Il muro di Berlino

muro di Berlino
Il muro di Berlino, che per tre decenni è stato un simbolo della divisione della Guerra Fredda

Il muro di Berlino era una serie di muri, recinzioni e barriere che separavano le sezioni tedesco-sovietiche di Berlino dalle sezioni occupate dall'Occidente. È stato eretto nel mezzo del Crisi di Berlino nel 1961 e per quasi tre decenni è stato il simbolo della divisione della Guerra Fredda. Con le sue fortificazioni, le guardie e le trappole esplosive, il tentativo di attraversare il Muro di Berlino si è rivelato fatale per decine di civili.

Il muro eretto

La storia del muro di Berlino inizia nelle prime ore del 13 agosto 1961, quando il governo di Germania Est ordinò la chiusura di tutti i confini tra Berlino Est e Ovest.

Al sorgere del sole quella mattina, i berlinesi furono svegliati dal rumore di camion, martelli pneumatici e altri macchinari pesanti. Sorvegliati dalle truppe sovietiche e dalla polizia della Germania dell'Est, gli operai iniziarono a demolire strade, marciapiedi e altre strutture, prima di posare migliaia di metri di recinzioni, barricate e filo spinato temporanei ma impraticabili. Hanno lavorato per diversi giorni, circondando completamente le zone occidentali di Berlino e tagliandole fuori dai settori orientali della città.

In tre giorni sono stati eretti quasi 200 chilometri di recinzione e filo spinato. Il nome ufficiale del governo della Germania dell'Est per questa nuova struttura era Die anti-Faschistischer Schutzwall, o il "Muro di protezione antifascista". Divenne noto più semplicemente come il Muro di Berlino. Secondo la Germania dell'Est, la funzione del muro era di tenere lontane le spie occidentali e impedire ai profittatori della Germania occidentale di acquistare merci della Germania dell'Est sovvenzionate dallo Stato. In realtà, il muro è stato eretto per fermare l'esodo di operai e tecnici qualificati da Berlino Est a Berlino Ovest.

Reazione internazionale

Il muro di Berlino è stato eretto da lavoratori della Germania dell'Est in 1961

L'erezione del muro di Berlino ha fatto notizia in tutto il mondo. Per le potenze occidentali, la chiusura dei confini della Germania dell'Est non fu del tutto inaspettata, anche se l'erezione di un muro permanente colse molti di sorpresa.

Gli Stati Uniti e la Germania occidentale sono immediatamente entrati in allerta, nel caso in cui gli eventi di Berlino fossero un preludio a un'invasione sostenuta dai sovietici delle zone occidentali della città. Sei giorni dopo, presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy ordinò rinforzi americani a Berlino Ovest. Più di 1,500 furono trasportati in città lungo la Germania orientale autostrade (a differenza del Berlin Blockade, l'accesso a Berlino Ovest attraverso il territorio della Germania orientale non è stato bloccato).

Per prepararsi a un altro possibile blocco sovietico, Kennedy ordinò anche che un contingente di aerei cargo statunitensi fosse inviato nella Germania occidentale. Alcuni esperti hanno considerato il muro di Berlino un atto di aggressione contro i berlinesi in entrambe le zone e hanno chiesto un'azione forte. Kennedy era più ottimista, suggerendo che un muro "è molto meglio di una guerra".

La 'striscia della morte'

muro di Berlino
Un diagramma che mostra alcune delle caratteristiche antiuomo del muro di Berlino

Con il passare delle settimane, il Muro di Berlino è diventato più forte e sofisticato, e anche più mortale. Nel giugno 1962, i tedeschi dell'est avevano eretto una seconda linea di recinzione, a circa 100 metri all'interno del primo muro. L'area tra le due recinzioni divenne nota come "terra di nessuno" o "striscia della morte".

Secondo i regolamenti della Germania orientale, qualsiasi persona non autorizzata osservata tra le due mura potrebbe essere colpita senza preavviso. Le case all'interno della "striscia della morte" furono sequestrate dal governo della Germania orientale, distrutte e rase al suolo. L'area era illuminata e ricoperta di ghiaia fine che rivelava impronte, che impedivano alle persone di intrufolarsi inosservate. Le strutture che sovrastavano la "striscia della morte", come balconi o alberi, erano intrappolate con chiodi, punte o filo spinato.

