1744: Boy, 3, beve birra, alza il formaggio, ha i peli pubici

In 1747, il noto medico e ostetrico Thomas Dawkes ha riportato un raro caso di invecchiamento avanzato nel Cambridgeshire. Il soggetto, Thomas Hall, è nato a Willingham nell'ottobre 1741. A nove mesi Thomas stava già iniziando a mostrare segni di pubertà. Dawkes ha esaminato Thomas per la prima volta in 1744, poche settimane prima del suo terzo compleanno, e ha scoperto che aveva i peli pubici:

“… Lungo, denso e croccante come quello di una persona adulta. Il glande del suo pene era completamente scoperto [e] poteva lanciare, con molta facilità, un martello del peso di 17 libbre ... Aveva la stessa comprensione di un bambino di cinque o sei anni ".

Al terzo compleanno di Thomas era alto quasi quattro piedi. Secondo Dawkes, poteva sollevare un grande formaggio del Cheshire e bilanciarlo sulla sua testa, e bere un barile di birra da due galloni senza difficoltà. All'età di quattro anni, Thomas camminava e parlava come un adulto. Aveva anche iniziato a farsi crescere la barba.

Intuendo un'opportunità di profitto, il padre di Thomas lo trasformò in uno spettacolo pubblico. Il ragazzo ha passato più di un anno a 'esibirsi' nelle osterie locali, dove “veniva spesso dissoluto con vini e altri liquori inebrianti”. Dawkes ha esaminato di nuovo Thomas subito dopo il suo quinto compleanno. A questo punto, era alto quattro piedi e sei pollici, pesava 85 libbre e aveva un pene lungo sei pollici e tre pollici di circonferenza.

La rapida crescita di Thomas stava anche mettendo a dura prova la sua salute, che peggiorò rapidamente nel 1747. Dawkes visitò Thomas alla fine di agosto, una settimana prima della sua morte, e lo trovò:

"... uno spettacolo pietoso e scioccante [con] diversi spazi calvi nella sua testa, e il suo viso e il suo gesto davano l'idea vivace di un vecchio decrepito, logorato dall'età."

Thomas Hall morì nel settembre 1747, poco prima del suo sesto compleanno. Fu sepolto nel cimitero della chiesa a Willingham. In base alle prove, sembra che Thomas soffrisse di progeria o di una malattia genetica simile.

Fonte: Thomas Dawkes, Prodigio Willinghamense, 1747; La rivista scozzese, vol. 10, 1747. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.