The Schutzstaffel (SS)

schutzstaffel ss
Ufficiali delle SS raffigurati in una manifestazione del partito nazista.

Mentre l'Olocausto aveva molti agenti e partecipanti, un gruppo più di tutti gli altri era responsabile della sua barbarie, il famigerato Schutzstaffel o SS. Fanaticamente fedeli alla teoria razziale di Hitler e nazista, le SS supervisionarono l'attuazione della "Soluzione finale al problema ebraico" del regime.

Paramilitare d'élite

Le SS erano la brigata paramilitare d'élite del partito nazista. Adornati in eleganti uniformi nere o grigie con vistose insegne argentate, gli ufficiali delle SS erano uno strano mix di cultura, sadismo e autoindulgenza.

Schutzstaffel le truppe erano famose per la loro disciplina, sia che giurassero fedeltà a Hitler, che marciassero le rane all'unisono o che combattessero in battaglia. L'ingresso nelle SS era difficile e la purezza razziale era un requisito rigoroso.

In realtà, le SS non erano neanche lontanamente quanto disciplinate o ben organizzate come le apparenze esterne suggeriscono. Era certamente brutale e fanaticamente leale, tuttavia, qualità necessarie per portare a termine il macabro lavoro della Soluzione Finale.

Origini

I Schutzstaffel è stata costituita nel 1925 come unità di guardia del corpo per proteggere Hitler e altri leader dell'NSDAP. Per quasi un decennio, le SS sono esistite come sottounità di quelle più grandi Sturmabteilung (SA). Verso la fine degli anni '1920, il suo numero era diminuito così tanto che molti si aspettavano che le SS sarebbero state sciolte o assorbite nelle SA.

Nel 1929, il comando delle SS fu affidato a Heinrich Himmler, un impiegato d'ufficio poco conosciuto di Monaco. Fisicamente e professionalmente, Himmler appariva di scarsa importanza, ma si dimostrò un lavoratore e organizzatore diligente, politicamente astuto, ossessionato dalla purezza razziale e assolutamente fedele a Hitler.

Himmler desiderava una grande visione per le SS: voleva che diventasse un'avanguardia politica e razziale, i suoi ranghi pieni di ariani Ubermensch ("superuomini") che erano devoti e fedeli al fuhrer. La trasformazione delle SS da parte di Himmler attirò molti tedeschi, in particolare gli ex soldati che non gradivano la turbolenza e il bere pesante delle SA.

Crescita e sviluppo

Nel 1934, Himmler e le SS giocarono un ruolo fondamentale nella "Notte dei lunghi coltelli", un'epurazione interna del partito nazista che vide arrestati e giustiziati diversi leader delle SA. Con la SA ridotta in termini di dimensioni e importanza, Himmler iniziò a espandere e riformare le SS. Alla fine degli anni '1930 conteneva circa 800,000 uomini.

La SS era diversa dalla Wehrmacht (esercito regolare) sotto diversi aspetti. Forse la più ovvia era la sua fanatica lealtà a Hitler e ai valori razziali e politici nazisti. Ufficiali e soldati delle SS prestarono giuramento di fedeltà a Hitler, promettendo "fedeltà assoluta". Il motto delle SS era Unsere Ehre Heist Treue ("Il nostro onore è la lealtà").

Gli uomini delle SS erano intrisi di ideologia e propaganda nazista, molto più dei ranghi dell'esercito regolare. Questo lo trasformò in un esercito politico, uno strumento di entrambi i fuhrer e la festa. Il Wehrmacht, al contrario, generalmente rimase al di sopra della politica e dell'ideologia. La maggior parte dei suoi generali non erano nazisti e alcuni erano noti per opporsi a Hitler, alle sue politiche e alle sue ambizioni.

Un'avanguardia razziale

Un'altra caratteristica distintiva delle SS era la sua composizione razziale. Himmler immaginava le SS non solo come una forza militare d'élite, ma anche come l'incarnazione della purezza etnica. Doveva essere l '"avanguardia razziale" del nuovo ordine nazista.

Himmler ha ordinato tutto questo Schutzstaffel le reclute devono essere soggette a rigidi requisiti fisici e "indagini genealogiche" prima dell'accettazione. Ad esempio, si arruola in Leibstandarte (o 'Life Guard', il reggimento personale di guardia del corpo di Hitler) doveva avere tra i 23 ei 35 anni di età, Deutsche Blut ("Sangue tedesco") e senza precedenti di comportamento criminale o alcolismo.

I requisiti razziali per gli ufficiali delle SS erano ancora più severi. Durante gli anni '1930, i candidati ufficiali dovevano fornire prove certificate dell'eredità ariana risalenti al 1750. La presenza di un antenato ebreo - anche solo per matrimonio - era sufficiente per far rifiutare una domanda. Quelli già nelle SS erano soggetti a rigide regole sul mescolarsi, fraternizzare o fornicare con persone di origini razziali indesiderabili. Prima di sposarsi, un ufficiale delle SS doveva fornire la prova dello stato ariano e del buon carattere della moglie.

I Stemma-SS

Come in molti dipartimenti nazisti, la struttura e l'organizzazione delle SS erano complesse e talvolta confuse. La SS era divisa in due rami: il Generale-SS (interessato a compiti politici o di non combattimento) e Stemma-SS (il ramo militare).

I Stemma-SS (o "Armed SS") era effettivamente un esercito nazista, addestrato a combattere come soldati regolari in caso di guerra. Prima del 1939, il Stemma-SS conteneva solo poche migliaia di uomini - ma con lo scoppio della guerra, fu frettolosamente ampliato.

Al suo apice in tempo di guerra, il Stemma-SS era composto da divisioni 38 contenenti circa un milione di uomini. Il Stemma-SS combattuto a fianco del normale Wehrmacht, sebbene non ne abbia mai fatto parte. Invece, il controllo del Stemma-SS alla fine rimase con Hitler e Himmler.

Unità del Waffen-SS ha partecipato a diverse importanti campagne durante la guerra, comprese le invasioni di Polonia e Francia e operazioni in Nord Africa. Uno di StemmaLe funzioni militari più note di -SS erano le operazioni di Panzer Brigate (carri armati).

I Generale-SS

Generale-SS (o "Generale SS") aveva ruoli e funzioni più motivati ​​politicamente. Era principalmente responsabile del mantenimento della sicurezza, del mantenimento di uno stato di polizia e dell'applicazione della volontà di Hitler e del partito.

Queste responsabilità sono state assegnate al Reichssicherheitshauptamt (RHSA, o Reich Main Security Office), un dipartimento ombrello che sovrintendeva a un miscuglio di forze investigative e di polizia.

Tra queste forze di sicurezza c'erano il Sicherheitsdienst (SD, una divisione di raccolta di informazioni) il Kriminalpolizei (Criminal Investigation Department, o "polizia criminale") e il Gestapo (una forza di polizia segreta). I ruoli e le giurisdizioni di queste diverse agenzie non erano ben definiti, sebbene tutti fossero incaricati di identificare, indagare, arrestare, interrogare e trattare con potenziali nemici del Terzo Reich.

Ruolo nell'olocausto

Questi nemici del Terzo Reich includevano "nemici della razza" come gli ebrei. Il Generale-SS, più di ogni altra agenzia o organizzazione nazista, era responsabile dell'attuazione della Soluzione Finale.

I Einsatzgruppen (squadroni della morte mobili) che imperversavano in Europa orientale, uccidendo più di un milione di ebrei, appartenevano formalmente ai Generale-SS. Così ha fatto anche il SS-Totenkopfverbände: divisioni specializzate formate per costruire, gestire e controllare i campi di concentramento nazisti.

Sia la SD che Gestapo ha lavorato per identificare, localizzare e arrestare gli ebrei che erano sfuggiti al reinsediamento e alla deportazione e sono rimasti nelle città tedesche o occupate, vivendo in occultamento o con documenti di identità falsi. A modo loro, questi rami del Generale-SS tutti hanno contribuito all'omicidio di massa della Soluzione Finale.

“Sotto Himmler, le SS furono trasformate in una casta sociale d'élite, separata dal resto della nazione, con il proprio spirito di corpo, regole interne e dinamiche. Himmler paragonava spesso le SS ai cavalieri medievali e per migliorare la natura elitaria della sua istituzione fece uno sforzo, parzialmente riuscito, per reclutare membri dell'antica aristocrazia tedesca ... Era un'organizzazione basata su una gerarchia di rango e privilegio che rimase avvolta in segreto e mistero. Le uniformi e i simboli delle SS sono stati progettati specificamente per proiettare l'immagine del potere, del mistero e dell'elitarismo ".
Joseph Bendersky, storico

1. il Schutzstaffel (SS) era il ramo paramilitare d'élite del partito nazista, comandato da Heinrich Himmler.

2. Le SS erano note per la loro fanatica lealtà a Hitler e al partito, così come per la loro adesione alla disciplina e per la loro purezza razziale ariana.

3. Rigide linee guida razziali, fisiche e disciplinari applicate a tutte le reclute delle SS, in particolare agli ufficiali, per assicurarne la lealtà e l'efficacia.

4. Le SS avevano due rami principali: il Stemma-SS (unità incaricate di combattere in guerra) e Generale-SS (unità non di combattimento e di sicurezza).

5. La soluzione finale è stata, per la maggior parte, eseguita dai membri del Generale-SS, che ha fornito personale e guidato squadre mobili di sterminio e campi di concentramento, oltre a localizzare ebrei nascosti.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "The Schutzstaffel (SS)"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/holocaust/schutzstaffel-ss/
Data di pubblicazione: 12 Agosto 2020
Data di accesso: 27 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.