Nel 1965, a seguito di diversi tentativi di fuga in cui auto o camion venivano usati per perforare la recinzione, molte sezioni della barriera furono sostituite con sezioni prefabbricate di cemento. Questa barriera di cemento alta 3.4 metri è diventata l'elemento più visibile del muro di Berlino.

Attraversando il muro di Berlino

Inutile dire che attraversare il confine tra i due berlin divenne ancora più restrittivo. Prima dell'erezione del muro di Berlino, per i berlinesi occidentali era stato relativamente facile visitare parenti nei settori orientali. Lo hanno fatto con un pass giornaliero emesso dalle autorità della Germania orientale.

Viaggiare nell'altra direzione era più difficile. I berlinesi dell'Est che volevano attraversare il confine dovevano mostrare un permesso governativo difficile da ottenere. Gli anziani berlinesi dell'Est hanno trovato questi permessi più facili da ottenere perché la loro potenziale defezione non era dannosa per l'economia della Germania dell'Est.

Anche a coloro che hanno legami di lavoro o parenti stretti in Occidente potevano essere concessi permessi, sebbene questi permessi fossero spesso negati o revocati senza motivo. I titolari del permesso potevano attraversare il muro di Berlino in diversi punti, il più noto dei quali era il "Checkpoint Charlie" nella Friedrichstrasse. I giovani tedeschi dell'est, in particolare quelli con un'istruzione universitaria o una formazione tecnica, trovavano i permessi quasi impossibili da ottenere.

Attraversamenti illegali

muro di Berlino
Il corpo di Peter Fechter, morto di lenta morte sul muro di Berlino, viene portato via

Ci sono stati, ovviamente, molti tentativi di attraversare il muro illegalmente. Alcuni tedeschi dell'est hanno provato ad arrampicarsi, scorrazzare o calarsi in corda doppia oltre il muro, ma le fortificazioni, il filo spinato e le armi Grepo (polizia di frontiera) ha reso questa attività pericolosa.

Sfondare barriere o posti di blocco nei veicoli era una tattica comune nei primi anni del muro. Questa tattica fu annullata quando i tedeschi dell'Est ricostruirono tutte le strade che si avvicinavano al muro come zig-zag stretti, impedendo ai veicoli di accelerare. Altri hanno provato a scavare tunnel sotto il muro o sorvolarlo, usando mongolfiere improvvisate, con vari livelli di successo.

Circa 230 persone sono morte nel tentativo di attraversare il muro di Berlino. Nel 1962 Peter Fechter, un operaio di una fabbrica della Germania dell'Est di 18 anni, fu colpito all'anca da una pattuglia di confine. Fechter è morto dissanguato nella "striscia della morte" mentre spettatori indifesi di entrambe le parti guardavano impotenti. Siegfried Noffke, che era stato separato dalla moglie e dalla figlia dal muro, scavò un tunnel sotto di esso, solo per essere catturato e mitragliato dagli agenti della Stasi.

Il muro di Berlino come propaganda

muro di Berlino
John F. Kennedy durante il suo discorso "Ich bin ein Berliner" nel 1961

Il muro di Berlino divenne un simbolo severo e presuntuoso della guerra fredda. In Occidente, la sua presenza è stata sfruttata come propaganda.

Il muro di Berlino, dicevano i leader occidentali, era la prova che la Germania dell'Est era uno stato in fallimento, che migliaia della sua gente non voleva vivere sotto il comunismo. Il segretario di stato americano Dean Rusk ha definito il Muro "un monumento al fallimento comunista" mentre era sindaco della Germania occidentale Willy Brandt lo chiamò "il muro della vergogna".

A Washington, c'è stato un considerevole dibattito su come gli Stati Uniti dovrebbero rispondere all'erezione del muro di Berlino. Sempre realista, il presidente Kennedy sapeva che minacce o manifestazioni di aggressione potevano provocare scontri o condurre alla guerra. Concentrò invece la sua attenzione su Berlino Ovest, definendolo un piccolo ma deciso bastione di libertà, rinchiuso in uno stato imprigionato.

