Richard Henry Lee

Richard Henry Lee

Richard Henry Lee (1732-1794) era un politico e rivoluzionario della Virginia. Lee proveniva da una famiglia benestante di Westmoreland, Virginia (anche la contea natale di George Washington, con cui Lee era in rapporti amichevoli). Lee divenne un membro della Virginian House of Burgesses nel 1758 e dall'inizio della rivoluzione espresse opinioni radicali, redigendo proteste contro lo Stamp Act proposto e sostenendo i Virginia Resolves di Patrick Henry. Lee ha lavorato anche al di fuori della legislatura, organizzando il boicottaggio della tassa di bollo e dei beni britannici. Nel 1774 organizzò una giornata di preghiera e digiuno per protestare contro i Coercive Acts e i loro effetti su Boston. Richard Henry Lee è meglio conosciuto per aver sollevato al Congresso nel giugno 1776 e aver mosso che le colonie americane "sono, e di diritto dovrebbero essere stati liberi e indipendenti". In seguito è stato presidente del Congresso della Confederazione. Lee non ha partecipato alla convenzione di Filadelfia e in seguito si è opposto alla Costituzione, poiché non garantisce i diritti individuali. Con la redazione del Bill of Rights, è venuto a sostenere la repubblica, servendo come senatore degli Stati Uniti (1789-92).

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Richard Henry Lee"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/americanrevolution/richard-henry-lee/
Data di pubblicazione: Febbraio 1, 2015
Data di accesso: Giugno 25, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.