Archivi categoria: Strane cure

1879: Le lezioni di musica causano "malizia mestruale"

mestruale
Dott. Robert Lawson Tait

Robert Lawson Tait (1845-1899) era un medico scozzese, famoso per le sue ricerche e trattamenti pionieristici in ginecologia e chirurgia addominale. Formatosi nella sua nativa Edimburgo, Tait si è trasferito a sud dopo la laurea e ha aperto uno studio a Birmingham. Si è interessato alla medicina riproduttiva dopo aver visto impotente mentre due pazienti soffrivano di morti dolorose a causa di gravidanze extrauterine.

Tait ha iniziato a ricercare, sviluppare e intraprendere interventi chirurgici per condizioni con alti tassi di mortalità. Nella sua carriera trentennale, Tait ha condotto e perfezionato diverse operazioni innovative, tra cui l'escissione delle ovaie, la rottura delle tube di Falloppio, l'appendicectomia e la rimozione della cistifellea.

Nonostante tutta la sua genialità chirurgica, tuttavia, Tait era incline a visioni antiquate, in particolare sulle cause delle malattie ovariche e riproduttive. Come i medici meno stimati, Tait respingeva le cause virali e batteriche e invece dava una buona dose di colpa ai fattori sociali. Era particolarmente contrario al fatto che ragazze e giovani donne fossero sottoposte a lezioni di musica. Tait sosteneva che la musica fosse "un forte eccitante delle emozioni" che "agitava l'attività ovarica" ​​e disturbava lo sviluppo degli organi riproduttivi femminili.

Nel caso di un'adolescente costretta a letto da iperemia e anemia durante il suo ciclo mensile, il primo passo di Tait è stato quello di annullare le sue lezioni di piano:

“Il mio primo consiglio è stato di allontanare il paziente dalla scuola e di interrompere per sei mesi tutte le lezioni, soprattutto di musica. Noto soprattutto la musica, perché sono abbastanza certo che l'insegnamento di quell'arte, come si fa nei collegi, deve rispondere di una grande quantità di malanni mestruali. Mantenere una ragazza giovane durante i suoi primi sforzi di sviluppo sessuale, seduta in posizione verticale su una musica con la schiena senza sostegno, tamburellando vigorosamente su un pianoforte per diverse ore, non può che essere dannoso.

Nella vita, Tait era una figura carismatica ma insolita. Basso e rotondo, dondolava come un pinguino e ogni tanto gli veniva dato un vestito eccentrico. Era anche un grande bevitore e famigerato donnaiolo, che apparentemente si divertiva a usare gli organi riproduttivi femminili oltre a curarli.

Negli ultimi anni, Tait è stato accusato di avere un figlio illegittimo con una delle sue infermiere, uno scandalo che gli ha portato un po 'di discredito pubblico. La sua morte prematura nel 1899 fu attribuita a insufficienza renale, anche se alcuni ritengono che sia stata causata da malattie veneree.

Fonte: Robert Lawson Tait, Malattie delle donne, 1879. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1821: ferro caldo e camicia dritta curano l'inquinamento

autoinquinamento
Una sola parola: "Ouch".

In 1826 la rivista medica britannica Lancetta ha riportato un caso di “idiozia accompagnata da ninfomania”, trattato con successo dal dottor Graefe di Berlino. La paziente senza nome è nata nel 1807 ed è rimasta apparentemente sana fino ai 14 mesi di età, a quel punto è stata colpita da una grave febbre e costretta a letto per quasi due anni. Questa malattia ha messo a dura prova le facoltà mentali della ragazza: secondo il suo medico d'infanzia non poteva parlare e “mostrava segni inequivocabili di idiozia”.

Il deterioramento della paziente continuò fino al 1821, poco dopo il suo 14 ° compleanno, quando la dottoressa Graefe fu chiamata per la prima volta ad assistere:

“Ben presto si accorse che la ragazza aveva un'insaziabile propensione all'autocompiacimento, cosa che eseguiva sia strofinando le estremità su una sedia sia per lo spavento reciproco delle sue cosce. Da questo momento non ci furono dubbi [sul] trattamento del caso ".

Il dottor Graefe ha ordinato un trattamento in tre fasi per l'inquinamento da sé:

"È stata applicata una benda, in grado di prevenire l'attrito in posizione seduta ... Le è stato messo un panciotto dritto prima di coricarsi e contro l'irritazione mediante l'applicazione di un ferro caldo nelle vicinanze della parte interessata."

Nel giugno 1822 il dottor Graefe, decidendo che non erano stati compiuti progressi sufficienti, eseguì una “escissione del clitoride”. Dopo che la ferita era guarita, la paziente ha avuto una lenta ma costante guarigione, al punto che può "parlare, leggere, fare i conti, eseguire diversi tipi di ricamo e suonare alcuni pezzi facili al pianoforte".

Fonte: Revue Medicale, 1826, cit The Lancet, vol. 9, 1826. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1696: Limonata anti-ninfomania di salmone

ninfomania
William Salmon

William Salmon (1644-1713) è stato un farmacista inglese, medico ciarlatano e autore. Salmon è nato a Londra, ma poco si sa della sua educazione. Nella sua tarda adolescenza, Salmon ha aperto uno studio medico a Smithfield, curando tutti i tipi di malattie e lesioni a un prezzo basso. Non aveva un'istruzione formale, ma era un autodidatta impegnato, accumulando e digerendo una vasta raccolta di testi medici.

Col tempo Salmon divenne in parte medico, in parte showman e in parte venditore, fustigando la sua marca di pastiglie e spifferi. Nel 1671 l'autoproclamato "Professore di Fisica" pubblicò il suo primo libro di medicina, Sinossi Medicinae. È stato il primo di oltre 25 libri pubblicati da Salmon durante la sua vita, quasi tutti copie, traduzioni o adattamenti di opere precedenti.

