1688: tartarughe, polmoni e lumache e zucchero candito

Theodore Mayerne (1573-1655) era un medico nato in Svizzera che viaggiò molto per studiare, ricercare e lavorare in medicina. All'inizio del 1600, era uno dei numerosi medici personali del re di Francia Enrico IV. Trascorse anche del tempo nelle corti reali e aristocratiche di Danimarca e Gran Bretagna, stabilendosi infine e mettendo in pratica in quest'ultima. Come molti medici del suo tempo, Mayerne credeva che le malattie e le ferite dovessero essere "scosse" dal corpo con miscele chimiche. Più queste sostanze erano disgustose e disgustose, più efficaci sarebbero state.

Per problemi ai polmoni o alla respirazione, Mayerne consigliava una bevanda particolarmente nodosa, sebbene contenesse almeno qualcosa di un po 'dolce:

"Uno sciroppo fatto con la carne di tartarughe, lumache, polmoni di animali, rane e aragoste, il tutto bollito in acqua scabrosa e farfara, aggiungendo all'ultimo zucchero candito."

Fonte: Theodore Mayerne, citato in Anne Somerset, Omicidio innaturale: veleno alla corte di Giacomo I, 1997. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.