Ronald Reagan

Ronald Reagan (1911-2004) era 40th presidente degli Stati Uniti e uno dei leader più significativi della guerra fredda.

ronald reagan

Nato sopra un negozio nell'Illinois a 1911, Reagan è stato cresciuto in un modesto ambiente borghese dalla madre cristiana e dal padre venditore. Nella sua giovinezza, Reagan era uno studente moderatamente di successo che ha guadagnato una certa fama locale come volontario salvavita, tirando fuori dal fiume Rock nuotatori fragorosi.

Reagan ha frequentato un college cristiano a Eureka, nell'Illinois, laureandosi in economia e partecipando a calcio, nuoto, teatro e politica studentesca. Ospitando ambizioni di celebrità, a metà degli 1930 si trasferì a Hollywood, in California. Reagan ha ottenuto il suo primo ruolo cinematografico in 1937 e dallo scoppio della seconda guerra mondiale era apparso in film 15. Si arruolò nella Riserva dell'Esercito in 1937, tuttavia, la scarsa vista lo escludeva dal servizio attivo. Invece, Reagan trascorse gran parte della guerra lavorando nel reclutamento, nella pubblicità di titoli di guerra e nell'intrattenere truppe.

In 1945 è tornato al mondo del cinema, apparendo in più di 50 nelle versioni cinematografiche e televisive. Ritiratosi da Hollywood a metà degli 1960, Reagan era ben noto al pubblico americano, sebbene la sua carriera di attore non abbia mai raggiunto livelli significativi.

Carriera politica

Il primo interesse di Reagan per la politica fu come democratico (durante gli anni '1930 era un avido sostenitore di Franklin Roosevelt e della sua politica del New Deal). Reagan è stato anche coinvolto nella Screen Actors Guild, in qualità di presidente dal 1947.

Devotamente religioso e anticomunista, Reagan sostenne attivamente le audizioni del Comitato della Camera sulle attività non americane (HUAC). Secondo quanto riferito, ha fornito al Federal Bureau of Investigation (FBI) e agli investigatori del Congresso i nomi dei compagni attori che sospettava di simpatie comuniste.

ronald reagan
Reagan ha reso testimonianza a HUAC

Negli 1950, Reagan si allontanò dai democratici e abbracciò il partito repubblicano più conservatore. Si oppose ad alcune leggi sui diritti civili mentre sosteneva che i governi avrebbero dovuto fare di meno, non di più, per gli americani comuni.

Il profilo pubblico di Reagan lo ha reso un candidato ideale per una carica politica. Nell'ottobre 1964, ha rafforzato il suo profilo nazionale con un indirizzo potente a sostegno del candidato presidenziale repubblicano Barry Goldwater. Nel 1966, ha accettato la nomina repubblicana per il governatorato della California, promettendo di "rimandare al lavoro i barboni del welfare" e di occuparsi dei manifestanti contro la guerra del Vietnam nei college. Reagan è stato eletto comodamente e ha ricoperto due mandati.

Governatorato della California

Il governatorato di Reagan in California è stato caratterizzato da riduzioni della spesa pubblica, nonché da alcune misure repressive contro i disordini pubblici. Non tollerava le proteste o la disobbedienza civile, in particolare le manifestazioni contro la guerra del Vietnam. Come governatore, Reagan una volta ordinò alla polizia e alle truppe della Guardia Nazionale di entrare a Berkeley per occuparsi degli studenti molesti; un uomo è stato ucciso e più di 120 ricoverati in ospedale dopo che la polizia ha usato fucili, gas lacrimogeni e manganelli.

Reagan era un sostenitore vocale del presidente Di Richard Nixon Politiche del Vietnam, in un momento in cui il sostegno pubblico alla guerra era precipitato. Reagan legalizzò efficacemente l'aborto in California firmando un disegno di legge che consentiva l'interruzione terapeutica; in seguito ha affermato di essere contrario all'aborto e di non aver compreso appieno il disegno di legge.

Durante i suoi due mandati come governatore Reagan ha anche fatto una campagna per far rivivere la pena di morte in California, tuttavia, è stato ostacolato dalla legislatura e dai tribunali dello stato.

ronald reagan
Uno scatto pubblicitario di Reagan negli 1960

Reagan si è dimesso dal governatorato nel 1975 per prepararsi a una svolta alla presidenza. Non riuscì a vincere la nomina del Partito Repubblicano nel 1976, ma ci riuscì quattro anni dopo, quando corse contro il presidente in carica, Jimmy Carter.

