Archivi categoria: Politica

1770: I regolatori arrabbiati defecano sulla sedia del giudice

Verso la fine del 1760, centinaia di agricoltori della Carolina del Nord si unirono ai regolatori, una banda di ribelli anti-governativi contrari a tasse elevate, corruzione politica e tribunali amichevoli dello stato.

Nell'ottobre 1770, una banda di questi regolatori, inclusi "uomini di considerevole proprietà", si scatenò su Hillsborough. Secondo i rapporti, hanno giurato di uccidere ogni "impiegato o avvocato" che hanno trovato. La banda ha fatto irruzione nel tribunale locale, costringendo il giudice a sospendere il procedimento e fuggire. I regolatori hanno quindi arrestato e picchiato ogni avvocato o funzionario del tribunale su cui potevano mettere le mani.

Secondo l' Virginia Gazette:

"Quando ebbero completamente saziato la loro vendetta sugli avvocati ... per mostrare la loro opinione sui tribunali di giustizia, presero dalle sue catene un negro [schiavo] e lo misero al bar dell'avvocato, e riempirono il seggio del giudice con escrementi umani, in derisione e disprezzo per i personaggi che occupano quei posti rispettabili. "

Il governo coloniale della Carolina del Nord ha risposto riunendo una milizia che ha sconfitto i regolatori ad Alamance nel maggio 1771.

Fonte: Virginia Gazette, Williamsburg, 25 ottobre 1770. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

c.1648: il re britannico armeggiava mai sul suo cavallo

La corte e il personaggio di re Giacomo I fu probabilmente scritto nel 1640 e apparve in stampa verso la fine di quel decennio. Sebbene pretenda di essere una storia oggettiva del regno di James, è poco più che uno strumento di assassinio politico, che attacca l'aspetto, la salute, la mascolinità e il giudizio del re. Implica tendenze omosessuali, sostenendo che l'ex re amava circondarsi "di facce giovani e menti lisci". Suggerisce che James fosse fisicamente debole, se non deformato. Dice anche del suo aspetto fisico e dei suoi modi:

"La sua lingua era troppo grande per la sua bocca, il che lo faceva parlare in modo pieno in bocca e lo faceva bere in modo molto strano, come se mangiasse il suo drink ... La sua pelle era morbida come sarsnet di taffetà, che sembrava così perché non si lavava mai le mani ... Le sue gambe erano molto deboli, avendo avuto (come però) qualche gioco scorretto in gioventù, o meglio perché era nato, che non era in grado di stare in piedi a sette anni, quella debolezza lo faceva sempre appoggiare alle spalle di altri uomini ... La sua camminata era sempre circolare [e] le sue dita, in quella camminata, giocherellavano sulla sua brachetta. "

Autore di La corte e il personaggio di re Giacomo I è stato attribuito a Sir Anthony Weldon, un cortigiano inglese che non amava gli scozzesi in generale e la dinastia Stuart in particolare. Tuttavia, molti storici moderni sono scettici sul coinvolgimento di Weldon.

Fonte: Anthony Weldon (attrib.), La corte e il personaggio di re Giacomo I, c.1684. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.