Rudolf Nureyev

Rudolf Nureyev (1938-1993) era un ballerino di balletto nato in Russia che disertò in Occidente al culmine della Guerra Fredda.

rudolf nureyev

vita in anticipo

Nureyev è nato su un treno mentre sua madre era in viaggio per vedere suo padre, un commissario militare di stanza a Vladivostok. I suoi genitori erano di razza contadina, vivevano umilmente e sostenevano l'ideale comunista.

Nureyev ha sviluppato un amore per la danza dopo essere stato portato al balletto da ragazzo. All'età di 11, ha ricevuto lezioni gratuite da un'ex ballerina che era nei suoi 70. L'adolescente Nureyev ha lavorato come stagehand mentre continuava a ballare e allenarsi.

In 1955, si trasferì a Leningrado (San Pietroburgo) e fu accettato nella prestigiosa scuola di balletto lì, nonostante fosse più vecchio della maggior parte dei suoi compagni iscritti.

Carriera e defezione del balletto

Nureyev si laureò in 1958 e si unì al Kirov Ballet. Il suo stile sgargiante e non convenzionale, il bell'aspetto accattivante e il fisico superbo spiccavano nel disciplinato conservatorismo del balletto sovietico. Di 1960, Nureyev era uno dei ballerini più popolari nella Russia sovietica.

A giugno 1961 Nureyev ha suscitato scalpore disertando l'Occidente.

Personaggio testardo e stravagante, Nureyev aveva sempre lottato con le regole ferree e lo stoicismo del Kirov Ballet. Le autorità sovietiche, consapevoli di ciò, avevano limitato le opportunità di Nureyev di esibirsi all'estero. Quando il Kirov fece il suo primo tour all'estero nella primavera del 1961, a Nureyev fu permesso di andarci, ma solo se accompagnato da un guardiano del KGB.  

Nureyev eccelleva sul palco ma causava problemi ai suoi gestori, rompendo i coprifuoco, visitando bar e mescolandosi con gli stranieri. Il KGB ha ordinato due volte che Nureyev fosse restituito in Russia, ma questo è stato ignorato dai dirigenti di Kirov.

Mentre i ballerini di Kirov stavano aspettando in un aeroporto di Parigi per volare a Londra, Nureyev era accompagnato da agenti del KGB che indossavano l'impermeabile, che gli hanno dato i biglietti e gli ordini per tornare a Mosca. Assistito dalle guardie di frontiera francesi, Nureyev fu in grado di sfuggire alla sua presa e annunciare la sua intenzione di non tornare mai nella Russia sovietica.

Fallimento politico

I governi occidentali hanno salutato la defezione di Nureyev come una vittoria politica. La realtà era più banale: Nureyev aveva poco interesse per la politica ma preferiva la vita libera e decadente disponibile nelle città occidentali.

Il KGB voleva vendetta e ha lanciato un'operazione per recuperare Nureyev, impiegando i suoi amici e la sua famiglia per scrivere lettere in cui supplicava il suo ritorno. In Unione Sovietica, fu processato in assenza e gli furono dati sette anni di lavori forzati. Nikita Krusciov era indignato per la defezione di Nureyev e si dice che abbia firmato una condanna a morte se fosse mai tornato in Russia. Il KGB prese in considerazione l'idea di sabotare la carriera di Nureyev inviando agenti a rompergli le gambe.

Nessuno di questi piani venne realizzato e Nureyev ottenne due decenni di successo in Occidente. Si unì al Royal Ballet e formò una notevole collaborazione con la ballerina inglese Margot Fonteyn, apparve nei film e in televisione e, in 1983, fu nominato direttore del Balletto dell'Opera di Parigi.

Nureyev è stato dichiarato sieropositivo in 1984 e gli è stato diagnosticato l'AIDS in 1991. È morto a gennaio 1993.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Rudolf Nureyev"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/coldwar/rudolf-nureyev/
Data di pubblicazione: 7 Novembre 2018
Data di accesso: 09 Agosto 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.