McGeorge Bundy

mcgeorge bundy

McGeorge Bundy (1919-1996) era il consigliere per la sicurezza nazionale dei presidenti americani John F. Kennedy e Lyndon Johnson. Ha giocato un ruolo significativo nel coinvolgere gli Stati Uniti in Vietnam.

Bundy era un membro della "élite del New England", nato in un'importante famiglia di Boston e istruito a Yale. Ha servito come ufficiale dell'intelligence nell'esercito degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, dopo di che ha assunto posizioni accademiche ad Harvard.

Nonostante fosse un repubblicano nominale, Bundy ha assistito John F. Kennedy con la sua campagna elettorale del 1960. Successivamente gli fu offerta una posizione di consulente nell'amministrazione di Kennedy. Il ruolo di Bundy è stato quello di raccogliere, assimilare e interpretare le informazioni del Dipartimento di Stato e del Dipartimento della Difesa, quindi di consegnarle a Kennedy in modo conciso e comprensibile. Kennedy finì per fare molto affidamento su Bundy molto intelligente e arguto, più di alcuni dei suoi membri del governo.

Bundy è stato un importante contributo al processo decisionale di Kennedy durante l'affare Baia dei Porci (1961) e la crisi dei missili cubani (1962). Ha anche sostenuto un'escalation del coinvolgimento degli Stati Uniti in Vietnam del sud, raccomandando livelli più elevati di aiuti e un numero maggiore di consiglieri militari.

In 1963, mentre un colpo militare si stava formando contro Ngo Dinh Diem, Bundy consigliò a Kennedy di consentirgli di procedere.

Dopo l'assassinio di Kennedy, Lyndon Johnson ha mantenuto Bundy come suo consigliere per la sicurezza nazionale, oltre a nominarlo presidente del Comitato 303, un gruppo che supervisiona le operazioni segrete.

Nel 1964-65 Bundy divenne un "falco" schietto nell'amministrazione Johnson. Ha sollecitato l'uso di truppe da combattimento statunitensi nel Vietnam del Sud, nonché campagne di bombardamento contro il Nord. Se il Vietnam del Sud cadesse, ha detto Bundy, "ci sarebbe un grande indebolimento delle società libere nella loro capacità di resistere al comunismo".

Bundy ha anche discusso contro l'avvio di negoziati con Hanoi o il Viet Cong, vedendolo come un esercizio inutile.

Le tensioni con Johnson portarono a Bundy a dimettersi dal governo all'inizio di 1966. In seguito ha guidato la Ford Foundation, un gruppo filantropico, sociale e culturale, e ha tenuto lezioni di storia alla New York University.

A differenza dell'ex segretario alla difesa Robert McNamara, che ha riflettuto criticamente sul suo ruolo nella guerra del Vietnam, Bundy raramente ne ha parlato o scritto. È morto per un attacco di cuore in 1996.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "McGeorge Bundy"
Autori: Jennifer Llewellyn, Jim Southey, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/vietnamwar/mcgeorge-bundy/
Data di pubblicazione: 13 Marzo 2018
Data di accesso: 27 Novembre 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.