Robert Menzies

Robert Menzies

Robert Menzies (1894-1978) è stato primo ministro australiano due volte, durante i primi anni della seconda guerra mondiale e di nuovo tra dicembre 1949 e gennaio 1966.

Menzies nacque in una famiglia della classe media a Jeparit nella Victoria rurale. Ha studiato in scuole private a Ballarat e Melbourne, quindi ha conseguito una laurea in giurisprudenza all'Università di Melbourne. A differenza di molti giovani della sua generazione, Menzies ha scelto di non arruolarsi per il servizio prima guerra mondiale.

Menzies trascorse quasi due decenni in pratica legale prima di entrare nel parlamento nazionale nel 1934. Il ben collegato Menzies fu immediatamente nominato procuratore generale dell'Australia.

Nell'aprile 1939, Menzies divenne primo ministro, dopo la morte dell'incumbent, Joseph Lyons. Tuttavia, non ha goduto del pieno sostegno del suo partito e alla fine è stato costretto a dimettersi in agosto 1941.

Menzies è tornato al potere a dicembre 1949, dopo l'emergere Guerra fredda spinse la politica australiana a destra. Era un conservatore politico che preferiva i valori tradizionali, come la lealtà nei confronti della Gran Bretagna. Menzies era anche paranoico sul comunismo, sia in Australia che nella sfera asiatica. 

Nel 1951, Menzies ha tentato di bandire il Partito Comunista d'Australia, una mossa che è stata contrastata dall'Alta Corte e da un referendum pubblico. Il suo governo ha inviato quasi 2,300 truppe australiane nel Guerra di Corea (1950-53) e successivamente supportato il coinvolgimento militare americano.

Secondo Menzies e i suoi ministri, l'espansione del comunismo in Vietnam del sud rappresentava una minaccia diretta per l'Australia e i suoi interessi. Menzies ha incontrato il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy in 1962 e si offrì di sostenere l'Esercito del Sud Vietnamita (ARVN) con armi, munizioni e una piccola squadra di consiglieri australiani.

Alla fine del 1964, Menzies annunciò aumenti significativi delle risorse militari australiane, da riempire con la coscrizione in un programma di servizio nazionale. Nell'aprile 1965, Menzies ha risposto alle richieste americane e sud vietnamite coinvolgimento diretto australiano, inviando un battaglione completo in Vietnam.

La decisione di Menzies di inviare truppe australiane in Vietnam è stata controversa. Erano passati solo quattro giorni dal 50 ° anniversario del fallito sbarco dell'Anzac a Gallipoli, senza l'accordo del partito laburista australiano di opposizione e senza molto dibattito pubblico. Circa 59,000 soldati australiani alla fine avrebbero prestato servizio in Vietnam e 508 furono uccisi.

Menzies non ha dovuto affrontare le conseguenze della sua decisione, ritirandosi dalla politica nove mesi dopo. Successivamente ha subito una serie di ictus che lo hanno lasciato fisicamente disabile. Menzies fu nominato cavaliere nel 1977 e morì l'anno successivo, all'età di 83 anni.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Robert Menzies"
Autori: Jennifer Llewellyn, Jim Southey, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/vietnamwar/robert-menzies/
Data di pubblicazione: 2 aprile 2018
Data di accesso: 25 Novembre 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.