Thomas Gage

Thomas Gage (1721-1787) era un generale che servì come comandante delle forze militari in Nord America e governatore militare del Massachusetts dopo la morte degli Atti coercitivi.

Thomas Gage

Nato nel Sussex, Gage era figlio di un visconte irlandese. Studente mediocre, optò per una carriera militare, entrando nell'esercito britannico nel 1741 e sfruttando i legami familiari per ottenere una commissione di tenente. Gage prestò servizio nella guerra franco-indiana sotto il generale Braddock e nel 1758 raggiunse il grado di generale di brigata.

In 1760, Gage è stato nominato governatore di Montreal. Tre anni dopo divenne comandante in capo delle forze britanniche in Nord America, in sostituzione del generale Amherst.

Gage ha ricoperto questo ruolo ininterrottamente per anni 10 e per la maggior parte di questo periodo era di stanza a New York. Gentile e rispettato per il suo servizio nella guerra francese e indiana, Gage è stato tenuto in grande considerazione dalla maggior parte degli americani.

Gage tornò in Inghilterra in 1773 ma a metà 1774, tornò in America con l'ordine di implementare e far rispettare gli Atti coercitivi. A maggio 1774 Gage è stato nominato governatore militare del Massachusetts, in sostituzione dell'impopolare Thomas Hutchinson, che aveva cercato un congedo a tempo indeterminato.

Il nuovo governatore fu un appuntamento popolare con i lealisti e persino con alcuni rivoluzionari, che lo consideravano equo e equilibrato. Gage era impegnato ad attuare la politica britannica, quindi presto entrò in conflitto con i ribelli.

A settembre 1774, Gage e il suo forte reggimento 4,000 iniziarono a impadronirsi di depositi di polvere da sparo a Boston e dintorni, per evitare che cadesse nelle mani delle milizie locali. Questa azione ha innescato l'allarme polvere e un'escalation nei preparativi militari coloniali.

Gage divenne scoraggiato dal peggioramento della situazione in America. I suoi rapporti a Londra suggerì che la rivoluzione si era diffusa dal Massachusetts ad altre province e che l'ordine britannico poteva essere ripristinato solo attraverso la "conquista del New England". Questi rapporti pessimistici contribuirono all'irrigidimento della politica coloniale britannica nel 1774-75.

Le azioni di Gage durante l'allarme da polvere lo videro diventare una figura di derisione tra i coloni, al punto che la sua effigie fu bruciata pubblicamente nel novembre 1774.

L'aprile 18 1775, Gage ha inviato una spedizione militare per disarmare i ribelli e sequestrare munizioni a Lexington, a nord-ovest di Boston, e per localizzare e arrestare Samuel Adams e John Hancock. Le scaramucce risultanti hanno scatenato le battaglie di Lexington e Concord e la guerra rivoluzionaria americana.

Nel giugno 1775, Gage ordinò un assalto alle posizioni ribelli in cima a Breed's Hill a Boston. Le truppe britanniche catturarono la collina ma con pesanti perdite (la battaglia di Bunker Hill). Criticato per la sua incoscienza, Gage rassegnò le dimissioni e tornò in Inghilterra. Fu promosso a pieno titolo generale nel 1782 e morì nell'aprile 1787.

Informazioni sulla citazione
Titolo: "Thomas Gage"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/americanrevolution/thomas-gage/
Data di pubblicazione: Gennaio 24, 2015
Data di accesso: Luglio 03, 2022
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.