La primavera arriva in comune (1973)

Questa poesia, intitolata La primavera arriva in comune, è stato pubblicato su 1973. Offre una visione idealizzata della vita nei comuni contadini ed era probabilmente propaganda governativa:

“La primavera arriva in Comune
La stella del mattino è appena apparsa
Di chi sono quei rapidi passi?
Di chi sono le canzoni che fluttuano nella nebbia?

Le nostre ragazze del villaggio stanno marciando in battaglia!
Una miriade di bastoncini, una miriade di canzoni,
I loro fazzoletti argentati dalla brina,
Attraversano il ponte, tagliano il boschetto di salici,
Impostazione galli che cantano nel villaggio di montagna.

Sparso di sole la strada di Dazhai
In fondo al quale oscillano le nostre ragazze
Una partita per i giovani più difficili
Ciascuno che trasporta 200 libbre di letame.
Pali arcuati come arcobaleni
Correre attraverso le nuvole
Sfidano le gazze
Con canzoni portate dal vento.

Mentre il loro canto galleggia nella stalla
Zio Zhao getta la testa per gridare:
'Cosa portate, ragazze?
È oro o argento?
Con un fragore di risate
Le ragazze tornano indietro:
«È un raccolto eccezionale quello che stiamo portando
Stiamo portando la primavera nella comune.

Oche selvatiche che volano verso nord
Scendere fuori dal villaggio, uno spettacolo coraggioso;
Il nostro comune è adorabile come un dipinto,
Un quadro dipinto dai membri della nostra comune ".