Archivi categoria: Vanità

1748: cura la calvizie con sterco di gatto e succo di cipolla

John K'eogh (1680-1754) era un prete, teologo e naturalista irlandese. Nato a Strokestown, nella contea di Roscommon, K'eogh era figlio di un eminente sacerdote di Limerick. Ha studiato al Trinity College di Dublino, poi ha intrapreso gli studi in Europa, prima di tornare in Irlanda e servire come cappellano del barone Kingston nella sua nativa Roscommon.

Verso la fine della sua vita, K'eogh ha scritto due volumi significativi di ricevute mediche. Il primo (Botanologia Universalis Hibernicaor, 1735) incentrato su pozioni e trattamenti a base di erbe, mentre il secondo (Zoologia Medicinalis Hibernica, 1748) conteneva un'ampia raccolta di rimedi di origine animale.

Come ci si potrebbe aspettare, il secondo testo contiene consigli insoliti, come i diversi usi medici dei gatti domestici. Il loro grasso, quando applicato come un unguento, è efficace per "sciogliere i tumori" e "prevale sui nodi della pelle", mentre il fegato di gatto polverizzato è "buono contro la ghiaia [calcoli renali e vescicali]" e previene l'arresto dell'urina. "

Altre ricette a base di gatti menzionate da K'eogh includono rimedi per problemi di vista:

"Le ceneri della testa di un gatto, soffiate negli occhi, o mescolate con miele per un balsamo ... sono buone contro le perle [cataratta], la cecità e l'oscurità della vista."

Diversi usi per il sangue di gatto:

"Il sangue [di gatto] uccide i vermi nel naso e in altre parti della pelle ... Dieci gocce di sangue estratte dalla coda di un gatto noioso, bevute, curano l'epilessia ... Alcune gocce del sangue somministrate in qualsiasi veicolo appropriato sono buono per curare le convulsioni. "

Per qualcosa per lenire quelle pile doloranti:

"La carne, essendo salata e ammaccata, estrae schegge e spine dalla carne e aiuta a curare le emorroidi."

E infine, una cura interessante per la caduta dei capelli:

"Lo sterco, polverizzato un'oncia e mescolato con semi di senape in polvere [e] succo di cipolle ... cura l'alopecia o la calvizie."

Fonte: John K'eogh, Zoologia Medicinalis Hibernica, 1748. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1661: facilita i testicoli gonfi con sterco di cavallo fritto in burro

Johann Jacob Wecker era un medico, naturalista e alchimista svizzero della metà del XVI secolo. Wecker ha scritto diversi trattati popolari sull'alchimia e la medicina. È forse meglio conosciuto per il suo racconto di malformazioni genitali, incluso il primo caso documentato di un doppio pene, scoperto su un cadavere a Bologna.

A metà del 1600, un medico inglese di nome Read raccolse le ricevute mediche e chirurgiche di Wecker in una raccolta di diciotto libri chiamata Segreti di arte e natura. L'edizione del 1661 conteneva centinaia di trattamenti medici suggeriti per tutti i tipi di reclami, comprese diverse cure per "dolori di pancia":

"Il cuore di un'allodola legato alla coscia ... e alcuni l'hanno mangiato crudo con ottimo successo."

"Conosco uno che ha bevuto sterco di bue secco nel brodo e questo lo ha guarito dalla colica ... Alcuni non bevono lo sterco ma il succo spremuto da esso, che è molto meglio."

"Qualsiasi osso di un uomo impiccato, in modo che possa toccare la carne [può] curare i dolori della pancia."

"Applica un'anatra viva alla pancia, la malattia passerà all'anatra."

