Glossario dell'Olocausto

Questo glossario dell'Olocausto contiene termini relativi a ebrei ed ebraismo, antisemitismo, politica razziale nazista e soluzione finale. È stato scritto e compilato dagli autori di Alpha History. Se desideri suggerire un termine per l'inclusione in questo glossario, per favore contatta Alpha History.

AD | EI | JP | RZ

abramitiche
Un termine per le tre più grandi religioni monoteiste (giudaismo, cristianesimo e islam) che fanno risalire le loro origini ad Abramo.

Azione T4 (o Aktion T4)
Il programma di eutanasia nazista, che prevede l'uccisione farmacologica di persone con deformità, disturbi genetici o condizioni clinicamente incurabili.

Assuero (vedi 'Ebreo errante')

Collegamento
Il termine tedesco per l'unione con l'Austria, o l'assorbimento dell'Austria in uno stato tedesco più grande. Ciò fu ottenuto dal governo nazista nel 1938, nonostante fosse proibito dal Trattato di Versailles.

antisemitismo
L'antisemitismo descrive idee o azioni ostili o dispregiative contro gli ebrei sulla base della loro razza e / o religione. Il termine fu usato per la prima volta da Wilhelm Marr, uno scrittore tedesco, nel 1879.

arbeitlager (Vedi campo di lavoro)

il lavoro rende liberi (Inglese: "il lavoro fa la libertà")
Uno slogan comune impiegato dai nazisti nei campi di lavoro e nei campi di sterminio, dove veniva esposto in modo prominente per fornire false speranze agli ebrei e ad altri detenuti

ariano
Nella teoria razziale nazista, gli ariani erano un gruppo etnico costituito da popoli nordeuropei o nordici con capelli biondi o chiari e occhi azzurri.

Paragrafo ariano
Un paragrafo inserito nei contratti di lavoro che ha impedito ai non ariani di occupare la posizione. Furono usati in Germania durante il 1800 ma furono particolarmente diffusi durante il dominio nazista dal 1933.

Ebrei ashkenaziti
Gli Ashkenazi sono un gruppo etnico ebraico che si stabilì nell'Europa occidentale durante il Medioevo. Negli anni '1930, gli ebrei ashkenaziti costituivano più dei nove decimi della popolazione ebraica mondiale.

Guerra lampo
Tedesco per "guerra lampo", una strategia militare di rapida avanzata che utilizza aerei, artiglieria, carri armati e uomini. Descrive la rapida avanzata nazista attraverso la Polonia e l'Europa occidentale nel 1939-40.

diffamazione del sangue
La "diffamazione del sangue" è una cospirazione infondata che sostiene che gli anziani ebrei regolarmente rapissero, sacrificassero e bevessero il sangue dei bambini cristiani. Era prevalente nel Medioevo ma persisteva in alcune regioni europee all'inizio del XX secolo.

bolscevismo
Il bolscevismo descrive l'ideologia dei comunisti russi che presero il potere in quel paese nel 1917. Molti antisemiti, inclusi i nazisti, attribuirono il bolscevismo agli ebrei, sebbene i legami tra i due siano accidentali.

borghesia
Termine francese usato per descrivere la classe media di proprietà terriera, proprietà o impresa.

boicottare
Per evitare l'acquisto di determinati beni o lo shopping in particolari aziende, di solito come protesta politica.

camicie brune (Vedi SA)

comunismo
Un'ideologia politica che cerca di proteggere gli interessi delle classi lavoratrici; una società teorica in cui non esistono classi o strutture di governo.

campo di concentramento
Una struttura simile a una prigione costruita per trattenere un gran numero di persone emarginate, come criminali, prigionieri politici, stranieri nemici o lavoratori forzati.

cospirazione
Un complotto o uno schema con un obiettivo finale, come la presa del potere, l'omicidio o l'assassinio.

teoria di cospirazione
Una teoria della cospirazione è una credenza in un piano complesso o grandioso, come un complotto per conquistare il mondo. È supportato da poche o nessuna prova e spesso si basa su vecchi pregiudizi o stereotipi.

darvinismo (Vedi Darwinismo sociale)

campo di sterminio
Un campo di sterminio è stato costruito o utilizzato durante l'Olocausto per sterminare le persone in gran numero e smaltire i loro resti, di solito attraverso la cremazione.

