Archivi categoria: 19th century

1889: Three Bald Knobbers sopportano impiccagioni impazzite

Un pomello calvo in costume completo

I Bald Knobbers erano una banda di vigilanti attiva nel Missouri meridionale durante gli anni ottanta dell'Ottocento. Il gruppo si riunì nel 1880 per affrontare i banditi e i predoni transfrontalieri che affliggevano gli agricoltori locali. Nel 1883, i Bald Knobbers erano cresciuti di dimensioni e erano diventati piantagrane tanto quanto fermatori di problemi. Adottarono anche un'uniforme rozza ma intimidatoria: un cappuccio nero con i fori per gli occhi e la bocca rimossi e gli angoli legati per assomigliare a orecchie o corna.

Il comportamento illegale dei Bald Knobbers portò alla formazione degli Anti-Bald Knobbers, in effetti un gruppo di vigilanti formato per combattere un altro gruppo di vigilanti. Nel marzo 1887 Bald Knobbers nella contea di Christian fece esplodere la casa di un avversario, uccidendo lui e un altro uomo. Tre Bald Knobbers – Dave Walker, suo figlio William e il diacono Matthews – furono arrestati, processati e condannati a morte.

La loro impiccagione avvenne a Ozark, Missouri, il 10 maggio 1889, ma fu gestita in modo spaventoso:

“La trappola è scattata questa mattina alle 9.53. Matthews scese mentre pronunciava una preghiera. Il tratto della fune era così grande da far cadere a terra tutti gli uomini condannati. La corda alla fine si spezzò e William Walker si staccò e giaceva a terra lottando e gemendo. Fu preso dallo sceriffo e dai suoi vice e di nuovo posto sul patibolo. Dave Walker è stato sollevato ed è morto in 15 minuti. John Matthews ha vissuto circa 13 minuti ed è morto con i piedi per terra. La scena era orribile all'estremo. William Walker fu sollevato quasi insensibile, impotente e gemeva sul patibolo e la fune fu nuovamente regolata intorno al suo collo. La trappola fu di nuovo scattata e questa volta il povero disgraziato si fermò improvvisamente con i piedi a 30 pollici dal suolo. È morto senza lottare. "

Uno scontro a fuoco tra Bald Knobbers, Anti-Bald Knobbers e uomini di legge nel luglio 1889 pose fine alla maggior parte della violenza di Knobber nel Missouri. I Bald Knobbers apparvero successivamente nel popolare romanzo del 1907 Il pastore delle colline e due adattamenti cinematografici, tra cui un'uscita 1941 con John Wayne.

Fonte: The Sedalia Weekly Bazoo (Missouri), 14 maggio 1889. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1878: uomo ingiustamente arrestato per vagabondaggio nell'orinatoio di Parigi

Un orinatoio di Parigi del 1880 circa: non c'è molta privacy per niente

Nel 1870, la polizia di Parigi e i leader civici si scagliarono contro quello che consideravano un problema significativo: uomini che sollecitavano rapporti sessuali con altri uomini negli orinatoi pubblici.

L’omosessualità consensuale non era illegale in Francia (fu depenalizzata durante la Rivoluzione), ma le manifestazioni pubbliche di comportamento omosessuale furono comunque perseguite come “reati contro la pubblica decenza”. Tra il 1870 e il 1872, più di 100 uomini furono arrestati per bighellonare o agire in modo sospetto nei bagni di strada a Parigi. Nel 1876, la polizia trovò addirittura il conte Eugene de Germiny, un membro conservatore del consiglio comunale, in una discussione nel gabinetto con un giovane di nome Pierre.

Dopo l'arresto di de Germiny, la preoccupazione per attività nefaste nei bagni pubblici ha raggiunto il culmine. Un medico parigino, Maurice Laugier, tentò di penetrare l'isteria con un saggio del 1878 intitolato Du role de l'expertise médico-légale dans somes cas d'outrage public a la pudeur (“Il ruolo delle prove forensi in alcuni casi di attentato al pudore pubblico”).

Il dottor Laugier ha descritto diversi casi in cui uomini con condizioni mediche verificabili sono stati trattati ingiustamente dalla polizia, tra cui un uomo:

"... affetto da un'infezione del tratto urinario ... che è stato osservato e interrogato dalla polizia [per la sua] permanenza molto prolungata in un orinatoio e le manovre che stava esercitando sul suo pene."

