Mikhail Rodzianko

mikhail rodzianko

Mikhail Rodzianko (1859-1924) era un politico conservatore e uno dei fondatori del partito Octobrist. È diventato presidente della Duma di Stato e in seguito ha svolto un ruolo significativo nel Rivoluzione di febbraio di 1917.

Rodzianko è nato da una famiglia ucraina di ricchi proprietari terrieri. Si arruolò nella cavalleria imperiale russa da adolescente e completò diversi anni di servizio militare. Si ritirò nella sua tenuta di famiglia mentre era ancora nei suoi 20 e ricoprì una serie di posizioni provinciali, incluso un posto nel suo locale zemstvo.

The Rivoluzione 1905 stimolò l'interesse di Rodzianko per la politica nazionale. Nel 1905 divenne un membro fondatore del partito Octobrist. Due anni dopo è stato eletto alla Terza Duma. Divenne presidente della Duma nel marzo 1911 e rimase in questo ruolo fino alla Rivoluzione di febbraio.

Rodzianko era un uomo dalla voce profonda, piuttosto sovrappeso, rinomato per aver detto la sua opinione e occasionalmente perdere la pazienza. La franchezza dei suoi messaggi a Zar Nicola II e altre figure importanti lo confermano.

Rodzianko era un conservatore politico che voleva che lo zarismo sopravvivesse. Aveva un rapporto difficile con lo zar, tuttavia, ed era continuamente frustrato dalla riluttanza di Nicholas ad accettare i consigli.

Per citare un esempio, Rodzianko era notoriamente contrario Grigori Rasputin e i suoi legami con la famiglia reale. Ha ripetutamente invitato lo zar a licenziare Rasputin, ma queste aperture sono state ignorate. Secondo un resoconto, Rodzianko ha picchiato Rasputin in un servizio in chiesa dopo aver affermato che il guaritore della fede siberiana aveva tentato di ipnotizzarlo.

La storia ricorda meglio Rodzianko come l'uomo che ripetutamente avvertì Nicola II dell'imminente rivoluzione tra la fine del 1916 e l'inizio del 1917. Questi avvertimenti, chiari e piuttosto bruschi, furono ignorati dallo Zar, che si riferì al presidente della Duma come "quel grasso Rodzianko ". 

Nel marzo 1917, Rodzianko era a capo del comitato provvisorio della Duma e guidò i negoziati che portarono all'abdicazione dello zar. Per alcuni giorni è sembrato che potesse diventare il primo primo ministro post-zarista della Russia, ma alla fine è stato trascurato per Georgy Lvov

Rodzianko lasciò Pietrogrado subito dopo il Rivoluzione bolscevica nel mese di ottobre 1917. Ha sostenuto il Movimento bianco prima di fuggire dalla Russia. Rodzianko trascorse il resto dei suoi giorni vivendo umilmente in Serbia.

Mikhail Rodzianko è morto a gennaio 1924, a soli tre giorni dalla morte di Vladimir Lenin.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Mikhail Rodzianko"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/mikhail-rodzianko/
Data di pubblicazione: 3 aprile 2019
Data di accesso: Giugno 29, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.