1867: Fannie Paine, 13, gestisce un libro paga per i lavoratori 400

In 1867, diversi giornali americani raccontavano la storia di Miss Fannie Paine, una dipendente della Eagle Works Manufacturing Company a Chicago. Fannie era stato assunto dall'azienda come contabile nel maggio precedente, all'età di 12. È stata promossa a Paymaster poco dopo il suo 13 compleanno. Secondo un rapporto, nella seconda metà di 1866:

“… Avrà pagato circa un quarto di milione di dollari, mantenendo i fogli delle ore, il libro paga e un conto privato per ciascuno dei 400 uomini impiegati. Riceve i soldi settimanalmente dalla banca, per un importo compreso tra $ 4,000 e $ 5,000, effettua l'operazione di pagamento di tutti gli uomini, si regola e fa i suoi saldi con il cassiere. Conosce tutti gli uomini dello stabilimento [e dei suoi] undici dipartimenti ... "

Secondo quanto riferito, Fannie guadagnava 12 dollari a settimana, più del salario di operai industriali maschi qualificati. Inoltre "frequenta un corso serale in un college commerciale" e "prende due lezioni di musica ogni settimana". Secondo altre fonti, Eagle Works era ben nota per le sue politiche occupazionali progressiste, assumendo donne e afro-americani a tassi di retribuzione pari a quelli degli uomini bianchi qualificati - una rarità in Gilded Age America. L'azienda fu costretta a chiudere durante una depressione economica a metà degli anni 1870.

Fonte: Notizie settimanali sulle Highland, Ohio, 10 gennaio 1867. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.