1748: cura la calvizie con sterco di gatto e succo di cipolla

John K'eogh (1680-1754) era un prete, teologo e naturalista irlandese. Nato a Strokestown, nella contea di Roscommon, K'eogh era figlio di un eminente sacerdote di Limerick. Ha studiato al Trinity College di Dublino, poi ha intrapreso gli studi in Europa, prima di tornare in Irlanda e servire come cappellano del barone Kingston nella sua nativa Roscommon.

Verso la fine della sua vita, K'eogh ha scritto due volumi significativi di ricevute mediche. Il primo (Botanologia Universalis Hibernicaor, 1735) incentrato su pozioni e trattamenti a base di erbe, mentre il secondo (Zoologia Medicinalis Hibernica, 1748) conteneva un'ampia raccolta di rimedi di origine animale.

Come ci si potrebbe aspettare, il secondo testo contiene consigli insoliti, come i diversi usi medici dei gatti domestici. Il loro grasso, quando applicato come un unguento, è efficace per "sciogliere i tumori" e "prevale sui nodi della pelle", mentre il fegato di gatto polverizzato è "buono contro la ghiaia [calcoli renali e vescicali]" e previene l'arresto dell'urina. "

Altre ricette a base di gatti menzionate da K'eogh includono rimedi per problemi di vista:

"Le ceneri della testa di un gatto, soffiate negli occhi, o mescolate con miele per un balsamo ... sono buone contro le perle [cataratta], la cecità e l'oscurità della vista."

Diversi usi per il sangue di gatto:

"Il sangue [di gatto] uccide i vermi nel naso e in altre parti della pelle ... Dieci gocce di sangue estratte dalla coda di un gatto noioso, bevute, curano l'epilessia ... Alcune gocce del sangue somministrate in qualsiasi veicolo appropriato sono buono per curare le convulsioni. "

Per qualcosa per lenire quelle pile doloranti:

"La carne, essendo salata e ammaccata, estrae schegge e spine dalla carne e aiuta a curare le emorroidi."

E infine, una cura interessante per la caduta dei capelli:

"Lo sterco, polverizzato un'oncia e mescolato con semi di senape in polvere [e] succo di cipolle ... cura l'alopecia o la calvizie."

Fonte: John K'eogh, Zoologia Medicinalis Hibernica, 1748. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.