Storico: CPSU Corso breve

storia della cpsu

Nome: CPSU Storia del breve corso dell'Unione Sovietica

Vissuto: Vari storici tra cui Vilhelm Knorin (1890-1938), Pyotr Pospelov (1898-1979) e Yemelyan Yaroslavsky (1878-1943).

Nazionalità: Russo

Professione: storici di stato

Libri: La storia del partito comunista dell'Unione Sovietica: breve corso (1938).

Prospettive: Sovietico, stalinista

Sinossi:

Lo Corso breve CPSU la storia è stata pubblicata per la prima volta in 1938. È stato commissionato tre anni prima da Joseph Stalin, che voleva una storia "ufficiale" del partito bolscevico, della rivoluzione russa e dei primi anni dell'Unione Sovietica.

Gli autori di questa storia "ufficiale" approvata dallo stato erano scrittori o propagandisti di spicco. Tutti lo erano bolscevichi che aveva dimostrato sostegno o lode per Stalin. Yemelyan Yaroslavsky, per esempio, era un biografo effusivo di Vladimir Lenin, il capo di un istituto di Mosca dedicato al lavoro di Lenin e l'editore di a marxista diario storico.

Lo stesso Stalin si interessò attivamente alla creazione della storia del PCUS. Ha scritto o riscritto alcune sezioni e ne ha modificate altre, suggerendo materiale per l'eliminazione o l'inclusione.

La prima edizione è stata pubblicata su 1938 e promossa come la storia definitiva e più accurata dell'Unione Sovietica. Milioni di copie sono state vendute a un prezzo molto basso, sovvenzionato dallo stato. In totale, oltre 60 milioni di copie verrebbero stampate in più di 40 in diverse lingue.

Comprensibilmente, il Corso breve CPSU presenta impressioni favorevoli di Stalin e del suo ruolo nella rivoluzione, nonché prospettive unilaterali di altri individui e questioni. Stalin è descritto come il naturale successore della leadership di Lenin e il portabandiera del marxismo-leninismo. Leon Trotsky e i suoi sostenitori, al contrario, sono condannati come deviatori.

Il testo del Corso breve CPSU fu emendato e nuove edizioni pubblicate, poiché varie figure sovietiche caddero dal favore di Stalin e furono messe da parte o epurate.

Dopo la morte di Stalin nel 1953, il Corso breve CPSU la storia è stata respinta dal suo successore, Nikita Krusciov. Fu sostituito da una nuova storia ufficiale dell'Unione Sovietica.

Citazioni

“Lenin godeva del caloroso affetto degli operai politicamente avanzati ai quali insegnava nei circoli. “Le nostre lezioni”, dice l'operaio Babushkin ricordando le attività di insegnamento di Lenin nei circoli operai, “erano di un carattere molto vivace e interessante. Siamo rimasti tutti molto soddisfatti di queste lezioni e abbiamo costantemente ammirato la saggezza del nostro docente "."

“Nel 1895 Lenin unì tutti i circoli operai marxisti a San Pietroburgo (ce n'erano già una ventina) in un'unica Lega di lotta per l'emancipazione della classe operaia. Ha così preparato la strada per la fondazione di un partito operaio marxista rivoluzionario ".

"La [sua] conoscenza straordinariamente profonda di Marx, la sua capacità di applicare il marxismo alla situazione economica e politica della Russia in quel momento, la sua fede ardente e incrollabile nella vittoria della causa operaia e il suo eccezionale talento come organizzatore resero Lenin il leader riconosciuto dei marxisti di San Pietroburgo. Lenin godeva del caloroso affetto dei lavoratori politicamente avanzati ai quali insegnava nei circoli ".

“Nella Russia zarista, il giogo capitalista è stato aggravato dal giogo dello zarismo. I lavoratori non solo soffrivano per lo sfruttamento capitalistico, per il lavoro disumano, ma, come tutto il popolo, soffrivano per la mancanza di tutti i diritti. I lavoratori politicamente avanzati, quindi, si sforzarono di guidare il movimento rivoluzionario di tutti gli elementi democratici in città e in campagna contro lo zardom ".

“Dopo il Secondo Congresso [nel 1903], la lotta all'interno del Partito divenne ancora più acuta. I menscevichi fecero tutto il possibile per frustrare le decisioni del secondo congresso e per impadronirsi delle istituzioni centrali del partito ... Poiché ciò andava direttamente in contrasto con le decisioni del secondo congresso, i bolscevichi respinsero le richieste dei menscevichi ".

“I bolscevichi avevano marciato con i lavoratori [nel 'Bloody Sunday' 1905]. Molti di loro sono stati uccisi o arrestati. Là, nelle strade che scorrevano con il sangue dei lavoratori, i bolscevichi spiegarono ai lavoratori chi era che portava la colpa per questo crimine atroce e come doveva essere combattuto ".

“La borghesia russa entrò in guerra [nel 1914] con lo scopo di migliorare la sua posizione: conquistare nuovi mercati, fare enormi profitti sui contratti di guerra e, allo stesso tempo, schiacciare il movimento rivoluzionario approfittando della situazione di guerra. "

“Le persone armate - gli operai ei soldati - hanno inviato i loro rappresentanti al Soviet come un organo del potere popolare. Pensavano e credevano che il Soviet dei deputati dei lavoratori e dei soldati avrebbe soddisfatto tutte le richieste del popolo rivoluzionario e che, in primo luogo, la pace sarebbe stata conclusa. Ma la fiducia ingiustificata degli operai e dei soldati li ha serviti al posto del male. I socialisti-rivoluzionari ei menscevichi non avevano la minima intenzione di porre fine alla guerra, di assicurare la pace ".

“Il partito bolscevico è stato l'unico partito proletario che è rimasto fedele alla causa del socialismo e dell'internazionalismo e che ha organizzato la guerra civile contro il proprio governo imperialista. Tutti gli altri partiti della Seconda Internazionale, essendo legati alla borghesia attraverso i loro leader, si sono trovati sotto il dominio dell'imperialismo e abbandonati al fianco degli imperialisti ".

“Nella lotta contro i nemici della classe operaia e dei suoi agenti all'interno del movimento operaio, il Partito ha consolidato le sue fila ed esteso i suoi legami con la classe operaia. Facendo ampio uso della Duma come piattaforma per l'agitazione rivoluzionaria e avendo fondato uno splendido giornale operaio di massa, la Pravda, il Partito ha formato una nuova generazione di lavoratori rivoluzionari: i Pravdisti. Durante la guerra imperialista, questa parte dei lavoratori rimase fedele alla bandiera dell'internazionalismo e della rivoluzione proletaria. Successivamente formò il nucleo del partito bolscevico durante la rivoluzione dell'ottobre 1917 ".

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Historian: CPSU historians"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/russianrevolution/historian-cpsu-historians/
Data di pubblicazione: 5 Maggio 2019
Data di accesso: Dicembre 03, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.