Nel 1696 Salmon fu rilasciato Il dizionario di famiglia, una semplice guida medica per uso domestico. Una puntata fornisce una cura per i "membri tremanti":

"Se le membra tremano e tremano, che in certi momenti non puoi tenerle ferme ... ungi le parti dove trovi la trepidazione con poteri di lavanda e bevi due secchiate d'acqua fatte con sangue di uomo o di maiale, portate a putrefazione ... Questo deve essere spesso ripetuto per un mese. "

Per la gotta, Salmon suggerisce un impiastro di sterco di aquilone caldo, canfora e sapone. Le lentiggini possono essere rimosse mescolando escrementi di merlo con succo di limone e spalmando sulle zone colpite. Una delle "cure" più interessanti di Salmon è la sua ricetta per la limonata anti-ninfomane:

“Limonata: Raschiare la buccia di limone, quanto si ritiene opportuno, in acqua e zucchero, e aggiungere qualche goccia di olio di zolfo, con qualche fettina di limone, osservando sempre di mettere mezzo chilo di zucchero in mezzo litro d'acqua . Questo è molto salutare per lo stomaco, crea appetito e una buona digestione ... E nel caso della tempera chiamata furore uterino ['furia uterina' o ninfomania] prendi le piume di una pernice, bruciale per un tempo considerevole sotto il naso del gruppo, in modo che il fumo possa salire dalle narici e bere un quarto di pinta di questa limonata dopo di esso. "

Fonte: William Salmon, Il dizionario di famiglia, London, 1696. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1579: illumina una casa con i bagliori luccicanti dissolti dallo sterco

Thomas Lupton era un moralista inglese, eccentrico e autore del 16th secolo. Forte protestante e difensore del benessere pubblico, Lupton ha scritto numerosi manoscritti su vari argomenti nell'ultimo quarto degli 1500. Uno di questi, ornatamente intitolato Mille cose degne di nota di vario genere, era una raccolta disarticolata di ricette, suggerimenti e ricevute mediche, raccolte da varie fonti.

Come altri della sua epoca, i consigli di Lupton andavano da consigli pratici di buon senso a sciocchezze paracelsiane e storie bizzarre delle mogli. Ad esempio, per "schiarire e rafforzare" i tuoi occhi, Lupton dice di "lavarli la mattina con la tua stessa acqua [urina]". Per fermare un'emorragia dal naso, lega saldamente un filo sottile al mignolo. Per rafforzare le parti vitali e i “membri principali” [genitali], o per evitare la peste, bevi “l'oro ardente spento nel nostro vino”. Per uccidere i vermi intestinali, bevi il fiele di bue. Se hai perso la voce, vai a letto con un pezzo di manzo crudo legato alla fronte. Per le emorroidi, applica lana nera o carta marrone.

Per le verruche, Lupton cita un trattamento medievale comune:

“Taglia la testa di un'anguilla veloce e strofina bene le verruche con lo stesso sangue, mentre scorre dall'anguilla, quindi seppellisci la testa di detta anguilla in profondità nel terreno. Quando la testa è marcia, cadranno. "

Per carie e dolore cronici:

"La polvere di lombrichi, sterco di topo o dente di cervo, messa nei buchi dei denti che vengono mangiati dai vermi, li strappa dalle radici o li fa cadere senza altri strumenti."

Infine, Lupton offre un mezzo per illuminare la tua casa, tre secoli prima dell'avvento dell'elettricità:

"I vermi che brillano nella notte, chiamati lucciole, essendo ben chiusi in un bicchiere e coperti di sterco di cavallo, restando lì per un certo tempo, saranno sciolti in un liquore, che mescolandosi con una proporzione simile di mercurio [mercurio] ... e poi messo in mezzo a una casa darà una luce così brillante nell'oscurità, come fa la Luna quando splende in una notte luminosa ".

Fonte: Thomas Lupton, Mille cose degne di nota di vario genere, 1590 ed. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1748: sopporta i bambini cuocendo le palle alla poiana

Suggerimenti più utili dal Zoologia Medicinalis Hibernica, pubblicato in 1748 da sacerdote e naturalista irlandese John K'eogh. Zoologia è essenzialmente un'enciclopedia del regno animale, incentrata sulle applicazioni mediche di ogni particolare creatura:

"Il grasso di trota è utile per curare le labbra screpolate e il fondamento, le parti addolorate vengono unte con esso ..."

“Le farfalle ridotte in polvere e mescolate al miele curano l'alopecia o la calvizie, essendo applicate esternamente. Polverizzati e presi in qualsiasi veicolo adatto, forniscono l'urina ... "

“Il fegato di lontra, polverizzato e preso nella quantità di due dram in qualsiasi veicolo popolare, ferma le emorragie e tutti i tipi di flussi. I testicoli, trasformati in polvere e bevuti, aiutano a curare l'epilessia ... Le scarpe di pelle curano i dolori dei piedi e dei tendini ... Un berretto fatto con le stesse aiuta a curare le vertigini e il mal di testa ... "

"Lo sterco di ratto ridotto in polvere cura il flusso sanguinante ... Le ceneri dell'intero ratto ... essere soffiate negli occhi, schiarisce la vista ... Lo sterco trasformato in polvere e mescolato con grasso d'orso cura l'alopecia ..."

"I testicoli di una poiana, grigliati o arrostiti [e] mangiati con sale ... o due scrupoli di polvere di [testicoli di poiana] mescolati con mezzo scrupolo di uova di formica, sono spermatogenetici, rendendo uomini e donne fecondi."

Fonte: John K'eogh, Zoologia Medicinalis Hibernica, 1748. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.