1879: un uomo del Tennessee inventa il 'cappello da paracadute'

paracadute
Invenzione di Opponheimer per il salto di base basato sulla testa

Nel 1879 un uomo del Tennessee di nome Benjamin B. Oppenheimer presentò una delle domande di brevetto più stravaganti della storia. Descritta come un “miglioramento delle scale antincendio”, l'invenzione di Oppenheimer mirava a salvare la vita delle persone intrappolate negli edifici a più piani in fiamme. Il diagramma qui racconta la maggior parte della storia, tuttavia, per la cronaca, la domanda di brevetto di Oppenheimer descriveva la sua invenzione come:

“Un copricapo costruito nella natura di un paracadute, fatto di panno morbido o cerato, panno per tenda da sole o altro tessuto adatto. Il paracadute ha un diametro di circa quattro o cinque piedi, irrigidito da un apposito telaio e fissato con cinghie di cuoio o altro fissaggio… Copriscarpe con fondello elastico di adeguato spessore assorbono l'urto con il suolo. [Questo dispositivo consente] a una persona di saltare in sicurezza dalla finestra di un edificio in fiamme da qualsiasi altezza e atterrare, senza lesioni e senza il minimo danno, a terra ”.

Il "cappello da paracadute" di Oppenheimer ottenne un brevetto nel novembre 1879 ma, come previsto, non decollò (o saltò). Più di un secolo dopo, tuttavia, l'esercito americano riprese gli stivali ammortizzanti di Oppenheimer, citando la sua idea in una domanda di brevetto del 1996 per calzature migliorate per i paracadutisti.

Fonte: Ufficio brevetti degli Stati Uniti, US221855/A, 18 novembre 1879. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.