Charles de Gaulle

Charles de Gaulle (1890-1970) era un comandante militare e politico francese. Ha servito come ministro della difesa, primo ministro e presidente della Francia durante la guerra fredda.

Charles de Gaulle

De Gaulle è nato a Lille, nel nord della Francia, ed era figlio di un eminente professore di storia. Da ragazzo, ha mostrato un avido interesse per la storia, in particolare per la storia militare. De Gaulle si iscrisse all'Ecole Militaire, la principale accademia militare francese, e si laureò nel 1912. Fu incaricato nell'esercito francese e divenne un protégé del futuro comandante Philippe Pétain.

Nel 1914, de Gaulle entrò in azione come comandante di plotone in prima guerra mondiale. Fu ferito e catturato nella battaglia di Verdun (1916) e trascorse il resto della guerra come prigioniero tedesco. Dopo il suo rilascio rimase nell'esercito, prestando servizio in Polonia e nella Renania occupata dai francesi, poi come ufficiale di stato maggiore.

Durante la seconda guerra mondiale, de Gaulle guidò le forze francesi libere sia contro i nazisti che contro i loro collaboratori, i francesi di Vichy. Sebbene abbia sede principalmente a Londra, il rapporto di de Gaulle con i suoi alleati britannici e americani era spesso spinoso, in parte a causa della sua sfiducia e del suo comportamento personale.

Nell'agosto 1944, mentre i nazisti venivano espulsi dalla Francia, de Gaulle divenne il presidente provvisorio della nazione. Continuerà a plasmare gli affari francesi per i prossimi 25 anni. Nel dicembre 1944, de Gaulle visitò Mosca e intrattenne colloqui amichevoli con Joseph Stalin, che culmina con la firma di un trattato.

Sebbene scettico sulle reali intenzioni di Stalin, de Gaulle nutriva grandi visioni della Francia del dopoguerra. Sperando di ripristinare la Francia come potenza mondiale, de Gaulle immaginava il suo paese come uno stato cuscinetto e intermediario tra Mosca e l'Occidente. Voleva anche riprendere il controllo delle colonie francesi, un obiettivo che fallì drammaticamente.

Alla fine del 1945, de Gaulle dispiegò truppe in Indocina (Vietnam) per reclamare i possedimenti coloniali francesi lì. Questo ha attivato il Prima guerra dell'Indocina contro il nazionalista Viet Minh, terminando con una disastrosa sconfitta francese nel 1954. Seguì una costosa guerra di indipendenza nella colonia nordafricana dell'Algeria (1954-62).

Alla fine degli anni '1950, de Gaulle servì come ministro della difesa e primo ministro francese. Rimase un nazionalista che mise al primo posto gli interessi francesi e cercò di seguire la propria rotta nella Guerra Fredda. Nel 1956 de Gaulle ha avviato un programma di ricerca e sviluppo armi nucleari; La prima detonazione atomica di successo della Francia sarebbe avvenuta nel febbraio 1960.

De Gaulle fu eletto presidente in modo completo nel novembre 1958, ottenendo più di tre quarti dei voti. Come presidente ha coltivato buoni rapporti con la Germania occidentale, firmando un trattato di pace nel gennaio 1963. Ha anche aperto negoziati con l'Unione Sovietica, ha visitato Mosca e ha firmato accordi commerciali con i sovietici.

Sempre diffidente nei confronti della politica estera della Francia determinata da altri, de Gaulle si ritirò dalla NATO nel giugno 1966, nonostante il ruolo chiave che la Francia aveva svolto nel forgiare l'alleanza. Ha anche posto fine al coinvolgimento della Francia nell'Organizzazione del Trattato del Sud-Est asiatico (SEATO) e ha aperto relazioni diplomatiche con Cina comunista.

All'interno del suo paese, Charles de Gaulle ha continuato a ottenere un rispetto significativo come eroe militare, leader in tempo di guerra e statista, ma alla fine degli anni '1960 molti francesi lo vedevano come l'uomo di ieri, troppo inflessibile e conservatore per abbracciare le riforme necessarie.

De Gaulle si dimise dalla presidenza nell'aprile 1969, dopo che le sue proposte di ristrutturazione del governo furono sconfitte in un referendum. Si ritirò nella sua tenuta di campagna per scrivere le sue memorie. Charles de Gaulle morì nel novembre 1970, all'età di 80 anni.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Charles de Gaulle"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/coldwar/charles-de-gaulle/
Data di pubblicazione: October 21, 2018
Data di accesso: 27 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.