Deutsche Blutiger (Inglese: "Di sangue tedesco")
Il termine per un ariano a sangue pieno, come definito dalle Leggi di Norimberga.

Diaspora (o Diaspora ebraica)
Un termine, che significa "dispersione", che di solito si riferisce all'espulsione degli ebrei dalla loro patria in Medio Oriente e alla loro successiva dispersione nel mondo, in particolare in tutta Europa.

ANNO DOMINI | EI | JP | RZ

Einsatzgruppen
(Tedeschi, "gruppi di operazioni speciali") Squadre mobili di sterminio formate all'interno delle SS e incaricate dello sterminio degli ebrei. Gli Einsatzgruppen generalmente operavano in ritardo Wehrmacht truppe, prendendo di mira le popolazioni civili.

eugenetica
L'eugenetica è una pseudo-scienza che pretende di migliorare la società umana manipolando la composizione genetica, come l'allevamento selettivo, l'igiene razziale e la rimozione di individui "difettosi". Era un elemento significativo della teoria sociale e razziale nazista.

eutanasia
L'eutanasia è l'uccisione deliberata di persone malate, disabili o percepite come geneticamente "danneggiate". Questa politica fu adottata dai nazisti dal 1939.

esodo
Una migrazione di massa da un'area, spesso a causa di minacce o pericolo imminente. Exodus è anche il nome del secondo libro della Bibbia e della Torah, incentrato sull'espulsione ebraica dall'Egitto.

Soluzione finale (Tedesco: Die Endlosung)
Il piano nazista, finalizzato in 1942, per sterminare l'intera popolazione ebraica d'Europa.

lavoro forzato
L'uso di lavoratori civili senza il loro consenso, sotto coercizione e senza un giusto pagamento.

führer (Inglese: "leader")
Il titolo scelto da Adolf Hitler quando assunse tutto il potere politico in 1934.

Generalgouvernement (Inglese: "Governo generale")
Il termine ufficiale di Berlino per la Polonia occupata dai nazisti, che era gestito da un governatore (Hans Frank) e dalle SS.

Gestapo
Le forze di polizia segrete naziste, formate da Herman Goering in 1934; responsabile di indagare e punire persone e movimenti criminali e sovversivi.

ghetto
Un'area confinata di una città in cui un gruppo impoverito o emarginato è costretto a vivere; durante l'occupazione nazista si riferiva alle aree murate o recintate delle città occupate dagli ebrei.

Negazione dell'Olocausto
Una posizione che sostiene che l'Olocausto non è avvenuto o che è stato gravemente esagerato; La negazione dell'Olocausto è spesso il regno degli antisemiti e basato su teorie della cospirazione.

Ebreo internazionale
Un termine usato per descrivere gli ebrei che sono presumibilmente impegnati in una cospirazione globale.

ANNO DOMINI | EI | JP | RZ

Domanda ebraica
Un termine nazista per indicare il dilemma di cosa si dovrebbe fare per la popolazione ebraica tedesca.

Ebrei
Una popolazione di minoranza proveniente dal Medio Oriente e ora sparsa in tutto il mondo. Gli ebrei sono un gruppo etno-religioso, nel senso che condividono sia le caratteristiche razziali che le credenze religiose.

Giudaismo
La religione del popolo ebraico.

Juden
(Tedesco per Ebrei)

Judenrat
Un consiglio composto da anziani ebrei; durante l'occupazione nazista in Europa, il Judenrat fungeva da collegamento tra i funzionari nazisti e le comunità ebraiche, dispensando ordini e mantenendo registri.

Judensau
(Tedesco, "scrofa ebraica") Una caricatura razzista del Medioevo, che mostra uno o più ebrei che compiono atti sessuali con e / o allattano i capezzoli di una femmina di maiale. Destinato ad essere altamente offensivo per gli ebrei.

Kapo
Un detenuto del campo di concentramento a cui i nazisti avevano affidato compiti di supervisione, di solito in cambio di una qualche forma di trattamento preferenziale. kapò supervisionava i dettagli del lavoro, i raduni dei prigionieri e le telefonate, e alcuni erano noti per la loro spietatezza e brutalità.

kashrut
Leggi dietetiche ebraiche, che determinano quali alimenti sono kosher (che possono essere mangiati) e quali no.

kike
Un termine razzista dispregiativo per un ebreo, probabilmente originario degli Stati Uniti alla fine degli 1800.

kosher
Ritualmente corretto o impeccabile; si riferisce spesso ai cibi che gli ebrei sono autorizzati a mangiare.

