, lo abbandonò dopo che il partito si era opposto al coinvolgimento della Gran Bretagna nella seconda guerra mondiale. Conquest si arruolò nell'esercito britannico, prestò servizio come ufficiale dell'intelligence e imparò sia il russo che il bulgaro.

Dopo la guerra, Conquest si unì a un dipartimento britannico incaricato di esaminare e contrastare la propaganda sovietica. Dalla metà degli 1950, ha ricoperto diversi incarichi universitari presso la London School of Economics e negli Stati Uniti. Iniziò a scrivere sulla Russia sovietica negli 1960, scrivendo numerosi libri, il più noto dei quali era Il grande terrore (1968), un resoconto delle purghe di Joseph Stalin a metà degli anni '1930.

Quando le fonti degli archivi sovietici furono gradualmente rese disponibili durante il Gorbaciov era, Conquest fu uno dei primi storici occidentali ad esaminarli e interpretarli. Ciò ha portato Conquest a rivedere e aggiornare Il grande terrore e alcuni dei suoi precedenti scritti.

La conquista era apertamente e spesso con orgoglio antisovietica e anticomunista. Lo ha sostenuto marxismo era un'ideologia imperfetta basata su ipotesi fittizie e fuorvianti; che il Rivoluzione d'ottobre era colpo di stato senza un diffuso sostegno popolare; e che il comunismo sovietico aveva il totalitarismo al suo centro fin dall'inizio. Ha anche respinto l'argomento secondo cui Stalin aveva deviato dall'eredità di Lenin.

Robert Conquest è stato acclamato e decorato, in particolare negli Stati Uniti, dove ha ricevuto la medaglia presidenziale della libertà in 2005. È morto in California nell'agosto 2015, all'età di 98.

Citazioni

“Marx (come altri che affrontano un nuovo fenomeno sociale) arrivò alla sua conclusione sulla natura storica mistica della nuova classe proletaria prima ancora di aver visto un vero proletario. Questo, in effetti, era vero per Lenin negli anni 1880 ".

“Lo zarismo può essere stato il regime più repressivo del suo tempo in Europa, ma l'Unione Sovietica di Lenin era molto più violentemente repressiva di qualsiasi cosa il continente avesse visto nei secoli - non importa i maggiori orrori che seguirono la morte di Lenin. Difficilmente si può sostenere che il comunismo russo fosse solo una continuazione di ciò che è avvenuto prima ".

"In una giungla piena di mostri totalitari, la democrazia liberale ha bisogno di denti".

“È chiaro dai resoconti della riunione del Comitato centrale nove giorni prima della Rivoluzione d'Ottobre del 1917 che l'idea della rivolta era 'non popolare', che 'le masse accolsero la nostra chiamata con sconcerto'. Anche i rapporti della maggior parte delle guarnigioni erano tiepidi. La presa del potere fu, infatti, quasi un'operazione puramente militare, portata avanti da un piccolo numero di Guardie Rosse, solo in parte dalle fabbriche, e da un gruppo più numeroso di soldati bolscevichi. Le masse lavoratrici erano neutrali ".

“Kronstadt ha visto il Partito finalmente schierato contro il popolo. Anche i centralisti democratici e l'opposizione operaia si sono lanciati nella battaglia contro i marinai e gli operai. Quando si è arrivati ​​al punto, la lealtà al Partito si è rivelata il motivo principale. La guerra è stata dichiarata apertamente contro l'idea del socialismo radicale libertario, contro la democrazia proletaria. Dall'altra parte, restava solo l'idea del Partito ".

“Lenin ei suoi successori hanno governato consolidando la loro macchina del potere e sottoponendo la popolazione a raffiche di propaganda saturate. Allo stesso tempo, l'apparato politico-economico si è solidificato in una nuova casta ... Lenin ha inventato il termine "kulak", che significa un contadino di recente prosperità, al fine di condurre una guerra di classe e impadronirsi dei possedimenti dei piccoli proprietari terrieri. Milioni di esseri umani morirono e l'economia agricola fu distrutta ".

“Morto nel 1924 all'età di 53 anni, [Lenin] lasciò in gran parte la colpa del sistema mentre si sviluppava ai suoi successori. C'è qualcosa nel modo in cui Orwell lo definisce, che Lenin era "uno di quei politici che si guadagnano una reputazione immeritata morendo prematuramente". "

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Storico: Robert Conquest"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/historian-robert-conquest/
Data di pubblicazione: 24 Maggio 2019
Data di accesso: Gennaio 29, 2023
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.