The Quebec Act

atto del Quebec
Una mappa che mostra la divisione del Nord America come definita dal Quebec Act

I rivoluzionari americani consideravano il Quebec Act come uno degli "atti intollerabili", anche se non faceva parte del programma in quattro atti approvato specificamente per punire le colonie. Il Quebec Act era invece incentrato sulla più recente colonia americana della Gran Bretagna, il Canada, che era stata ceduta dai francesi nel 1763. Il controllo di questo vasto territorio, i suoi 70,000 residenti di lingua francese e le sue questioni locali passarono al parlamento di Westminster. Cercando un modo per evitare guai in Canada e per impedire ai canadesi di lingua francese di unirsi ai ribelli americani, gli inglesi hanno escogitato una serie di compromessi. Il diritto civile francese, abbandonato nel 1763, fu ripristinato mentre le procedure britanniche furono mantenute per il diritto penale. Coloro che aspiravano a cariche pubbliche non dovevano più prestare giuramento alla chiesa protestante; e ai canadesi fu concesso il controllo di una vasta area di terra che copre l'odierna Ohio e la Pennsylvania occidentale (l'area mostrata in rosso, vedi immagine a destra). Ma soprattutto, è diventato legale e consentito per i canadesi praticare il cattolicesimo romano in quest'area. Non solo i cattolici erano liberi di fondare chiese e culto in Canada, ma potevano anche "esportare" la loro religione nei nuovi territori, fino ai confini occidentali delle colonie britanniche ribelli.

Le persone in quelle colonie britanniche hanno risposto al Quebec Act con paura e paranoia. Spinti da visioni religiose fondamentaliste e da una rabbiosa paura del cattolicesimo e dei francesi, credevano che Londra stesse portando avanti questo spettro sulle colonie per dispetto. Gli americani temevano il ritorno dei francesi ai loro confini occidentali. La terra aperta concessa al Quebec era ancora sotto gli occhi di coloni e speculatori di terreni a Boston, New York e Filadelfia; ora sarebbe stato preso dai franco-canadesi, che avevano anche il permesso di occupare importanti corsi d'acqua come i Grandi Laghi e gli alti fiumi Mississippi e Ohio. C'era anche una forte opposizione religiosa al Quebec Act, in particolare nel New England, dove il puritanesimo era ancora fermo. Temevano e disprezzavano il cattolicesimo, le sue cerimonie ornate, le messe latine e il "papato"; l'atto sembrava non solo legalizzare il cattolicesimo in Canada, ma incoraggiarne la diffusione fino ai confini occidentali del New England. I propagandisti nelle colonie hanno dipinto il Quebec Act come una misura di guerra, un tentativo britannico di scatenare i francesi sulle colonie ribelli come una minaccia o una distrazione. I sacerdoti del New England predicavano odiosi sermoni sui papisti e sulle spie francesi. Quelli di Boston hanno ritenuto impensabile che il parlamento potesse legiferare per proteggere i diritti politici, legali e religiosi dei francesi, negando al Massachusetts quegli stessi diritti. Il Quebec Act, inteso come una giusta soluzione a un difficile problema in una nuova colonia, divenne per gli americani sensibili un'altra manifestazione del disprezzo e della tirannia britannica.

Il punto di vista di uno storico:
“La reazione negativa al Quebec Act è stata causata da un malinteso di molti dei gruppi coinvolti. L'atto sulla carta era quello di placare i francesi e preservare il commercio di pellicce in Canada. [Ma] l'atto non fu ben accolto e i luogotenenti-governatori non stabilirono mai il controllo dei loro distretti. I coloni vedevano l'atto come una sanzione loro inflitta per la loro resistenza alle tasse britanniche ... In effetti, le disposizioni principali dell'atto erano state elaborate prima ancora che si tenesse il Boston Tea Party. I coloni credevano che fosse stata creata una roccaforte cattolica con un governo autocratico per minacciarli. L'atto ha anche annullato le rivendicazioni sulle terre occidentali contenute nelle carte originali della Pennsylvania e della Virginia. Un'altra preoccupazione era la minaccia militare delle truppe britanniche con base nella parte posteriore delle Tredici Colonie ".
Walter Scott Dunn

Informazioni sulla citazione
Titolo: "The Quebec Act"
Autori: Jennifer Llewellyn, Steve Thompson
Editore: Alpha History
URL: https://alphahistory.com/americanrevolution/boston-massacre/
Data di pubblicazione: Gennaio 26, 2015
Data di accesso: 16 Novembre 2021
Copyright: Il contenuto di questa pagina non può essere ripubblicato senza la nostra espressa autorizzazione. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo, consultare il nostro Condizioni d'uso.