Kristallnacht
(Tedesco, "notte di vetri rotti") Un violento pogrom di due giorni contro ebrei, imprese e case, condotto in Germania all'inizio di novembre 1938.

campo di lavoro
(Tedesco, arbeitlager) Una struttura che ospita ebrei e altri, principalmente ai fini del lavoro forzato.

I Lebensraum
(Tedesco per "spazio vitale") La convinzione di Hitler, condivisa da altri nazisti, secondo cui i popoli di lingua tedesca dell'Europa avevano bisogno di più spazio; e che questo doveva essere sequestrato dai paesi dell'Europa orientale.

liberazione
atto di liberare una persona o un gruppo dalla detenzione; l'apertura della morte nazista e dei campi di lavoro a 1945

marxismo
teoria della storia e ideologia politica sviluppata negli 1800 da Karl Marx
Marxista o marxista: o relativo a Marx o allo studio del marxismo

menorah
un candelabro con più rami (sette o nove); un manufatto religioso e simbolo dell'ebraismo

minoranza
gruppo religioso, razziale o etnico che costituisce una piccola percentuale della popolazione

incrocio di razze
la "mescolanza" di tratti razziali o etnici attraverso relazioni interculturali e sessuali

ibridi
(pronunciato "meesh-linger") tedesco per "bastardo", nella Germania nazista, un termine dispregiativo per persone di etnia mista, con origini parzialmente ebraiche

Nazionalsocialismo?
L'ideologia e i valori del Partito socialista tedesco dei lavoratori (NSDAP o "nazisti") che si basava in gran parte sul fascismo.

Nazismo (Vedi Nazionalsocialismo)

"Notte e nebbia"
L'eufemismo nazista descriveva l'esecuzione sommaria di agitatori politici o oppositori nell'Europa occupata; si diceva che fossero scomparsi nella "Notte e nebbia della Germania"

Leggi di Norimberga
Due leggi annunciate dai nazisti durante una manifestazione a Norimberga in 1935; le leggi imponevano diverse restrizioni agli ebrei, come il matrimonio e le relazioni sessuali con i non ebrei

frenologia
Una pseudo-scienza che sostiene il carattere, la personalità o l'intelligenza di una persona può essere accertata dalle dimensioni, dalla forma e dalle caratteristiche del loro cranio

pogrom
Una rivolta o una protesta motivata dalla razza, in cui vengono perpetrati atti di violenza contro ebrei.

propaganda
Parole, documenti, immagini o azioni intese a persuadere, spesso in modo fuorviante.

Protocolli di Sion (o I protocolli degli anziani imparati di Sion)
Un libro che pretende di contenere un resoconto documentario di una riunione di potenti ebrei, mentre discutono delle strategie per progettare un'acquisizione ebraica del mondo. I protocolli di Sion è un falso, creato da agenti governativi in ​​Russia intorno a 1903.

ANNO DOMINI | EI | JP | RZ

Reichstag
Il parlamento tedesco.

insediamento
La politica nazista di ricollocare forzatamente gli ebrei e le altre minoranze, verrà stabilita in aree meno desiderabili. Col tempo divenne un eufemismo per trasferire gli ebrei in campi di concentramento o di lavoro.

omicidio rituale
Un altro termine per presunte uccisioni ebraiche di cristiani, suggerito dalla calunnia.

RSHA (o Reichssicherheitshauptamt)
Il Reich Main Security Office, la principale agenzia nazista responsabile della polizia e dei servizi di sicurezza. Guidato da Heinrich Himmler, l'RSHA aveva il compito di identificare e affrontare i "nemici del Reich", compresi gli ebrei. Ha anche supervisionato Einsatzgruppen operazioni nei territori occupati.

