Nathan Hale

Nathan Hale (1755-1776) è stato un ufficiale dell'esercito continentale e forse il martire più noto della rivoluzione americana.

Nathan Hale

Nato a Coventry, nel Connecticut, Hale si è laureato a Yale poco dopo il suo 18 compleanno. Ha lavorato come insegnante nel Connecticut rurale fino al volontariato per l'esercito continentale in 1775.

Hale ha ricevuto una commissione di tenente, ha partecipato all'assedio di Boston ed è stato promosso al grado di capitano.

Dopo la battaglia di Long Island nell'agosto del 1776, Hale andò sotto copertura dietro le linee britanniche per raccogliere informazioni. Lì fu individuato e identificato dagli inglesi, da un ufficiale britannico o da un lealista americano.

Hale è stato arrestato e condannato a morte sommariamente, senza processo né corte marziale. Secondo i rapporti, le sue ultime parole sul patibolo sono state: "Mi rammarico solo di avere una sola vita da perdere per il mio paese".

L'esecuzione senza processo di Hale e le sue ultime parole servirono da ispirazione morale per l'esercito continentale. Sono stati anche integrati nelle narrazioni popolari della rivoluzione.


Il contenuto di questa pagina è © Alpha History 2015. Il contenuto creato da Alpha History non può essere copiato, ripubblicato o ridistribuito senza la nostra esplicita autorizzazione. Per ulteriori informazioni, consultare il nostro Condizioni d'uso.