Trattare con l'opposizione

antis
Dopo aver criticato Mao Zedong, Peng Dehuai è stato denunciato e perseguitato

Nel 1949, Mao Zedong e Partito comunista cinese (PCC) ha conquistato il controllo della Cina e ha dichiarato la formazione di una nuova nazione socialista. La Cina non fu conquistata facilmente, tuttavia, e affrontare l'opposizione divenne una priorità importante nei primi anni della Repubblica popolare.

Fonti di opposizione

Non tutti in Cina hanno accolto con favore i suoi nuovi governanti nell'ottobre 1949. Il nuovo regime ha dovuto affrontare numerose opposizioni da angoli diversi, compresi i soldati nazionalisti sconfitti, ex sostenitori del Guomindang, proprietari terrieri e uomini d'affari capitalisti, moderati e democratici politici, signori della guerra e leader provinciali, minoranze etniche, cristiani e stranieri.

Gli anni '1950 furono un decennio critico per identificare e sopprimere l'opposizione e la resistenza. È iniziato con 'Amarezza Parlanteudienze contro i proprietari rurali nel 1950 e si concluse con gli attacchi di Mao contro critici e dissidenti al plenum di Lushan nel 1959.

Nel frattempo, Mao e il PCC hanno lanciato diverse campagne per identificare, sopprimere, "rieducare" o eliminare i loro nemici percepiti.

Fan di Zhen

La prima azione significativa è stata la campagna per la soppressione dei controrivoluzionari (o fan di zhen). È stato lanciato nel marzo 1950, sei mesi dopo la formazione della Repubblica popolare.

Come suggerisce il nome, questa campagna ha cercato di identificare e spazzare via l'opposizione rimasta al PCC, inclusi i resti dell'esercito nazionalista e i sostenitori del Guomindang.

La campagna di soppressione si è concentrata principalmente sulle città del sud e dell'est, dove i cittadini avevano poca esperienza dei comunisti e nessun motivo per sostenerli.

Concentrati su Chongqing

The fan di zhen la campagna è iniziata con l'introduzione della legge marziale a Chongqing, nella provincia di Sichuan. Chongqing aveva servito come Di Jiang Jieshi capitale durante la seconda guerra mondiale. Per questo motivo, ospitava molti ex nazionalisti, soldati e funzionari.

Alla fine del 1949, alcuni di loro avevano formato una rivolta e stavano tentando di sabotare il controllo del PCC su Chongqing incoraggiando scioperi e illegalità. I comandanti del partito in città hanno risposto sequestrando armi, imprigionando 7,400 ex nazionalisti e giustiziando 361 insorti.

Alla fine del 1950, la maggior parte dell'opposizione a Chongqing era stata soppressa e l'ordine era stato ripristinato nella città.

La campagna si è estesa

opposizione
Un poster del PCC di 1950-51, che raffigura la repressione delle spie nazionaliste

Attingendo ai successi di Chongqing, Mao Zedong ordinò che la campagna di soppressione fosse estesa ad altre città. Mao ha esortato i quadri del PCC a essere meno brutali che a Chongqing, poiché credeva che le capacità e la cooperazione di industriali, imprenditori e classi medie urbane fossero ancora necessarie.

Invece di usare la coercizione, Mao bombardò le città con la propaganda che esortava i cittadini a rifiutare i gruppi e le idee controrivoluzionarie. Gli ex nazionalisti furono demonizzati, raffigurati come macabri, truffatori in fedora, desiderosi di rubare e sfruttare.

Il governo del PCC ha anche bandito dozzine di organizzazioni politiche, religiose e semi-religiose, tra cui il Guomindang, le chiese cristiane, i templi buddisti, la Green Gang di Shanghai e le religioni popolari come Tongshanshe e Yiguandao. I leader di questi gruppi furono esiliati, imprigionati o giustiziati.

Il governo ha anche formato i Tribunali del popolo nel luglio 1950. Sebbene apparentemente creati per assistere la riforma agraria, i Tribunali avevano anche l'autorità di trattare "despoti, banditi indigeni, agenti speciali, controrivoluzionari e criminali", nonché coloro che “Complottare attività di sabotaggio e minare la sicurezza sociale”.