SA (o Sturmabteilung, camicie brune or Stormtroopers)
Il primo gruppo paramilitare nazista, formò 1919 per combattere avversari politici. Sebbene il suo potere sia diminuito dopo 1934, la SA è stata coinvolta in campagne antiebraiche, boicottaggi e propaganda.

capro espiatorio
Una persona o un gruppo accusato di problemi che non ha causato.

polizia segreta
Un'organizzazione controllata da un partito e / o governo che si occupa di indagini, spionaggio e sorveglianza al fine di identificare ed eliminare l'opposizione

semitico
Un termine arcaico usato per descrivere le popolazioni dell'Asia meridionale, del Medio Oriente e del Nord Africa.

prodotti
Nell'Olocausto, il processo in cui i detenuti del campo sono stati ordinati dai medici delle SS in due gruppi: quelli adatti al lavoro e quelli destinati ad essere giustiziati.

Shoa
Il termine ebraico per l'Olocausto, che significa "calamità".

Darwinismo sociale
L'applicazione della teoria evolutiva di Charles Darwin della "sopravvivenza del più adatto" alla società. I darwinisti sociali credono che le razze oi gruppi più forti prosperino, mentre le razze oi gruppi più deboli sono soggiogati o muoiono.

Sonderkommando (Tedesco per "brigate speciali")
Gruppi di detenuti del campo di concentramento ebraico hanno il compito di spostare i cadaveri e di smaltirli in crematori. Hanno svolto questo compito o per razioni extra o sotto coercizione.

trattamento speciale (Tedesco: Sonderbehandlung)
Un eufemismo per lo sterminio dei prigionieri, usato dai funzionari delle SS.

SS (o Schutzstaffel)
La forza paramilitare nazista, guidata da Heinrich Himmler e limitata ai soldati ariani di alto livello e idoneità. Le SS erano responsabili della sicurezza dello stato, di alcune operazioni militari e della gestione dei territori occupati durante la seconda guerra mondiale.

Stella di David
Due triangoli, generalmente blu, sovrapposti per formare una stella a sei punte; un simbolo storico dell'ebraismo.

sterilizzazione
la rimozione di ovaie, testicoli o altri organi per impedire la riproduzione

esecuzione sommaria
L'uccisione di un individuo avvenuta per ordine di un ufficiale militare, di solito senza processo o udienza.

svastica (Anche Hakenkreuz)
Una croce ruotata con le braccia piegate. Originariamente un simbolo religioso, il svastica fu adattato da Hitler usando i colori tradizionali della Germania imperiale (rosso, bianco e nero) e divenne l'emblema più visibile del nazismo.

Terzo Reich
Il termine usato dai leader nazisti per descrivere la rinascita del potere tedesco sotto il loro dominio; il terzo apice del potere tedesco, dopo il Sacro Romano Impero (962-1806) e la Germania imperiale (1871-1918)

Totenkopfverbane (Tedesco per "Unità di testa della morte')
La divisione delle SS responsabile dell'organizzazione, della gestione e del personale dei campi di concentramento, compresi i campi di sterminio.

Untermensch
(Tedesco, "sub-uomini" o "sub-umano") Persone di razza inferiore, abitudini impure o incivili.

Ebreo errante (Tedesco, 'Assuero')
Una leggenda medievale su un ebreo che fu costretto a vagare per la Terra perché aveva schernito Gesù Cristo prima della sua esecuzione. Sosteneva argomenti antisemiti sul fatto che gli ebrei fossero un popolo maledetto, condannato a vivere per sempre senza una patria.

Conferenza di Wannsee
Un incontro di alti funzionari nazisti a Berlino nel gennaio 1942, durante il quale fu dato l'ordine di avviare la "soluzione finale" alla "questione ebraica".

crimini di guerra
Atti di violenza eccessiva e non necessaria durante la guerra, come l'uccisione di civili e prigionieri di guerra.

Wehrmacht
L'esercito tedesco regolare sotto i nazisti. Per la maggior parte la Wehrmacht era focalizzata su obiettivi militari e non partecipava a campagne sostenute contro ebrei o civili.

yarmulke
Un piccolo zucchetto indossato da maschi ebrei.

yiddish
Una lingua ebraica derivata dall'ebraico e dall'aramaico che si è evoluta in Europa durante il Medioevo.

Zyklon-B (Tedesco per "ciclone B")
Il marchio di un pesticida a base di cianuro, usato dai nazisti per uccidere più di un milione di ebrei nei campi di sterminio.