Kennedy visitò Berlino Ovest a giugno 1963 e fu accolto da folle estatiche, che applaudirono selvaggiamente e inondarono il suo corteo di fiori e coriandoli. Nel Rudolph Wilde Platz (in seguito ribattezzato John F. Kennedy Platz), il presidente degli Stati Uniti disse a un pubblico rapito:

“Ci sono molte persone nel mondo che davvero non capiscono, o dicono di non capire, qual è il grande problema tra il mondo libero e il mondo comunista. Lasciateli venire a Berlino. Alcuni dicono che il comunismo è l'onda del futuro. Lasciateli venire a Berlino. E alcuni dicono che in Europa e altrove possiamo lavorare con i comunisti. Lasciateli venire a Berlino. E ci sono anche alcuni che dicono che è vero che il comunismo è un sistema malvagio, ma ci permette di fare progressi economici. 'Lass sie nach Berlin kommen': lasciali venire a Berlino ... La libertà è indivisibile, e quando un uomo è ridotto in schiavitù, tutti gli uomini non sono liberi ... Tutti gli uomini liberi, ovunque vivano, sono cittadini di Berlino, e quindi, come uomo libero, sono orgoglioso delle parole: "Ich bin ein Berliner" (sono cittadino di Berlino). "

Il muro di Berlino rimase in piedi per quasi 30 anni. Rimase la prova più tangibile della guerra fredda e Cortina di ferro separando il blocco sovietico dall'ovest. I leader occidentali spesso lo definivano un simbolo della repressione sovietica. Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan visitò Berlino Ovest nel giugno 1987 e sollecitò la sua controparte sovietica, Mikhail Gorbachev, per "abbattere questo muro“. Era il gente stessa di Berlino che l'ha abbattuta, durante una manifestazione pubblica a novembre 1989.

muro di Berlino della guerra fredda

1. Il muro di Berlino fu eretto dal governo della Germania dell'Est in 1961. Fu costruito per fermare l'esodo delle persone, in particolare dei lavoratori qualificati, dalla Berlino Est comunista.

2. La costruzione del muro di Berlino è iniziata prima dell'alba del 13 di agosto 1961. I bordi furono inizialmente chiusi con recinzioni e filo spinato, poi successivamente fortificati con grandi mura di cemento

3. L'Occidente ha condannato il muro di Berlino e lo ha sfruttato come propaganda anticomunista. Il muro era la prova, hanno detto, che il comunismo sovietico stava fallendo e la Germania orientale era ora uno stato di prigione.

4. Nel corso del tempo, il muro di Berlino è stato pesantemente fortificato, intrappolato e controllato dalle guardie armate. Nonostante ciò, molti berlinesi tentarono di attraversarlo, e attorno a 230 furono uccisi nel processo.

5. Il muro di Berlino rimarrebbe per quasi tre decenni come un segno tangibile della cortina di ferro e delle divisioni tra il blocco sovietico e l'Occidente democratico. I cambiamenti politici degli ultimi 1980, l'indebolimento del governo della Germania orientale e una rivolta popolare hanno portato alla demolizione del muro di Berlino a novembre 1989.

fonti del muro di Berlino

Ulbricht e Krusciov discutono della chiusura del confine di Berlino (1961)
Gli alleati protestano per la chiusura a Berlino, rispondono i sovietici (1961)
Ulbricht a Krusciov sugli esiti dell'erezione del muro di Berlino (1961)
Discorso di Kennedy "Ich bin ein Berliner" (1963)
Gli Stati Uniti e l'URSS scambiano cavi sul muro di Berlino (1963)
Ronald Reagan: "Signor Gorbachev, abbatti questo muro!" (1987)
Intervento radiofonico di Reagan sul muro di Berlino (1987)

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Il muro di Berlino"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/coldwar/berlin-wall/
Data di pubblicazione: 22 settembre 2020
Data di accesso: Luglio 03, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.