1871: L'avvocato muore dopo aver usato la pistola sbagliata per la demo

Clement L. Vallandigham, la cui preparazione per il tribunale non è andata del tutto secondo i piani

Clement L. Vallandigham (1820-71) fu un importante avvocato e politico dell'Ohio che prestò servizio al Congresso prima e durante la guerra civile. Un pacifista per natura, Vallandigham ha tenuto diversi discorsi infiammatori contro la guerra e contro coloro che riteneva responsabili, tra cui Abraham Lincoln. Nel maggio 1863, Vallandigham fu arrestato e temporaneamente internato prima di essere deportato nella Confederazione. L'anno successivo è tornato di nascosto negli Stati Uniti attraverso il Canada con l'aiuto di una nuova acconciatura e dei baffi finti.

Dopo la guerra, Vallandigham tornò nel nativo Ohio e riprese a esercitare la professione legale. Nel giugno 1871 si trovava nella città del Libano, in qualità di avvocato difensore principale in un caso di omicidio. Il suo cliente, un ruffiano di Hamilton di nome Thomas McGehan, è stato accusato di aver sparato a un altro uomo nello stomaco durante una rissa in un bar. La linea di difesa di Vallandigham era abbastanza semplice: la vittima, infatti, si era sparata mentre cercava di ritirare la pistola mentre si alzava in piedi.

Una mattina, a colazione, Vallandigham ha mostrato al suo team legale come intendeva dimostrarlo in tribunale, ma nel farlo ha commesso un errore fatale:

“Il sig. McBurney [un altro avvocato] aveva espresso alcuni dubbi sulla possibilità che Myers [la vittima] si sparasse nel modo descritto dal sig. Vallandigham, quando quest'ultimo ha detto 've lo mostrerò tra mezzo secondo'. Prese un revolver e se lo mise nella tasca destra, lo estrasse abbastanza lontano da mantenere la museruola a contatto con il suo corpo e innestò il martello. L'arma è esplosa e ha lanciato il suo letale missile nell'addome in un punto quasi corrispondente a quello in cui è stato colpito Myers. Il signor Vallandigham ha subito esclamato di aver impugnato la pistola sbagliata ... C'erano due revolver sul tavolo, uno carico e l'altro scarico. Purtroppo il signor Vallandigham ha sequestrato il primo ".

Vallandigham è stato portato a letto e i medici sono stati convocati ma non sono stati in grado di localizzare il proiettile o arginare la sua emorragia interna. Morì circa 12 ore dopo.

Il cadavere di Vallandigham fu imballato nel ghiaccio e tornò a casa sua a Dayton per la sepoltura. Sua moglie, Louisa, che stava partecipando al funerale di suo fratello al momento della morte del marito, fu addolorata e morì di infarto sette settimane dopo. Il cliente di Vallandigham, Thomas McGehan, è stato ritentato due volte e alla fine è stato assolto.

Fonte: The Stark County Democrat (Ohio), 22 giugno 1871. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.