Il piano Guomindang per lo sviluppo politico della Cina (1936)

In 1936 un annuario sponsorizzato dal governo sintetizzava la piattaforma politica di Guomindang e delineava i progressi pianificati del governo in Cina:

“L'ordine di ricostruzione è diviso in tre periodi, ovvero:

1. Un periodo di operazioni militari;
2. Un periodo di tutela politica;
3. Un periodo di governo costituzionale.

Durante il periodo di occupazione militare, l'intero paese dovrebbe essere soggetto al dominio militare. Per accelerare l'unificazione del paese, il governo dovrebbe impiegare la forza militare per conquistare tutta l'opposizione nel paese e diffondere i principi del Partito in modo che il popolo possa essere illuminato.

Il periodo di tutela politica in una provincia dovrebbe iniziare e il dominio militare dovrebbe cessare non appena l'ordine all'interno della provincia sarà completamente ripristinato. Durante il periodo di tutela politica, il governo dovrebbe inviare ufficiali addestrati, che hanno superato gli esami, ai diversi distretti per aiutare le persone a prepararsi all'autogoverno locale. Il raggiungimento dell'autogoverno locale dipende dal completamento del censimento, dall'indagine del distretto, dall'organizzazione di una forza di polizia efficiente e dalla costruzione di strade in tutto il distretto.

Inoltre, le persone del distretto devono essere in grado di adempiere ai loro doveri di cittadini esercitando i quattro diritti sopra menzionati [di elezione, richiamo, iniziativa e referendum] e devono impegnarsi a mettere in atto i principi della rivoluzione prima di avere diritto eleggere l'ufficiale di una [provincia] per l'amministrazione dei suoi affari e rappresentanti della [provincia] per la formulazione delle sue leggi. A quel punto, l'hsien sarà quindi considerato completamente autonomo.

I cittadini di una [provincia] completamente autonoma hanno il diritto di voto diretto per l'elezione dei funzionari, il diritto di revoca, il diritto di avviare leggi e il diritto di referendum diretto. All'inizio dell'autogoverno è imperativo che venga fatta una dichiarazione del valore dei terreni di proprietà privata del distretto, la procedura è quella di richiedere ai proprietari di rendere la propria dichiarazione presso l'amministrazione locale che l'imposta sarà imposta secondo il valore dichiarato, ma il governo locale ha il diritto in qualsiasi momento di acquistare la proprietà al valore dichiarato. "