Udienze e punizioni di massa

opposizione
Un sospetto controrivoluzionario viene picchiato in una riunione di massa

Dopo il suo inizio relativamente tiepido, la campagna per la soppressione dei controrivoluzionari si intensificò rapidamente alla fine del 1951. Questa escalation fu guidata dai quadri del PCC, dalla propaganda del governo e dall'azione popolare.

Una delle caratteristiche della campagna di soppressione del 1951 erano enormi riunioni di massa, tenute in spazi pubblici o stadi e frequentate da migliaia di persone.

Questi incontri erano versioni urbane delle udienze rurali "Parlare di amarezza", ma tendevano a essere più letali per coloro che erano accusati. I sospetti venivano fatti sfilare, accusati di attività o simpatie controrivoluzionarie, intimiditi all'autocritica e poi sottoposti a umiliazioni, percosse o esecuzioni. In alcune riunioni di massa, più di 200 persone sono state uccise.

Risultati

Secondo Mao, 700,000 "nemici di classe" furono giustiziati durante la campagna di soppressione. Alcuni storici considerano questa cifra una significativa sottostima del bilancio delle vittime.

Secondo l'attivista per i diritti umani Zhou Jingwen, circa mezzo milione di cinesi si è suicidato, molti spinti dalla vergogna, dall'umiliazione o dalla coercizione. Inoltre, più di un milione di persone sono state imprigionate o trattenute in campi di lavoro forzato.

La campagna per la soppressione dei controrivoluzionari fu rallentata nel 1952 e alla fine si arrestò nel luglio 1953.

Faziosità di partito

opposizione
Un fumetto comunista di 1950 che mostra la pigrizia e la corruzione del governo

Oltre ad eliminare le minacce esterne e l'opposizione, il PCC si è anche mosso contro il dissenso e la faziosità all'interno del partito.

Nell'autunno del 1951, leader del partito Gao Gang ha lanciato una campagna contro il "burocratismo" nella provincia settentrionale della Manciuria. Gao ha affermato che molti quadri del PCC erano pesantemente coinvolti in corruzione, appropriazione indebita e appropriazione indebita, accusandoli di aver rubato grandi quantità di denaro dallo stato.

Gao ha presentato un rapporto su questo con Mao Zedong, che in seguito ha accusato questa corruzione interna sui "proiettili ricoperti di zucchero" del borghesia.

Campagna anti-destra

Nel novembre 1951, Mao lanciò formalmente la Campagna dei Tre Antis (fan di san). Il suo scopo era quello di sradicare tre specifici "mali": corruzione, spreco e burocrazia. Gli obiettivi principali erano membri del PCC, in particolare funzionari urbani che avevano contatti diretti con interessi finanziari e commerciali ed erano quindi suscettibili alla corruzione.

I quadri del partito sono stati incoraggiati a identificare e criticare i funzionari del PCC che avevano accettato tangenti, mostrato clemenza o favoritismo nei confronti degli interessi commerciali o traevano un beneficio eccessivo dalla loro posizione.

I membri del partito corrotti venivano soprannominati "tigri" e i gruppi che li cercavano erano "squadre di cacciatori di tigri". “Elimina la sporcizia e il veleno rimasti nel nostro paese dalla vecchia società”, ha esortato Mao ai suoi seguaci.

Campagna antis
Membri del PCC a caccia di "tigri" corrotte durante le campagne Antis

Le Tre Antis terminarono nell'ottobre 1952, ma non prima di aver fatto alcune vittime importanti. Nel novembre 1951, Liu Qingshan e Zhang Zishan, segretari di alto rango del PCC nella prefettura settentrionale di Tianjin, furono arrestati con l'approvazione di Mao.

Liu e Zhang sono stati accusati di appropriazione indebita di fondi statali (gli importi riportati variano tra 1.7 milioni e 1.5 miliardi di yuan) accantonati per la mitigazione delle inondazioni, la costruzione navale e la costruzione di un aeroporto. Sono stati anche accusati di cospirazione con ricchi uomini d'affari per gonfiare il costo dei contratti statali.

Inoltre, Liu e Zhang sono stati incriminati per aver vissuto in modo stravagante borghese uno stile di vita piuttosto che una vita di austerità. La forza della causa contro di loro era incerta, ma furono giudicati colpevoli e giustiziati nel febbraio 1952. Il loro trattamento divenne un esempio per altri membri del partito che rubavano dallo stato o prendevano tangenti e manganellate.

