Ray Anderson: "Stalin ha preso a calci il secchio" (1953)

Ray Anderson (1924-2010) era un cantante country americano, noto per la sua voce distintiva e la musica "montanara". Anderson è nato da una famiglia povera nel West Virginia e ha servito nell'aeronautica degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, ha lavorato in radio nel suo stato d'origine, diventando direttore di programmi e disc jockey.

Anderson ha anche scritto ed eseguito le sue canzoni. Uno di questi, registrato in 1953, era intitolato Stalin prese a calci il secchio, una celebrazione allegra ma snervante della morte di Joseph Stalin all'inizio di quell'anno.

In 1957, anche Anderson ha registrato Sputniks e Mutniks, una canzone che esprime preoccupazione per il sovietico programma spaziale era anni avanti rispetto agli Stati Uniti. È diventato un predicatore ordinato negli anni '1960 e si è concentrato sulla musica gospel.

Il vecchio Joe ha preso a calci il secchio, se n'è andato da tempo
D'ora in poi non ci preoccuperà
Ha vissuto in un posto che chiamano Mosca
Il suo numero è arrivato e ha dovuto andare

Coro
Sì, il vecchio Joe è morto e andato
Rimase in giro troppo a lungo
E nessuno ora può salvare la sua pelle
Perché il vecchio Joe si è sdraiato ed è morto

Il vecchio Joe non ci preoccuperà più
Ha ucciso gli indifesi dal punteggio
Adesso spero che sia soddisfatto
Da quando il vecchio Joe ha fatto il suo ultimo giro

Coro

Mentre era vicino alla fine, non poteva parlare
È paralizzato e non può camminare
È morto con un'emorragia nel cervello
Hanno un nuovo pompiere sul treno del diavolo

Coro

Sebbene fosse un uomo di potere
Aveva paura di Eisenhower
Quindi ora il diavolo può ritirarsi
Perché il vecchio Joe Stalin manterrà il fuoco

Coro

Il contenuto di queste pagine è © Alpha History 2019. Le canzoni sono ospitate su Youtube e il copyright per musica e testi è mantenuto dai suoi creatori originali e / o titolari dei diritti. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso.