1827: Stephen King si spaventa a morte

Nell'estate del 1827, un'inchiesta di un medico legale londinese ricevette prove sulla morte di Stephen King. Un uomo sposato di 40 anni, King era morto il lunedì precedente. Secondo il Cronaca mattutina, Mr King fu improvvisamente svegliato nella notte da un forte scoppio di tuono. Il rumore lo terrorizzò e lo fece saltare dal letto in modo agitato. Immediatamente è caduto accanto a sua moglie, che è dove è morto.

Durante l'inchiesta, il medico di King ha detto che:

"... Era un uomo di buona salute e di abitudini sobrie, ma era noto per essere superstizioso, suscettibile alle visioni e facilmente terrorizzato."

Il medico curante ha suggerito che l'indole nervosa di King aveva contribuito alla sua morte. Il fragore del tuono e la risposta spaventata di King "fecero scorrere il sangue troppo velocemente alla sua testa, producendo apoplessia [ictus]". Il medico legale accettò, ma alla fine decise che King era "morto per la visita di Dio".

Fonti: The Cronaca mattutina, 1 agosto 1827; LMA coronial inchieste, f.3, 1827. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •