1127: La prova per combattimento termina con la lacerazione dei testicoli

Come ogni attento studente di storia sa, il processo per combattimento era un mezzo per risolvere le controversie nell'Europa del primo medioevo. Se una parte ha denunciato una condotta criminale o un reclamo contro un'altra, senza testimoni o prove, il giudice o il signore potrebbe ordinare che la questione fosse risolta in combattimento. Qualunque partito uscisse vittorioso - e rimase in vita - fu considerato rivendicato sia da Dio che dalla legge.

La prova per combattimento è stata praticata in tempi diversi in tutta Europa, sebbene fosse più comune nelle regioni di lingua tedesca. Inutile dire che era un mezzo inefficace e brutale per dispensare giustizia.

Un resoconto grafico del processo per combattimento è stato registrato dal cronista del XII secolo Galberto di Bruges. Nell'aprile 12, un cavaliere di nome Guy of Steenvoorde fu sospettato di coinvolgimento nell'omicidio del conte Carlo di Fiandre. A Guy fu ordinato di essere processato in combattimento contro un cavaliere lealista di nome Herman the Iron, ma non andò bene per l'imputato:

“Guy ha disarcionato il suo avversario e lo ha bloccato con la sua lancia ... Poi [Herman] ha sventrato il cavallo di Guy correndogli contro con la sua spada. Guy, caduto da cavallo, si precipitò contro Herman con la spada sguainata. Ci fu una lunga e aspra lotta con lo scontro di spade, finché entrambi furono esausti [e] caddero al wrestling. Herman cadde a terra e Guy si distese su di lui, picchiandosi la faccia e gli occhi con guanti di ferro. Ma Herman giaceva prostrato, riguadagnò le forze dal fresco della terra e rimase tranquillo, portando Guy a credere di essere vittorioso. Ma Herman spostò la mano sulla corazza di Guy [armatura del grembiule] dove non era protetto e lo afferrò per i testicoli, e facendo appello a tutta la sua forza lo scagliò via. Con questo movimento, tutte le parti inferiori del corpo di Guy furono rotte [e] si arrese, gridando che era stato picchiato e stava morendo. "

Herman il Ferro fu dichiarato vittorioso e Guy of Steenvoorde fu trascinato nella forca, dove fu terminato accanto ad altri cospiratori.

Fonte: Galbert of Bruges, De multro traditione, et occisione gloriosi Karoli, comitis Flandriarum, c.1129. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.