Gli uomini sospettati di attività dubbie all'interno o intorno ai bagni pubblici, ha scritto Laugier, dovrebbero essere interrogati sulla loro storia medica e dovrebbero sottoporsi a una visita medica completa prima di essere accusati o sottoposti a processo.

Fonte: Dr Maurice Laugier, "Du role de l'expertise medico-legale dans somes cas d'outrage public a la pudeur" in Annales d'hygiene Publique et Medecine Legal, 1878. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1847: Lavare il seno materno con l'urina di un giovane

Henri Jouan (1821-1907) è stato un ufficiale della marina francese. Da giovane, Jouan ha trascorso anni navigando in Asia, nel Pacifico e nel Nord America. Successivamente raggiunse il grado di capitano, prima di ritirarsi nel 1884.

Quattro anni dopo aver lasciato la marina, Jouan scrisse una lettera al capitano dell'esercito americano John Bourke, descrivendo in dettaglio alcune delle strane pratiche culturali e cure mediche che aveva incontrato, sia in patria che all'estero. Tra loro c'era l'abitudine indiana di strofinare i genitali di una mucca, poi la faccia, per fortuna:

"Durante un soggiorno di tre mesi a Bombay, ho visto spesso mucche vagare per le strade e devoti indù inchinarsi e sollevare le code delle mucche, strofinando l'utero delle suddette [mucche] con la mano destra e successivamente sfregandosi le proprie deve affrontarlo. "

Non meno bizzarro era un rimedio per il mal di denti della sua nativa Bretagna:

"Nella nostra provincia quando qualcuno nei contadini ha una guancia gonfia per gli effetti del mal di denti, un ottimo rimedio è quello di applicare sulla guancia gonfia (come impiastro) sterco di vacca appena espulso, o anche sterco umano, appena espulso e ancora fumante , che è considerato molto più efficiente. "

Un altro Jouan incontrato nella città portuale di Cherbourg:

“Nel 1847, avevo 26 anni… una volta un'anziana signora di Cherbourg venne da me con una pentola e mi chiese di pisciarci dentro. Mi ha detto che l'urina di un giovane robusto e sano era necessaria per lavare i seni di una giovane donna che aveva appena partorito ".

Fonte: Lettera del Capitano Henri Jouan al Capitano John G. Bourke, 29 luglio 1888. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1889: Stare su un piede porta alla masturbazione

Mary Wood-Allen – entrambi i piedi per terra, ragazze.

Mary Wood-Allen (1841-1908) era un medico americano, pediatra e sostenitore della temperanza. Come molti altri della sua generazione, Wood-Allen era una purista sociale ossessionata dalla promozione della pulizia, della moralità e di pensieri sani.

Nel 1890, Wood-Allen era un oratore pubblico molto richiesto e un prolifico autore di guide sull'adolescenza. Il suo messaggio era stridente e coerente: i bambini devono essere protetti dallo sviluppo prematuro, da pensieri o attività sessuali precoci e, soprattutto, dalla masturbazione.

Nel suo libro 1889 Ciò che una giovane donna dovrebbe sapere, Wood-Allen ha accompagnato le ragazze attraverso la vita dalla pubertà al matrimonio, delineando le "lattine" e i "cannotti" di questi anni formativi. La lettura di romanzi, ad esempio, era un rigoroso "no no":

"Non è solo che la lettura di romanzi genera idee di vita false e irreali, ma le descrizioni di scene d'amore, di episodi emozionanti e romantici, trovano un'eco nel sistema fisico della ragazza e tendono a creare un'eccitazione anormale dei suoi organi di il sesso, che lei riconosce solo come un'emozione mentale piacevole, senza alcuna comprensione dell'origine fisica o degli effetti negativi. La lettura di romanzi da parte delle ragazze, per questa eccitazione degli organi corporei, tenderà a creare il loro sviluppo prematuro, e il bambino diventa fisicamente una donna mesi, o addirittura anni, prima che dovrebbe ".

