Archivi categoria: combattimenti e faide

1644: Boatman si arrabbia, morde il dito fino all'osso

Durante la visita alla città italiana di Genova, il cronista inglese John Evelyn osserva una discussione selvaggia tra due uomini d'affari locali. Dopo che Evelyn aveva chiamato una barca per attraversare il porto, un altro barcaiolo "ha interposto la sua barca davanti a lui e ci ha accolti". Questo apparentemente era troppo per il primo barcaiolo, che con “passione improvvisa e diabolica” minacciò il secondo:

"Le lacrime gli sgorgano dagli occhi, si mise un dito in bocca e quasi lo morse per l'articolazione, mostrandolo al suo antagonista come una garanzia per lui di una sanguinosa vendetta, se mai si fosse avvicinato di nuovo a quella parte del porto . "

Evelyn afferma che tali atti sono all'ordine del giorno a Genova, una "bella città più macchiata di orribili atti di vendetta e omicidi di qualsiasi altro posto in Europa, forse nel mondo".

Fonte: il diario di John Evelyn, 17 ottobre 1644. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1770: I regolatori arrabbiati defecano sulla sedia del giudice

Verso la fine del 1760, centinaia di agricoltori della Carolina del Nord si unirono ai regolatori, una banda di ribelli anti-governativi contrari a tasse elevate, corruzione politica e tribunali amichevoli dello stato.

Nell'ottobre 1770, una banda di questi regolatori, inclusi "uomini di considerevole proprietà", si scatenò su Hillsborough. Secondo i rapporti, hanno giurato di uccidere ogni "impiegato o avvocato" che hanno trovato. La banda ha fatto irruzione nel tribunale locale, costringendo il giudice a sospendere il procedimento e fuggire. I regolatori hanno quindi arrestato e picchiato ogni avvocato o funzionario del tribunale su cui potevano mettere le mani.

Secondo l' Virginia Gazette:

"Quando ebbero completamente saziato la loro vendetta sugli avvocati ... per mostrare la loro opinione sui tribunali di giustizia, presero dalle sue catene un negro [schiavo] e lo misero al bar dell'avvocato, e riempirono il seggio del giudice con escrementi umani, in derisione e disprezzo per i personaggi che occupano quei posti rispettabili. "

Il governo coloniale della Carolina del Nord ha risposto riunendo una milizia che ha sconfitto i regolatori ad Alamance nel maggio 1771.

Fonte: Virginia Gazette, Williamsburg, 25 ottobre 1770. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1614: La folla del Wiltshire fa pipì in una pentola

All'inizio del 1610, il piccolo villaggio di Nettleton nel nord-ovest del Wiltshire fu scosso da una lite in corso tra due donne locali: Agnes Davis e Margaret Davis (condividevano lo stesso cognome ma apparentemente non erano imparentate). Nel 1614, le autorità locali avevano sopportato abbastanza la loro lunga faida. Entrambe le donne furono trascinate davanti agli steward e trovarono che erano dei rimproveri comuni. Margaret è stata condannata alla solita punizione per i rimproveri: un tuffo nello stagno locale. Agnes, tuttavia, è riuscita a uscire da questa pena.

Infuriati per questo, la famiglia di Margaret e i suoi sostenitori hanno trascorso diversi giorni ad avvicinarsi ad Agnes, affrontandola mentre andava in chiesa e inseguendola per il villaggio. Nella notte di Natale del 1614, fecero irruzione nella casa di Agnes senza essere stati invitati, "facendo una rissa", mangiando le sue torte di carne e "pisciando nella sua pentola di minestra". Poi hanno gettato Agnes nello stagno locale. Non ci sono ulteriori menzioni del feudo nei documenti storici successivi al 1614.

Fonte: vari, inclusi Registri della contea di Wiltshire e D. Underdown, "The Taming of the Scold: the Enforcement of Patriarchal Authority in Early Modern England", 1985. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito permesso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.