1941: I nazisti vietano i caratteri ebraici

Memo di Bormann sotto un carattere ebraico - che ordina il divieto di caratteri ebraici

La maggior parte della stampa nella Germania della prima età moderna e del XIX secolo utilizzava due famiglie di caratteri: Antiqua e Fraktur. Entrambi erano caratteri tipografici decorati e vecchio stile che replicavano la scrittura calligrafica. Antiqua veniva impiegato soprattutto per la stampa di testi latini, mentre Fraktur è stato utilizzato maggiormente nei documenti in lingua tedesca.

Durante il crescente nazionalismo tedesco del 1800, molti vennero a trovarlo Fraktur come carattere tipografico "tedesco" e fece pressioni sul governo e sugli stampatori privati ​​affinché lo utilizzassero di più. Otto von Bismarck si rifiutava di leggere libri in "caratteri non tedeschi" e anche il Kaiser Guglielmo II li detestava.

Quando emersero i nazisti, all’inizio degli anni ’1920, anch’essi optarono per la soluzione Fraktur e i suoi derivati. La copertina di Hitler Mein Kampf usato un disegnato a mano Fraktur font; lo impiegavano anche documenti e carta intestata ufficiali nazisti. Ciò continuò fino al gennaio 1941, quando si verificò un notevole cambiamento nell’atteggiamento nazista nei confronti della tipografia. In un editto firmato da Martin Bormann, i nazisti chiesero il divieto dell'uso futuro di Judenlettern (Caratteri ebraici) come Fraktur:

“…Annuncio quanto segue, per ordine del Führer:

È falso considerare il cosiddetto carattere gotico come un carattere tedesco. In realtà il cosiddetto carattere gotico è costituito da lettere ebraiche Schwabacher. Proprio come in seguito divennero proprietari dei giornali, anche gli ebrei residenti in Germania possedevano le macchine da stampa... e così ebbe luogo l'uso comune in Germania delle lettere ebraiche di Schwabacher.

Oggi il Führer... ha deciso che il carattere Antiqua deve essere considerato il carattere tipografico standard. Nel corso del tempo, tutto il materiale stampato dovrebbe essere convertito in questo carattere tipografico standard. Ciò avverrà al più presto possibile per quanto riguarda i libri di testo scolastici, nelle scuole di villaggio e nelle scuole elementari verrà insegnato solo il testo standard. In futuro l'uso delle lettere ebraiche Schwabacher da parte delle autorità cesserà. In futuro i certificati di nomina dei funzionari, i segnali stradali e simili verranno prodotti solo in caratteri standard...

Firmato, signor Bormann.

Ironicamente, il promemoria di Bormann uscì con la carta intestata del partito nazista, che a sua volta era stampata in formato a Fraktur font. Il motivo della svolta nazista sui caratteri tipografici non è mai stato spiegato in modo definitivo. Una teoria è che Hitler avesse un'avversione personale per i caratteri gotici più elaborati; il suo aumento del carico di lavoro di lettura nel 1939-40 potrebbe aver fatto scattare la sua miccia e aver portato al divieto Fraktur

Fonte: memo NSDAP attivo Judenlettern, firmato da Martin Bormann, 3 gennaio 1941. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2019-23. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per maggiori informazioni vi invitiamo a consultare la ns Condizioni d'uso or contatta Alpha History.