Resistenza al movimento di giustificazione (1969)

Questo estratto da Il trimestre cinese, Gennaio-marzo 1969, descrive la resistenza alla giustificazione o movimento "Down to the Countryside":

“In tutta la nostra provincia è in atto un'ondata di giovani intellettuali che si recano nelle zone collinari. Con gli zaini in spalla, un gruppo di giovani intellettuali si è recato nelle zone collinari e vi si è stabilito ...

Tuttavia, notiamo che alcuni laureati sono restii a recarsi nelle zone collinari e in campagna. Questo perché sono stati profondamente influenzati dalla linea revisionista sull'istruzione, o perché non sono stati in grado di superare le influenze della classe sfruttatrice prodotte dalla vecchia società.

O perché sono sotto l'influenza o agiscono su istigazione di un pugno di nemici di classe, guardano alla vita in città con grande amore ma disprezzano la campagna. Hanno rispetto per l'industria ma ignorano l'agricoltura. Quindi cercano con vari mezzi di rimanere in città. Non sono disposti ad andare in campagna. "