Per un sanguinamento eccessivo, Wecker suggerisce un viaggio nel porcile:

"Per fermare il sangue ... Il sangue che scorre in modo smodato da qualsiasi parte del corpo sarà attualmente fermato se lo sterco di maiale [ancora] caldo viene avvolto in un lino di cotone sottile e sottile e messo nelle narici, nelle intimità delle donne o in qualsiasi altro luogo che scorre con il sangue . Scrivo questo per i contadini piuttosto che per i cortigiani, essendo un rimedio adatto al loro turno ... "

Wecker offre anche utili consigli di bellezza. Offre ricette per tingere i capelli di numerosi colori, tra cui argento, giallo, rosso, verde e diverse sfumature di nero. Esistono anche rimedi per incoraggiare la crescita dei capelli e rimuovere i peli superflui, entrambi con escreti di roditori:

“Per diminuire il pelo ... lo sterco di gatto essiccato e polverizzato e mescolato a una pappa con aceto forte lo farà. Con questo devi strofinare il punto peloso spesso in un giorno, e in breve tempo diventerà calvo ... Il piscio di topi o ratti [anche] renderà calva una parte pelosa. "

"Che i capelli possano ricrescere rapidamente, le ceneri delle api bruciate [mescolate] con sterco di topo, se lo ungi con olio di rose, faranno crescere i capelli nel palmo della tua mano."

Infine, per i "merluzzi gonfi" [testicoli], Wecker suggerisce di rompere la padella:

"Prendi sterco di cavallo nuovo, mescola lo stesso con aceto e burro fresco, friggi in una padella e, caldo quanto il paziente può sopportare, mettilo nel luogo dolente."

Fonte: Johann Wecker e Dr R. Read, Segreti di arte e natura, 1661 ed. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1910: Mantelet inventa la doccia del seno

Non si sa nulla del francese Alexis Mantelet, a parte il fatto che fosse un uomo apparentemente ossessionato dal seno e dalla sua pulizia.

Nel 1910 e nel 1927, Mantelet ha presentato due domande per dispositivi per lavare il seno femminile. Il primo di questi ha soprannominato la "doccia al seno". Nella foto sotto, la "doccia al seno" di Mantelet era un tubo lungo e raccordo per rubinetto, collegato a una disposizione a coppa che ospitava "due o preferibilmente tre anelli di forti getti". È stato quindi posizionato brevemente su ciascun seno, mentre l'utente regolava i getti a suo piacimento. Secondo Mantelet, questo processo ha ottenuto:

“Una doccia completa, vigorosa e abbondante su tutta la superficie del seno ... in modo che la doccia possa benissimo essere di breve durata. Questa doccia dà quindi risultati molto desiderabili [senza] shock o freddo indebito. "

Mantelet non riesce a spiegare la necessità oi vantaggi di lavarsi il seno così accuratamente. Tuttavia, 17 anni dopo aveva cambiato alcune delle sue opinioni sulla "pulizia del seno". Il secondo brevetto di Mantelet, depositato nell'aprile del 1927, era un dispositivo portatile meno complesso per "spruzzare i seni", piuttosto che bombardarli. Getti d'acqua aggressivi sulle “mammelle delicate”, scrive Mantelet, forniscono “un massaggio esagerato delle fibre muscolari delle ghiandole mammarie”, irrigidendo il seno e possibilmente deformandone la forma.

La versione del 1927 della rondella per il seno di Mantelet era più facile per i seni e avrebbe "preservato la dovuta proporzione della loro forma". Entrambi i brevetti sono stati concessi ma sembra che le “docce al seno” di Mantelet non siano mai arrivate sul mercato.

Fonte: documenti dell'Ufficio brevetti degli Stati Uniti, n. 973445 (1910) e 1746861 (1927). Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1870: Nights-in "ricostruirà i seni avvizziti"

Orson Squire Fowler (1809-1887) era un medico, un frenologo e uno scrittore americani. Figlio di un agricoltore e predicatore di New York, Fowler ha studiato all'Amherst College, laureandosi in 1834 al fianco di Henry Ward Beecher. Mentre ad Amherst, Fowler si interessò alla frenologia, la pseudo-scienza per accertare il carattere e la personalità studiando le dimensioni del cranio. Pochi accademici lo hanno preso sul serio, ma Fowler ha comunque fatto soldi dando "letture del cranio" ai suoi compagni studenti. Dopo la laurea, ha aperto una pratica frenologica a New York City che in seguito è diventato abbastanza redditizio.