Un altro atto proibito era l'abitudine apparentemente benigna di stare su un piede solo. Secondo Wood-Allen, favorire continuamente un piede potrebbe portare a spostamento uterino, difficoltà mestruali e stitichezza. Quel problema stesso esercitava una pressione sugli organi sessuali, qualcosa di “noto per incitare all’abuso di sé”:

“..L’abitudine comune di stare su un piede solo è produttiva di marcate deformità sia del viso che del corpo e di gravi spostamenti degli organi interni… Stare continuamente con il peso sul piede sinistro è più dannoso che portarlo sul piede destro, perché fa sì che l'utero e le ovaie premano sul retto e quindi producono una stitichezza meccanica, specialmente durante le mestruazioni.

Fonte: Dr Mary Wood-Allen, Ciò che una giovane donna dovrebbe sapere, Londra, 1889. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1871: l'avvocato muore dopo aver usato una pistola sbagliata per dimostrazione

Clement L. Vallandigham, la cui preparazione per il tribunale non è andata del tutto secondo i piani

Clement L. Vallandigham (1820-71) fu un eminente avvocato e politico dell'Ohio che prestò servizio al Congresso prima e durante la guerra civile.

Pacifista per natura, Vallandigham pronunciò numerosi discorsi incendiari contro la guerra e coloro che ne riteneva responsabili, tra cui Abraham Lincoln. Nel maggio 1863 Vallandigham fu arrestato e temporaneamente internato, prima di essere deportato nella Confederazione. L'anno successivo ritornò di nascosto negli Stati Uniti attraverso il Canada, con l'aiuto di una nuova acconciatura e di baffi finti.

Dopo la guerra, Vallandigham tornò nel suo nativo Ohio e ad esercitare la professione legale. Nel giugno 1871 si trovava nella città del Libano, in qualità di avvocato difensore principale in un caso di omicidio. Il suo cliente, un ruffiano di Hamilton di nome Thomas McGehan, è stato accusato di aver sparato allo stomaco a un altro uomo durante una rissa in un bar. La linea di difesa di Vallandigham era piuttosto semplice: la vittima si era infatti sparata mentre cercava di estrarre la pistola mentre si alzava in piedi.

Una mattina, a colazione, Vallandigham mostrò al suo team legale come intendeva dimostrarlo in tribunale, ma commise un errore fatale:

“Il sig. McBurney [un altro avvocato] aveva espresso alcuni dubbi sulla possibilità che Myers [la vittima] si sparasse nel modo descritto dal sig. Vallandigham, quando quest'ultimo ha detto 've lo mostrerò tra mezzo secondo'. Prese un revolver e se lo mise nella tasca destra, lo estrasse abbastanza lontano da mantenere la museruola a contatto con il suo corpo e innestò il martello. L'arma è esplosa e ha lanciato il suo letale missile nell'addome in un punto quasi corrispondente a quello in cui è stato colpito Myers. Il signor Vallandigham ha subito esclamato di aver impugnato la pistola sbagliata ... C'erano due revolver sul tavolo, uno carico e l'altro scarico. Purtroppo il signor Vallandigham ha sequestrato il primo ".

Vallandigham è stato portato a letto e sono stati chiamati i medici ma non sono stati in grado di localizzare il proiettile o arrestare la sua emorragia interna. Morì circa 12 ore dopo. Il suo cadavere fu avvolto nel ghiaccio e riportato a casa sua a Dayton per la sepoltura. La moglie di Vallandigham, Louisa, che stava partecipando al funerale di suo fratello al momento della morte del marito, era addolorata; morì di infarto sette settimane dopo. Il cliente di Vallandigham, Thomas McGehan, è stato processato due volte e alla fine è stato assolto.

Fonte: The Stark County Democrat (Ohio), 22 giugno 1871. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1856: rospo in letargo per 25 anni sotto la palma

Gli storici naturali hanno registrato diversi aneddoti su rane e rospi ibernati per periodi prolungati, a volte diversi anni, e spesso in luoghi ristretti o improbabili.

Il naturalista dell'inizio del XIX secolo Dean Buckland riferì che una rana viva era stata trovata in un blocco di carbone appena estratto. Buckland testò le teorie sull'ibernazione degli anfibi con una serie di esperimenti, seppellendo le rane nelle cavità degli alberi e in blocchi di pietra porosa. La maggior parte di questi si è rivelata infruttuosa e ha prodotto solo rane e rospi morti e avvizziti, ma alcuni dei soggetti imprigionati di Buckland sono sopravvissuti fino a due anni.

