Citazioni - il massacro di Boston

Questa pagina contiene una raccolta di citazioni della Rivoluzione americana di leader rivoluzionari, figure contemporanee e storici di spicco, relative alla presenza di soldati britannici in America. Se desideri contribuire con un preventivo interessante o utile, per favore contatta Alpha History.

“Diverse cittadine di campagna, secondo la mia osservazione, hanno almeno una dozzina di taverne. Qui il tempo, il denaro, la salute e la modestia, della maggior parte dei giovani e di molti anziani, vengono sprecati. Qui vengono spesso generati malattie, abitudini viziose, bastardi e legislatori ".
John Adams nelle taverne americane coloniali

"La follia della folla o l'insolenza dei soldati, o entrambe, quando sono troppo vicine l'una all'altra, provocano qualche malizia."
Benjamin Franklin, 1768

"Per l'eterno Dio, renderò troppo caldo per alcuni di voi prima di stasera."
Ebenezer Richardson alla folla fuori casa, febbraio 1770

"Siamo caduti nei tempi più infelici, quando anche la stessa innocenza non è al sicuro!"
Boston Gazette, Febbraio 1770

“Tutti gli amici della Libertà possono avere l'opportunità di rendere i loro ultimi omaggi alle spoglie di questo piccolo eroe e primo martire della nobile causa, il cui spirito virile dopo l'incidente è apparso nelle sue risposte discrete al suo medico, i suoi ringraziamenti al sacerdote che pregava con lui, e la fermezza di mente che ha mostrato quando ha visto per la prima volta i suoi genitori ... Queste cose, insieme a diversi pezzi eroici trovati nella sua tasca, in particolare Vertice di gloria umana di Wolfe, dare motivo di pensare che avesse un genio marziale e che sarebbe diventato un uomo intelligente. "
Un rapporto sulla morte di Christopher Seider, febbraio 1770

“I miei occhi non hanno mai visto un simile funerale. La processione si è estesa più di quanto si possa immaginare. Questo dimostra che ci sono molte più vite da trascorrere, se lo si desidera, al servizio del proprio paese. Mostra ... che l'ardore della gente non deve essere soffocato dal massacro di un bambino. "
John Adams al funerale di Christopher Seider, febbraio 1770

“Per l'amor di Dio, prenditi cura dei tuoi uomini. Se sparano, muoiono! "
Henry Knox al Capitano Preston durante il massacro di Boston

“Stavano con i loro pezzi davanti a loro per difendersi. Un gruppo, circa 12 persone con bastoni in mano, che stava in mezzo alla strada ha dato tre applausi e immediatamente ha circondato i soldati e ha colpito le loro pistole con i loro bastoni e ha attraversato il fronte dei soldati verso Royal Exchange Lane scioperando le pistole dei soldati mentre passavano. I numeri scendevano continuamente per strada ".
Un testimone oculare del massacro di Boston

"[Se le truppe britanniche non fossero state ritirate] è una certezza morale che la gente di questa città si sarebbe presa in braccio ... ed è molto probabile che la confusione sarebbe continuata fino a quando le truppe non fossero state sopraffatte."
Rapporto di Thomas Hutchinson a Londra, 1770

"Quella notte fu posta la formazione dell'indipendenza americana ... Non la battaglia di Lexington o Bunker Hill, né la resa di Burgoyne o Cornwallis furono eventi più importanti nella storia americana della battaglia di King Street il 5 marzo 1770".
John Adams sul massacro di Boston

"Da quel momento potremmo datare la fine dell'Impero britannico."
Daniel Webster sul massacro di Boston

"Che questa triste storia di morte non venga mai raccontata senza una lacrima: lascia che ogni genitore racconti la vergognosa storia ai suoi figli che ascoltano, finché le lacrime di pietà non brillano nei loro occhi, o la passione bollente scuote le loro tenere cornici."
John Hancock sul massacro di Boston

«Il tetro selvaggio è fuggito di nuovo dal deserto? O qualche demonio ... ci ha colpito al petto con le sue frecce mortali? No, nessuna di queste: è la mano della Gran Bretagna che infligge la ferita ".
Joseph Warren sul massacro di Boston