Scrittore e docente prolifico, Fowler era anche noto per le sue stravaganti teorie e riforme sociali. Negli anni '1850 dell'Ottocento fu un pioniere della costruzione di case a forma di ottagono, sostenendo che erano più facili da costruire, più spaziose e simmetriche e favorevoli a "un ambiente armonioso".

Fowler era anche una sorta di progressista, che discuteva contro la schiavitù, il lavoro minorile e le punizioni corporali. Sostenitore della lobby "voti per le donne", anche le sue opinioni sulle donne erano relativamente illuminate. Tuttavia, Fowler era ancora incline all'ingenuità vittoriana sulle donne. Scrivendo nel 1870 disse ai suoi lettori maschi che il rilassamento del seno delle loro mogli poteva essere corretto con un po 'di tempo di qualità insieme:

«Il seno di tua moglie è diminuito da quando l'hai corteggiata e sposata? È perché il suo grembo è decaduto ... e allattando il suo amore ricostruirà sia il suo grembo che il seno ... Corteggiarla di nuovo, come facevi prima del matrimonio. Oltre ad arrossare le sue guance ora pallide, alleggerire il suo movimento ora in ritardo e ad animare i suoi spiriti in calo, ricostruirai i suoi seni avvizziti! Resta a casa la sera dalle stanze dei tuoi club, dai saloni da biliardo e dalle logge per leggere o parlare con lei ... sarai ben "pagato" ogni volta che la vedrai sbattere. E i tuoi bambini saranno nutriti meglio ".

Al contrario, Fowler ha avvertito che continuare a ignorare tua moglie e trascurare i suoi bisogni emotivi produrrà "due risultati opposti". In altre parole, più esci, più diventeranno saggi. Inoltre, Fowler era anche un critico vocale delle donne che leggono romanzi.

Fonte: Orson S. Fowler, Scienze creative e sessuali, o virilità, femminilità e le loro reciproche relazioni, Cincinatti, 1870. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza il nostro esplicito consenso. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.

1609: arriccia i baffi per un bacio senza starnuti

baffi
Barba e baffi dell'inizio del 17 appropriatamente mantenuti

Simion Grahame (1570-1614) era uno scrittore scozzese e cortigiano di Giacomo VI. Poco si sa della vita di Grahame. Fu un bravo studioso che fece il soldato per un certo periodo, dopodiché viaggiò molto in Europa, forse mentre era in esilio. All'inizio del 1600, Grahame tornò in Scozia e si dedicò alla scrittura, guadagnandosi il patrocinio di Giacomo VI. Successivamente si è trasferito negli stati italiani e ha trascorso i suoi ultimi anni come frate francescano.

Una delle opere più note di Grahame fu la sua 1609 Anatomia degli umori. Gran parte di questo manoscritto si sofferma sulle emozioni umane, in particolare la malinconia o la depressione, qualcosa con cui lo stesso Grahame sembrava familiare. Ma è anche intervallato da consigli sulla condotta, le buone maniere e su come stringere e mantenere buoni rapporti con gli altri. In un capitolo, Grahame ha esortato i signori a mantenere la barba e i baffi puliti, ben tagliati e ben arricciati:

"... Un uomo deve essere lodato se è [pulito] nelle sue fodere, i suoi capelli ben vestiti, la sua barba ben spazzolata e il suo labbro superiore sempre ben arricciato ... Perché se ha la possibilità di baciare una gentildonna, potrebbero capitare dei capelli ribelli sussultare nel suo naso e farla starnutire ... "

Coloro che non si curavano dei loro peli sul viso, scriveva Grahame, erano degli sciattoni non adatti a socializzare con:

"[Questi] signori mocciosi, con i loro baffi cadenti che coprono la bocca e diventano un porto per le gocce di fusione [muco] ... Berrà con chiunque, e dopo aver lavato la sua barba sudicia nella tazza ... succhierà i capelli così cordialmente con il suo labbro inferiore. "

Fonte: Simion Grahame, The Anatomie of Humors, Edimburgo, 1609. Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2016. Il contenuto non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni fare riferimento al nostro Condizioni d'uso or contatta Alpha History.