Un altro resoconto sorprendente viene da un certo signor Adlington del Jersey, che nel 1856 trovò un grosso rospo racchiuso tra le radici di una palma:

“La creatura sembrava morta; l'albero si era radicato attorno ad esso... Quando [il suo giardiniere] iniziò a tagliare il camion in sezioni, scoprì il rospo e spaccò l'albero in due per liberarlo. Il legno era semplicemente una fibra marcia, molto bianca, ed evidentemente era cresciuto attorno alla creatura viva, perché quando uscì dalla sua tana ne era rimasto un tumulo perfetto... Naturalmente pensavamo che fosse morto e così lo seppellimmo, ma per per paura che prendesse vita ci abbiamo versato sopra dell'acqua bollente. Dopo circa mezz'ora ha dato segni di vita. Dopo circa tre giorni cominciò a gonfiarsi, a inumidirsi e a nascondersi sotto le grandi foglie del giardino. In un mese era difficile distinguerlo dagli altri rospi, ed era molto vivace”.

Adlington fece esaminare sezioni dell'albero dal suo museo locale, il quale stimò che il rospo fosse stato seppellito per gli anni 25. Non c'è menzione nel suo rapporto sul rospo cantando e danzando.

Fonte: lettera di M. Adlington, citata in Diario della Royal Society of the Arts, v.57, ottobre 1909. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1881: un uomo si pianta un pugnale di quattro pollici nel cranio

In 1891, l' Lancetta riportato un caso documentato da Dubrisay, un medico di Parigi. Dubrisay fu chiamato a occuparsi di un lavoratore 44 di anni che aveva tentato il suicidio battendo un pugnale di 10 centimetro (quattro pollici) nel proprio cranio. Secondo il Lancet's account:

“Teneva il pugnale nella mano sinistra e gli sferrava diversi colpi con la mazza con la destra, credendo che al primo colpo sarebbe caduto morto. Con sua profonda sorpresa non avvertì alcun dolore e non osservò alcun fenomeno particolare. Colpì il pugnale in tutto una dozzina di volte. L’uomo era un ubriacone ma al momento dell’attentato era sobrio”.

A questo punto l'uomo aveva nove decimi della lama conficcati nel cranio, ma non aveva subito dolore, perdita di coscienza o altri effetti negativi. Incerto su cosa fare dopo, cambiò idea sul suicidio e accettò la convocazione del dottor Dubrisay. Dubrisay arrivò due ore dopo, ma i suoi tentativi iniziali per estrarre il pugnale si rivelarono infruttuosi:

«Per mezz'ora si è tentato senza successo di estrarre il pugnale. Il paziente è stato posto a terra, due persone vigorose gli hanno fissato le spalle e, aiutati da un robusto paio di tenaglie da falegname, sono stati fatti ripetuti tentativi, ma senza successo. "

Il paziente è rimasto cosciente e deambulante durante questi tentativi falliti. Fu portato da un ramai vicino, dove il pugnale fu estratto con l'aiuto di un argano a vapore. Ancora una volta, sopportò questa prova con “la massima freddezza”, soffrendo qualche sanguinamento e disagio ma nessun dolore significativo.

Il paziente è riuscito a raggiungere l'ospedale a piedi, rimanendovi per dieci giorni mentre la sua ferita guariva. È stato poi dimesso, apparentemente in perfetta salute. L'affascinato dottor Dubrisay in seguito replicò l'incidente in una serie di esperimenti, martellando pugnali nei teschi di cadaveri umani.

Fonte: The Lancetta, Londra, v.2, 1881. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1891: Il prepuzio: un "genio malvagio" che ti porterà in prigione

Peter Remondino (1846-1926) arrivò negli Stati Uniti dall'Italia negli anni '1850 dell'Ottocento e crebbe nel Minnesota rurale. In seguito studiò medicina a Filadelfia e prestò servizio come medico durante la guerra civile americana.

