John Wilkes

John Wilkes

John Wilkes (1725-1797) era uno scrittore e politico britannico, e probabilmente il più famoso radicale inglese del suo tempo. Nato a Londra, Wilkes ha studiato a Hertford e successivamente in Olanda. Ha ricoperto diversi incarichi prima della sua elezione alla Camera dei Comuni nel 1757. Rapporti contemporanei suggeriscono che Wilkes fosse indicibilmente brutto, tuttavia, era sgargiante e affascinante, un narratore benedetto con un arguzia rasoio. Inizialmente fedele alla corona, Wilkes divenne presto uno dei suoi critici più acuti. Durante gli anni '1760 del Settecento il settimanale di Wilkes, il Britannico del nord, attaccava regolarmente il re, i suoi ministri e consiglieri per la loro presunta corruzione e incompetenza. Alcune di queste critiche si concentrarono sulla politica imperiale britannica nei confronti delle colonie, i cui diritti e rimostranze sostenevano Wilkes. Il suo North Briton n. 45, pubblicato nel 1763, vide Wilkes gettato in prigione per diffamazione sediziosa, tuttavia, rimase enormemente popolare tra la gente. Alla fine del 1760, Wilkes fu rieletto in parlamento, dove si unì a Burke, Pitt e altri nell'opposizione alla guerra con le colonie americane. In seguito divenne un assessore, poi Lord Mayor di Londra.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "John Wilkes"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/americanrevolution/john-wilkes/
Data di pubblicazione: Febbraio 28, 2015
Data di accesso: Giugno 29, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.