La campagna di Reagan ha fatto gran parte della stagnazione dell'economia statunitense e dei presunti fallimenti della politica estera di Carter. Reagan vinse comodamente le elezioni del novembre 1980. All'età di 69 anni, sarebbe l'uomo più anziano a vincere la presidenza (da allora superato da Donald Trump, che aveva 70 anni quando è stato eletto nel 2016). Quattro mesi dopo, Reagan sopravvisse a un tentativo di omicidio dopo essere stato colpito al polmone fuori da un hotel di Washington.

"Reaganomics" e rinascita della Guerra Fredda

Il programma economico di Reagan si concentrava sulla riduzione delle tasse e sul taglio della spesa pubblica. Mentre le sue politiche hanno prodotto riduzioni dell'inflazione e della disoccupazione, hanno anche fatto tagli sostanziali agli aiuti medici, alla sicurezza sociale, all'istruzione e ai programmi ambientali. A seconda della propria prospettiva politica, la "Reaganomica" degli anni '1980 è stata un periodo di ripresa economica o di stagnazione sociale in cui si faceva poco per aiutare i poveri e le classi lavoratrici.

Reagan della guerra fredda
Campagna Reagan in 1980

Reagan, il presidente più anticomunista degli Stati Uniti, iniziò a riaccendere la Guerra Fredda dopo un decennio di relax. Nei suoi discorsi pubblici e nelle conferenze stampa, Reagan ha regolarmente criticato, inimicato - e persino minacciato - governi e leader comunisti. Ha descritto il blocco sovietico come un "impero del male" le cui "ultime pagine sono ancora in fase di scrittura".

Le politiche americane della guerra fredda degli anni '1950 avevano mirato a contenere il comunismo globale, ma Reagan voleva annullare il comunismo in Asia, Africa, Sud e Centro America. Ha aumentato le capacità missilistiche e bombardiere americane; ha avviato la ricerca sul programma Strategic Defense Initiative (o "Star Wars"); e ha esteso gli aiuti finanziari e le attrezzature militari ai regimi che combattono contro il comunismo. Gli Stati Uniti hanno anche esercitato pressioni diplomatiche ed economiche sull'URSS, tagliando gli accordi commerciali e gli accordi stipulati durante Rilassamento.

Il fiore all'occhiello della campagna di Reagan contro il comunismo arrivò a Berlino nel giugno 1987, quando sfidò il leader sovietico Mikhail Gorbachev per "abbattere questo muro". Due anni dopo il muro tra Berlino Est e Berlino Ovest crollò, come aveva chiesto Reagan.

Dopo aver servito due mandati come presidente, Reagan si ritirò dalla politica nel 1989, la presidenza passò a George Bush Senior. A Reagan fu diagnosticato il morbo di Alzheimer cinque anni dopo. Ha vissuto i suoi ultimi anni nella sua casa in California, riconoscendo e ricordando solo una manciata di persone.

Quando Reagan morì a giugno 2004 più di 100,000 americani trascinati passarono la sua bara mentre giaceva nello stato.

Reagan rimane uno dei presidenti degli Stati Uniti più popolari nella storia ed è considerato da molti, giustamente o no, uno dei suoi più grandi. Buona parte di questa popolarità deriva dalla leadership fondamentale di Reagan durante la Guerra Fredda che, secondo molti, indebolì la cortina di ferro e accelerò la fine dell'Unione Sovietica. Gli storici sono più divisi sull'impatto di Reagan, alcuni suggeriscono che i problemi interni nell'Unione Sovietica fossero ugualmente o più responsabili della sua scomparsa di qualsiasi azione o politica di Reagan.

guerra fredda ronald reagan

1. Ronald Reagan era un famoso attore cinematografico di Hollywood che è passato alla politica e alla fine è diventato 40th presidente degli Stati Uniti in 1980.

2. Inizialmente democratico, Reagan divenne più conservatore negli 1950, unendosi ai repubblicani e lavorando contro presunti comunisti nell'industria cinematografica.

3. Nel 1966 Reagan divenne governatore della California, dove prese una posizione ferma contro la spesa pubblica, la criminalità e i manifestanti contro la guerra nei college dello stato.

4. Dopo essere diventato presidente Reagan, che era più anticomunista dei suoi predecessori, finì Rilassamento e riaccese la guerra fredda aumentando le spese militari.

5. Il sostegno di Reagan ai movimenti nazionalisti in tutto il mondo, la sua retorica bellicosa e la sua determinazione a "ridurre" il comunismo sono visti da molti come un fattore critico nella fine dell'Unione Sovietica e la fine della Guerra Fredda.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Ronald Reagan"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/coldwar/ronald-reagan/
Data di pubblicazione: October 4, 2018
Data di accesso: 28 settembre 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.