Un resoconto del signore della guerra Zhang Zongchang (1936)

Zhang Zongchang (1881-1932) era un ufficiale militare cinese che servì sotto condottiero Zhang Zuolino. Nel 1925 Zongchang, che era conosciuto come il "Generale della carne di cane", prese il comando della provincia di Shandong. Il suo governo è stato caratterizzato da una diffusa corruzione, corruzione e brutalità. Questo resoconto, pubblicato nel 1936, quattro anni dopo la morte di Zongchang, ricorda alcuni dei suoi eccessi e cattiva gestione:

“Non molto tempo dopo che Zhang è diventato governatore, si sono sentite due frasi in tutte le città: 'Fai a pezzi per prendere la luce' e 'ascolta il telefono'. Il primo si riferiva alle teste umane che venivano trattate come cocomeri, tagliate a metà per crogiolarsi al sole; quest'ultimo si riferiva allo stesso, tranne che le teste erano appese ai pali del telefono e da lontano sembravano ascoltare al telefono...

Durante i meno di quattro anni in cui Zhang Zongchang ha governato, non c'è stato un giorno in cui non è riuscito a prendere soldi dalla gente. Oltre alle tasse regolari, c'erano tasse speciali ed estorsioni palesi. Ogni volta che aveva bisogno di una somma di denaro, emetteva un ordine a diverse contee affinché si procurassero il denaro. E quando ha speso i soldi, beh, quella è stata la fine. Così, il popolo dello Shandong... ha sofferto più del resto della nazione.

Le normali tasse fondiarie erano di $ 8-20 per ogni tael di valore fondiario. Dopo la spedizione del nord, l'Ufficio provinciale delle finanze pubblicò un rapporto statistico che mostrava che dal giorno in cui Zhang Zongchang arrivò nello Shandong (alla fine del 1925) fino al giorno in cui se ne andò (a metà del 1928), le imposte fondiarie, i tributi e le imposte speciali registrate le tasse da lui riscosse ammontano a una somma che, se calcolata secondo le normali aliquote d'imposta, supererebbe tutte le tasse da pagare fino al 1939...

Al fine di raccogliere fondi per pagare i suoi soldati e comprare armi, Zhang Zongchang spesso "prendeva in prestito" da varie banche e sindacati commerciali, sebbene questi fossero prestiti di nome - erano estorsioni, in effetti. La Gongli Banking House, che operava nello Shandong da oltre un decennio, ha cessato l'attività a causa di tali estorsioni e il suo manager è andato in esilio...

Per manifestare i suoi meriti e le sue distinzioni, Zhang progettò di costruire un santuario vivente e una statua di bronzo per sé lungo il lago di rammendo di Jinan. Le spese sono state estorte alla gente. Ha spedito un treno pieno di granito dal Monte Tai per la costruzione. Ma a causa della rapida avanzata delle truppe della Spedizione del Nord, non c'era abbastanza tempo per iniziare il lavoro vero e proprio. Tuttavia, le "donazioni" per questi scopi erano state raccolte per intero...

Zhang Zongchang ha reclutato appositamente un esercito di adolescenti per suo figlio, chiamandoli "giovani studenti di guerra". Le loro armi erano piccoli fucili di fabbricazione straniera appositamente progettati e ricevettero buone uniformi, cibo e paga. Zhang nominò suo figlio capo e mise sotto il suo controllo parecchie migliaia di questi giovani...

Zhang ha tenuto tutto il denaro che ha estorto alla gente per il suo uso personale, pagando raramente i suoi soldati. Di conseguenza, i suoi uomini persero la fiducia in lui e perse molte battaglie. Per tirare su il morale raccolse del denaro per pagare gli uomini ma si rivelò troppo poco. Quando ogni soldato riceveva solo cinquanta centesimi, si dicevano l'un l'altro: 'Combattiamo altri 50 centesimi di guerra per Zhang Zongchang'...”