William Calley

William Calley

William Calley (1943-) era un ufficiale dell'esercito degli Stati Uniti e l'unica persona condannata e imprigionata per il coinvolgimento nel Il massacro di My Lai.

Calley è nato da una famiglia della classe operaia e cresciuto a Miami, in Florida. Dopo essersi diplomato al liceo, ha svolto diversi lavori, frequentando occasionalmente corsi presso un college della comunità locale.

Nel 1966 Calley si arruolò nell'esercito e fece domanda per una commissione da ufficiale. Sebbene Calley fosse un candidato mediocre, il conflitto in Vietnam aveva creato una significativa carenza di giovani ufficiali, quindi gli standard erano stati allentati.

Dopo aver completato l'addestramento degli ufficiali, Calley fu inviato alle Hawaii. È entrato a far parte della compagnia "C" sotto il capitano Ernest Medina e, come la maggior parte dei giovani luogotenenti, ha ricevuto il comando del proprio plotone. Nel dicembre 1967 la compagnia di Calley fu spedita in Vietnam e inviata nella provincia costiera di Quang Ngai, a circa 50 miglia a sud di Da Nang.

Nelle sue prime settimane in Vietnam, il tenente Calley ha acquisito la reputazione di un povero comandante di plotone, incline a impetuosità, errori e scarsa capacità decisionale. Secondo diversi rapporti, gli uomini di Calley lo consideravano un candidato per "fragging" (assassinio).

Nel marzo 1968, la "C" Company intraprese un'operazione di sgombero in un'area nota come My Lai o "Pinkville". Tra i 350 ei 500 civili furono uccisi, la maggioranza dei quali donne, bambini e anziani. Il massacro di My Lai, come fu successivamente chiamato questo evento, fu nascosto dall'esercito ma alla fine smascherato dagli informatori e dalla stampa americana. Sebbene dozzine di soldati fossero coinvolti negli omicidi di My Lai, Calley fu l'unico uomo accusato e sottoposto a una corte marziale.

Il processo di Calley ha acceso polemiche negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Coloro che simpatizzavano con Calley hanno incolpato gli omicidi di My Lai sulle tattiche subdole del Viet Cong. Il movimento contro la guerra chiedeva più accuse, sia contro gli uomini della compagnia "C" che contro ufficiali più anziani dell'esercito.

Nel marzo 1971, Calley è stato condannato per almeno 22 per omicidio e condannato all'ergastolo. La sua condanna è stata successivamente trasferita agli arresti domiciliari in attesa di appello, quindi ridotta a 20 anni, quindi a 10 anni. Calley fu graziato da Richard Nixon ed è stato rilasciato in 1975, avendo scontato meno di quattro anni di custodia.

Dopo il suo rilascio, Calley si è trasferito in Georgia e ha lavorato nella gioielleria di suo suocero. Rimane lì oggi, ma raramente ha parlato in pubblico degli eventi a My Lai.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "William Calley"
Autori: Jennifer Llewellyn, Jim Southey, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/vietnamwar/william-calley/
Data di pubblicazione: 14 Marzo 2018
Data di accesso: 25 Novembre 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.