Sergei Zubatov

sergei zubatov

Sergei Zubatov (1864-1917) era un ufficiale russo che divenne un importante comandante della sicurezza zarista, a capo del Okhrana per molti anni. Sebbene un moderato politico che credesse nella necessità di riforme sociali e di sicurezza, fu disprezzato dai rivoluzionari per la sua efficacia.

Zubatov è nato a Mosca, figlio di un ufficiale militare di basso rango diventato direttore immobiliare. Ha studiato a livello secondario ma ha mostrato uno spirito rivoluzionario e polemico ed è stato espulso prima di laurearsi.

Originariamente un simpatizzante populista, Zubatov fu reclutato come informatore zarista durante la metà degli anni 1880. Ha continuato a mescolarsi con i rivoluzionari fornendo informazioni agli agenti di Okhrana a Mosca. Quando Zubatov fu smascherato nel 1888, scelse di unirsi agli Okhrana in persona.

A metà degli 1890, Zubatov era lui stesso al comando dell'Okhrana di Mosca. A differenza di altri capi della sicurezza, non credeva che i rivoluzionari potessero essere sconfitti solo con la repressione e la forza bruta. L'informazione, l'intelligenza e la mobilitazione delle idee, secondo Zubatov, erano armi migliori.

Zubatov ha avviato l'organizzazione dei sindacati dei lavoratori controllati dalla polizia, un tentativo di conquistare la via di mezzo, gestire il dissenso e incoraggiare la simpatia e il sostegno al governo. Il primo di questi gruppi iniziò a Mosca nel 1901 e il loro numero crebbe presto.

Sebbene popolari tra migliaia di lavoratori, questi gruppi sono stati attaccati da rivoluzionari di sinistra, che li hanno soprannominati "socialismo poliziesco" o "zubatovschina"Dopo il loro fondatore.

Da 1902, Zubatov aveva ricevuto il comando della polizia di San Pietroburgo per sopprimere i movimenti rivoluzionari. In privato, ha sostenuto che la rivoluzione schiacciante era impossibile senza una certa misura di riforma sociale. Ciò ha portato Zubatov in conflitto con il ministro degli interni conservatore, Vyacheslav von Plehve, che alla fine lo ha licenziato.

Dopo l'assassinio di Plehve nel luglio 1904, Zubatov fu invitato a tornare al servizio pubblico ma rifiutò l'offerta. Ha invece scritto numerosi articoli su questioni politiche prima di andare in pensione.

Zubatov si è sparato a marzo 1917, all'età di 52, dopo aver sentito la notizia di Nicola IIL 'abdicazione.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Sergei Zubatov"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/sergei-zubatov/
Data di pubblicazione: 18 Maggio 2019
Data di accesso: 18 Maggio 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.