Chiun Sugihara

Chiun Sugihara (1900-1986) era un diplomatico giapponese che prestò servizio come ufficiale consolare nella regione baltica durante la seconda guerra mondiale. In questo ruolo, Sugihara ha aiutato diverse migliaia di rifugiati ebrei a fuggire dalla persecuzione nazista.

Sugihara è nato nella prefettura di Gifu, nel Giappone centrale, il secondo di sei figli. Suo padre era un burocrate nell'ufficio delle imposte, quindi la famiglia era comodamente di classe media e Sugihara ricevette una buona istruzione.

Dopo aver completato la scuola, Sugihara è entrato in una prestigiosa accademia di formazione per diplomatici specializzati nella Russia sovietica. Parlava correntemente la lingua russa e all'inizio degli anni '1930 fu inviato a Manchukuo, uno stato fantoccio giapponese nel nord della Cina che confinava con l'Unione Sovietica.

Nel novembre 1939, i giapponesi inviarono Sugihara a Kovno in Lituania. Fu assegnato lì come ufficiale consolare, ma anche incaricato di raccogliere informazioni e riferire sull'attività militare tedesca e sovietica. Lo ha fatto stabilendo legami con agenti dell'intelligence polacca con sede nel paese.

All'inizio del 1940, decine di migliaia di ebrei polacchi erano fuggiti dall'occupazione nazista e si erano rifugiati in Lituania. Questi rifugiati sono stati nuovamente in pericolo dopo che i nazisti e l'Armata Rossa sovietica hanno occupato parti della Lituania a giugno. Molti si sono rivolti a Sugihara per chiedere aiuto, cercando una via per uscire dalla zona di guerra.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Chiune Sugihara"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: http://alphahistory.com/holocaust/chiune-sugihara/
Data di pubblicazione: 31 Agosto 2020
Data di accesso: 25 Novembre 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.