Negli anni 1870, il dottor Remondino si trasferì in California e divenne uno dei medici più importanti e ricercati di San Diego. Sebbene meglio conosciuto per la sua specializzazione nelle malattie respiratorie, Remondino era anche un sostenitore vocale della circoncisione. Il suo argomento centrale era che il prepuzio era un organo ridondante. Quando l'uomo era un cacciatore-raccoglitore, il prepuzio:

“..gli fornì una guaina, nella quale trasportava il suo organo procreatore al sicuro, fuori pericolo durante le corse a ostacoli selvagge attraverso rovi e rovi spinosi… Questa sacca di cuoio lo proteggeva anche dalle numerose sanguisughe, piccole lucertole acquatiche o altri animali che infestavano le paludi o fiumi… o servivano come protezione dai morsi di formiche o altri parassiti…”

Ma ora, sostiene Remondino, il prepuzio non è altro che guai, esercitando:

“… Un'influenza maligna nel modo più distante e apparentemente non connesso. Come alcuni dei geni o degli spiritelli malvagi dei racconti arabi, può raggiungere da lontano l'oggetto della sua malvagità, colpendolo alla sprovvista nel modo più inspiegabile; rendendolo vittima di ogni sorta di mali, sofferenze e tribolazioni ... e altre condizioni, calcolate per indebolirlo fisicamente, mentalmente e moralmente ... per farlo finire forse in prigione, o anche in un manicomio. "

Inutile dire che il dottor Remondino raccomandava la circoncisione per curare o aggirare una serie di disturbi, tra cui la masturbazione, le emissioni notturne, l'enuresi notturna, le malattie veneree, la timidezza e l'insicurezza, persino il cancro. Remindino ha anche chiesto la “circoncisione all’ingrosso della razza negra”, una misura che secondo lui avrebbe ridotto l’interesse degli uomini neri per le donne bianche, riducendo gran parte della tensione razziale e un “gran numero di linciaggi”.

Fonte: Dr Peter Remondino, Storia della circoncisione dal primo tempo al presidente, Philadelphia, 1891; "Domande del giorno: stupri di negri" in Revisione popolare nazionale, v.4, gennaio 1894. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1801: gallese ucciso da un pezzo di pane alle parti intime

I registri coronali gallesi della primavera di 1801 contengono un breve ma stimolante riassunto della morte di William Hopkin. Secondo un'inchiesta tenutasi a Cardiff, Hopkin cedette dopo essere stato colpito all'inguine da una pagnotta di pane volante:

"Durante l'inchiesta del coroner condotta a Cardiff davanti agli ufficiali giudiziari, William Prichard e Henry Hollier, dopo aver esaminato il corpo di William Hopkin, scoprirono che aveva trovato la morte a causa delle ferite riportate per mano di Morgan Hopkin di Cardiff, operaio, che aveva gettato una pagnotta di grano da due soldi al defunto e infliggendo così un colpo mortale alle sue parti intime, provocando la morte pochi giorni dopo tale aggressione”.

Purtroppo, ulteriori ricerche non sono state in grado di scoprire la natura delle ferite di William Hopkin, perché o come la pagnotta è stata lanciata e se l'autore è stato assicurato alla giustizia. Anche il destino del pane mortale è sconosciuto.

Fonte: Glamorgan Calendar Rolls (Cardiff), primavera 1801. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1846: James Brown trova John Kerry a letto con sua moglie

Nel mese di ottobre 1846, il Domenica Times ha riferito che James Brown era comparso in tribunale accusato di aver aggredito John Kerry, dopo aver trovato Kerry a letto con sua moglie. I Brown erano sposati da quattro anni ma litigavano spesso.

Secondo James Brown aveva lasciato Londra per affari, ma era tornato dopo aver ricevuto una lettera anonima che lo informava delle relazioni di John Kerry con sua moglie:

“Deciso a vagliare la questione, andò a Londra e, dirigendosi verso la camera da letto del suo alloggio, sentì sua moglie e Kerry parlare insieme in modo affettuoso e affettuoso. Sentendosi soddisfatto di essere sul letto insieme, ha spalancato la porta [e] ha iniziato a picchiarli entrambi, dando a Kerry una sonora batosta. "

La moglie di James Brown si rifiutò di sporgere denuncia di aggressione contro il marito, tuttavia Brown fu condannato per aver aggredito John Kerry e multato di tre sterline o due mesi di reclusione.

Fonte: The Domenica Times (Londra), 25 ottobre 1846. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.