Dwight Eisenhower

Dwight Eisenhower (1890-1969) era il presidente 34 degli Stati Uniti, in servizio tra gennaio 1953 e l'inaugurazione di John F. Kennedy a gennaio 1961.

Eisenhower

Dwight David Eisenhower è nato in Texas, figlio di un negoziante che si è trasferito in Kansas poco dopo la nascita di suo figlio. Il giovane Eisenhower sviluppò un profondo amore per la storia, in particolare per la storia militare, e decise di arruolarsi nell'esercito. Ha lavorato per diversi anni dopo il diploma di scuola superiore, poi nel 1911 è stato accettato a West Point. Si laureò nel 1915 e fu incaricato come sottotenente dell'esercito americano. Eisenhower finì la prima guerra mondiale come tenente colonnello brevetto, sebbene non vide alcun combattimento all'estero, con sua grande frustrazione.

Comandante militare

Eisenhower è forse più noto per la sua leadership militare nella seconda guerra mondiale. Inizialmente ha lavorato a Washington, prima di trasferirsi a Londra in 1942. Eisenhower ebbe successo nella pianificazione strategica e salì rapidamente attraverso i ranghi, passando dal colonnello al generale a quattro stelle nello spazio di soli 22 mesi.

Nel dicembre 1943, Eisenhower fu nominato comandante supremo alleato in Europa. In questo ruolo, ha supervisionato l'invasione alleata dell'Europa continentale nel "D Day" (giugno 1944) e la liberazione della Francia e dell'Europa occidentale dall'occupazione nazista. Nel 1945 ha servito come governatore militare di Germania occupata, prima di tornare negli Stati Uniti per diventare capo di stato maggiore dell'esercito. La visione personale di Eisenhower era che era improbabile che i sovietici entrassero in guerra con gli Stati Uniti e i loro alleati - tuttavia, aumentò la preparazione militare come richiesto dal Truman Doctrine.

Nell'aprile 1951, Eisenhower fu nominato comandante supremo della NATO. Si ritirò da questa posizione nel maggio 1952 per entrare in politica.

dwight eisenhower
Eisenhower e il suo segretario di Stato, John Foster Dulles

Presidenza

Eisenhower ha partecipato alla corsa presidenziale 1952 come candidato repubblicano, scegliendo Richard Nixon come suo compagno di corsa. Negoziando la sua popolarità in tempo di guerra con lo slogan "Mi piace Ike", Eisenhower vinse in maniera schiacciante, conquistando il 55.2% dei voti e conquistando 39 stati.

Durante i due mandati di Eisenhower come presidente, la sua politica estera è stata fortemente influenzata dal Segretario di Stato John Foster Dulles. All'inizio degli 1950 gli Stati Uniti ampliarono il loro arsenale nucleare, assumendo un forte impegno nei confronti di Guerra di Corea e firmato diversi trattati bilaterali e multilaterali. Più tardi, Eisenhower ha cercato accordi per limitare la produzione di armi e la proliferazione nucleare. 

Nel 1953, l'amministrazione di Eisenhower ha negoziato un cessate il fuoco nella guerra di Corea, ma più o meno nello stesso periodo è rimasta invischiata in un altro conflitto asiatico, installando il filo-occidentale Ngo Dinh Diem regime nel Vietnam del sud. Tuttavia, Eisenhower ha resistito al dispiegamento di soldati da combattimento americani nel sud-est asiatico.

Politiche della guerra fredda

La presidenza di Eisenhower ha visto la nascita del Corsa allo spazio, una crescita significativa nella Central Intelligence Agency (CIA) e il suo coinvolgimento in colpi di stato stranieri e un aumento delle attività di spionaggio e sorveglianza contro gli interessi sovietici. 

L'ascesa di Nikita Krusciov offriva un potenziale per migliori relazioni USA-Unione Sovietica. Krusciov visitò gli Stati Uniti a settembre 1959 e i suoi incontri con Eisenhower furono cordiali e produttivi. Questa buona volontà è stata distrutta dalla cattura di Poteri di Gary e la sua Spypane U-2 Maggio 1960.

Eisenhower ha lasciato l'incarico a gennaio 1961, consegnando la presidenza a John F. Kennedy. Nel suo discorso di addio il presidente uscente ha avvertito dei pericoli del "complesso militare-industriale", una coalizione di comandanti militari e produttori di armi che avevano un interesse acquisito nel mantenere l'America sull'orlo della guerra.

Eisenhower si ritirò nella sua fattoria a Gettysburg, in Pennsylvania, dove scrisse le sue memorie e diede consigli occasionali ai presidenti Kennedy e Lyndon Johnson. Morì per insufficienza cardiaca a marzo 1969 e fu sepolto nella sua città natale nel Kansas.

Eisenhower
Eisenhower viene adagiato ad Abilene, Kansas, 1969

eisenhower della guerra fredda

1. Dwight David Eisenhower era un generale americano, un comandante militare alleato e, tra 1953 e 1960, 34th presidente degli Stati Uniti.

2. Eisenhower si arruolò nell'esercito americano in 1915. Colonnello allo scoppio della seconda guerra mondiale, si spostò rapidamente tra i ranghi, diventando un generale a quattro stelle in soli due anni.

3. Eisenhower è stato determinante nella pianificazione e supervisione degli sbarchi anfibi del "D Day" che hanno contribuito a liberare l'Europa dal nazismo. Questo lo ha reso un eroe di guerra negli Stati Uniti.

4. Ha servito come comandante supremo della NATO prima di vincere le elezioni presidenziali 1952 come candidato repubblicano. Ha servito due interi termini come presidente.

5. La presidenza di Eisenhower coincise con il primo decennio della Guerra Fredda e includeva la fine della Guerra di Corea, il coinvolgimento iniziale degli Stati Uniti in Vietnam, l'espansione dell'arsenale nucleare americano, la crescita della CIA e delle sue attività segrete, la prima crisi di Berlino e l'affare della pialla spia Powers-U2.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Dwight Eisenhower"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/coldwar/dwight-eisenhower/
Data di pubblicazione: October 7, 2018
Data di accesso: Luglio 02, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.