Cinque Antis Campaign

Una seconda campagna, i Cinque Antis (o w fan), è stato lanciato all'inizio di 1952, quasi contemporaneamente fan di san. I cinque "mali" nominati da Mao erano corruzione, evasione fiscale, furto di proprietà statali, frode sui contratti governativi e furto di informazioni economiche.

Questa volta, gli obiettivi erano uomini d'affari e capitalisti. La corruzione, sosteneva Mao, era un prodotto del capitalismo e dell'avidità che nutriva, quindi la risposta era prendere di mira i capitalisti.

Molti capitalisti corrotti erano già stati identificati durante le Tre Antis (le due campagne erano strettamente collegate). Cinque quadri dell'Antis hanno cercato l'aiuto di persone comuni, arruolando migliaia di spie e informatori per monitorare le persone sospette e le imprese. La propaganda statale ha incoraggiato i lavoratori a informare il governo di attività sospette.

Impatto sugli affari

La campagna Five Antis ha avuto un profondo effetto sugli affari cinesi. La cultura delle denunce segrete della campagna ha visto molti imprenditori accusati ingiustamente da rivali o quadri.

Nel 1953, circa 450,000 aziende private erano state accusate di uno dei "cinque mali" e circa 340,000 furono dichiarate colpevoli. Altre migliaia sono state intimidite o terrorizzate nel liquidare i loro affari o nel cederli allo stato.

Alcuni sono stati trascinati a riunioni pubbliche e sottoposti ad accuse e umiliazioni, prima di essere multati e di subire il sequestro dei loro affari. Molti si sono suicidati dopo aver perso la loro proprietà e il loro sostentamento.

I Cinque Antis non solo arricchirono le casse del governo, ma contribuirono anche a un clima di paura inasprito, in particolare tra i capitalisti e i piccoli imprenditori. Secondo un giornalista di Hong Kong nel 1951, “coloro che sono usciti dalla Cina comunista con una sorprendente unanimità si riferiscono a ... questa paura ossessiva costante ... Le braccia del partito sono di vasta portata. Si estendono ... a ogni individuo e influenzano le parole e i pensieri di tutti ".

Il punto di vista di uno storico:
“Le campagne hanno creato una tempesta politica senza precedenti contro il borghesia. Sotto un estremo calore politico, gli imprenditori si sono mossi rapidamente, anche se con riluttanza, per conformarsi. La mancata osservanza significava umiliazione, processo e persino tradimento da parte delle proprie famiglie. La maggior parte degli imprenditori privati ​​sono stati giudicati colpevoli, in un modo o nell'altro. La tempistica delle campagne Tre e Cinque Antis ha rivelato la crescente impazienza del nuovo regime ... "
Xiaobing Li

opposizione al comunismo cinese

1. Quando Mao Zedong e il PCC presero il controllo della Cina nell'ottobre 1949 dovettero affrontare una notevole opposizione e resistenza da parte di ex nazionalisti e altri.

2. La prima risposta del PCC è stata la campagna per la soppressione dei controrivoluzionari, lanciata nel 1950, che ha cercato di identificare ed eliminare l'opposizione, in particolare nelle città.

3. Lanciata nel 1951, la campagna delle Tre Antis prendeva di mira la corruzione, lo spreco e il "burocratismo" tra i funzionari del partito. Fu seguita dalla campagna dei Cinque Antis all'inizio del 1952, che prese di mira capitalisti corrotti e uomini d'affari.

4. Queste campagne sono state guidate dalla propaganda del governo, dai quadri del PCC e dalle riunioni urbane di massa, dove le persone sospette sono state soggette ad autocritica, accuse e umiliazioni.

5. Il bilancio delle vittime di queste campagne è sconosciuto ma probabilmente è vicino a un milione di persone. Insieme, queste campagne hanno generato un clima di paura, costringendo coloro che non erano d'accordo con le politiche del PCC in conformità e obbedienza.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Affrontare l'opposizione"
Autori: Glenn Kucha, Jennifer Llewellyn
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/chineserevolution/dealing-with-opposition/
Data di pubblicazione: 29 settembre 2019
Data di accesso: Giugno 29, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.